16° settimana: “Campo santo subito”.

By on 20 marzo 2007

“Tutto è relativo”, direbbero i filosofi. “Specie i numeri positivi”, aggiungerebbero i matematici; ma anche i politici. Perché anche i numeri “positivi” possono essere analizzati con discrezionalità, ed anche il grande risultato delle primarie può risultare “secondario”. A proposito, il Vs reality show Vi informa che esistono ben 100 chiavi di lettura diverse, che Vi proponiamo in ordine statistico decrescente. Adottate le vostre preferite, anche combinandone di diverse, così da avere anche Voi una fantastica chiave di lettura del dato delle primarie della Grande Casata. Si richiede di applicare un po’ del Vs grande senso dello humor.

100 chiavi per leggere un dato altissimo, purissimo e levigatissimo.
1)Quasi tremila votanti esprimono un dissenso manifesto, sopito, ma adesso – finalmente – esploso in un risultato eccezionale.
2) Quasi tremila votanti denotano una grande voglia di partecipazione dell’elettorato di centro destra. Solitamente non molto interpellato…
3) 2860 votanti dimostrano la grande capacità di “presa” popolare dei candidati e dei partiti coinvolti in una vera competizione.
[…]
8) 2860 votanti sono il frutto di una grande guerra di “pretendenti”, difficilissima da vincere e quindi spinta alla ricerca estrema di ics – purché respirino – sul proprio nome.
[…]
11) Allegra ha preso voti da ogni partito. Quindi una media vicino ai 100 cadauno.
[…]
24) Tumminello si ricandiderà presto alla prossima competizione. Fosse anche il Giro Podistico.
[…]
37) “Ho visto il senatore Battaglia prendere le sembianze prima di una nonna e poi di un ragazzino sedicenne, sedicente. E poi, da nonna, ha votato sia in piazzetta che supra u ponti, grazie al dono dell’obliquità” (ndr, questa espressione potrebbe essere di Allegra, in un intervento allo stato ebraico).
[…]
55) Sostenere che Campo è un “volto nuovo” è come dire che Carmelo Mazzola non è mai stato in consiglio comunale.
[…]
64) Più di un terzo dei votanti era altoatesino.
[…]
86) “Non erano le primarie tra Berlusconi, Casini e Allegra queste?”
[…]
100) “Hey, qui risulta mio nonno votante. Ma mio nonno è morto da quattro anni! E poi non avrebbe votato Campo, neanche morto!

ps: le letture del titolo sono tante e, a mio avviso, parecchio divertenti. Spiegarle, rovinerebbe un po’ tutto.

A proposito di Michele Spallino

12 Comments

  1. Antonio

    21 marzo 2007 at 14:29

    Ma dove sta lo humor? Sono daccordo solo su una cosa, ma più che da sorridere, c’è da piangere. Ovvero, che Antonio Campo di novità ha ben poco, solo quella di aver lasciato lo scudo crociato tanto amato in passato ed essersi accostato al “tepore” della fiamma di Alleanza Nazionale. Tra “CAMPI” e “SCECCHI”, c’è poco da stare “ALLEGRA”.

  2. testa-fina

    21 marzo 2007 at 16:14

    Una redazione “super partes” come la Vostra si dovrebbe limitare ad esercitare il diritto/dovere di non pubblicare commenti offensivi, come lei giustamente ha evidenziato,ma non di “stoppare” un dibattito articolato e proficuo che si stava sviluppandosi su un tema attuale ed importante.E’solo un consiglio non certo un rimprovero.

  3. Redazione

    21 marzo 2007 at 17:07

    Caro Testa-Fina,
    hai perfettamente ragione. Ma purtroppo sconosci il numero di illazioni e di “porcherie” che siamo costretti a cestinare, ed il numero è proporzionale alla “presa” del pezzo. Fin qui ok, ma se comincia a divergere la discussione dall’articolo proposto, è necessario – per la “leggibilità” del sito – ripristinare un filo logico. L’articolo in questione era praticamente destinato a diventare sede di qualsiasi intervento di carattere politico: per questo proponevamo nuovi pezzi appositi, in cui riprendere la discussione, ma limitandola al tema del ragionamento sul dato delle primarie. Anzi, vista l’attendibilità e la pacatezza dei toni che oramai possiamo riconoscerti (scusa se ti do del “tu”), perchè non prepari tu una bella analisi per la bacheca politica?
    Peraltro, un intervento come quello di “Salamandra” – pacato e affatto offensivo, ma che scende nel dettaglio di alcune questioni che non è professionale nè corretto trattare in questo modo – ci creano ogni volta difficoltà nella scelta: in quanto interessante e corretto, non ci sembrava il caso di cestinarlo, eppure immaginiamo la coda polemica che avrebbe generato sui singoli punti trattati.

    E’ complessa la faccenda, e noi cerchiamo di fare del nostro meglio.
    Grazie mille.

  4. Folken

    21 marzo 2007 at 17:17

    Caro amico queste 100 chiavi per leggere un dato altissimo, purissimo e levigatissimo mi sembrano un elenco di 100 caz…e messe una dietro l’altra ma….
    anzichè scrivere delle caz…e virtuali come:

    1)il sen. Battaglia ha votato 2 volte prima a chiazzetta e pua supra u ponti

    2)risulta il voto di tuo nonno ma dove risulta? prova a dimostrarlo (io posso tu no)
    e quanto altro ancora
    prova a scrivere che non avete più dove aggrapparvi tranne che alle caz…e virtuali.

  5. Michele Spallino

    21 marzo 2007 at 17:45

    Pazienza, carissimo. Ero certo di incappare in questo rischio: il mio tipo di humor talvolta non è molto (nazional) popolare. Se non leggi la chiara esasperazione neppure sul passaggio di Battaglia…
    Ma, tranquillo, ci dormirò la notte. Ciao

  6. Osservatore solitario

    21 marzo 2007 at 18:01

    Direi che era prevedibile ma inevitabilemnte il dibattito si riscalda, e quanto ne sentiremo/leggeremo da oggi fino elle elezioni.Ritengo doveroso ammonire tutti ed evitare di “accendere incendi dolosi”, oggi ciò che è importante è costruire il futuro vincente per il nostro paese, magari iniziando a suggerire idee fattibili da mettere in pratica .
    Stiamo calmi.

  7. divuono1977

    21 marzo 2007 at 22:31

    Non dire gatto se non ce l’hai nel sacco!E qui le frasi fatte si specano!Ma caro Spallino il dato di queste primarie può avere un duplice esito sulle imminenti elezioni! Sicuramente credo che chi faccia politica realmente e da tempo avrà preso con cautela il risultato ma si sa che queste sono cose che lasciano il tempo che trovano e anche se sembra che il tempo per le alleanze o le disunioni sia di breve durata, nel giro di poco tempo può cambiare tutto! Ricordiamoci che il governo di centrosinistra alle ultime politiche ha cantato vittoria troppo presto e ha vinto per una manciata di voti (Non scendo nella polemica della riconta dei voti nulli,reali o irreali!). Quindi secondo me il dato è si rilevante ma non ci farei una campagna elettorale! Se tutta la sinistra si unisse, e se l’attuale amministrazione facesse opera di ammissione di colpa, umilmente, potrebbe recuperare il divario! Comunque ai posteri l’ardua sentenza!(Lo so anche questa è una frase fatta!)

  8. congegno che si spegne da se

    25 marzo 2007 at 15:16

    mmh.. vorrei fare i complimenti a Michele per questo articolo. Credo che un po’ di ironia faccia anche bene, soprattutto x le varie situazioni non molto allegre createsi ultimamente. 🙂
    vorrei poter dire anch’io che mio nonno non avrebbe mai voluto votare Antonio Campo… ma le idee spesso si sottomettono alla parentela… (le mie sono rimaste al loro posto per fortuna)… comunque, vorrei dire solo di non scaldarsi tanto, ognuno ha le proprie idee. Non credo che questo sia un articolo offensivo, anzi reputo che sia molto simpatico!
    un saluto a tutti
    ciao

  9. io lo so

    26 marzo 2007 at 16:12

    bravo michele era solo un po di ironia su un fatto abbastanza importante in paese, non scendete in polemiche cretine, non era un attacco era un semplice e simpatica riflessione,ci sara tempo per i veri dibattiti per ora osserviamo e sentiamo tutto di tutti , poi si votera speriamo in meglio. per ora faccio solo i complimenti per il bellissimo comizio di ieri sera. bravo mariuzzo

  10. Ninni Genchi

    19 aprile 2007 at 23:11

    Molto carino il commento di Michele!

  11. anna

    28 maggio 2007 at 22:21

    che schifo il nostro paese

  12. Michele Spallino

    28 maggio 2007 at 22:29

    Giro abbastanza in Sicilia per lavoro e penso spesso che Castelbuono sia un’isola abbastanza felice. Noi “isolani”, però, non dovremmo isolarci più di tanto.

Effettua il log in per postare un commento Login

Lascia un commento

Per continuare ad usare il sito, accetta i cookies. Leggi la cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi