17° sett.: “I terzi godono.”

By on 28 marzo 2007

Non fa mistero che l’opinione popolare crede in un rush finale tra Mario e Antonio. Eppure gli altri due pesci hanno il loro che di decisivo. Secondo il gioco del rubamazzi, è altrettanto importante il peso che le apparenti “seconde linee” riusciranno a raschiare, sottraendo linfa decisiva ai rispettivi favoriti di area. Oggi non parleremo dei due litiganti: ringrazieremo semplicemente tutti e saluteremo soltanto i “terzi”.

Grazie ai quattro candidati da maidda. Per il coraggio innanzitutto – perché c’è da mettersi in gioco davvero – per le responsabilità che la scelta comporta, e che i nominati stanno dimostrando di volersi assumere. Penso inoltre – senza ironia alcuna – che tutti e quattro siano buoni candidati.
tumminelloallegra.jpgFermi ai nastri di partenza sono rimasti gli altrettanto valorosi Allegra e Tumminello, e qualcuno – ma meno coraggioso – anche a sinistra. Poiché per candidarsi il coraggio è richiesto: sgomitare internamente, competere, costruire un consenso, richiede necessariamente coraggio, va reso atto ai due sconfitti della forza, e quindi della sensatezza di una loro candidatura al ruolo di primo cittadino: scranno non raggiunto ma aspirato con certificata legittimità. Adesso “tocca” coinvolgerli a peso d’oro – e chili ce n’è – con patti che (si dice) meritano di essere limati nuovamente.

Sandro Bonomo, Gli Insindacabili ti attendono in piazza Margherita, teatro supremo del dibattito pubblico. Sei l’outsider dalla faccia pulita e dai modi sobri che ci è mancato questo fine settimana all’appello.

Nuccio Di Napoli invece ha dibattuto nella sale delle suore. Una sana iniezione di morale per tutti i presenti, delusi semmai da un asserire e citare non certo finalizzato a soddisfare le moderne definizioni della parola “pragmatismo”. Ma ci vuole anche un po’ di retorica nella politica e noi – per ovvie ragioni di abitudine – lo stavamo quasi per dimenticare. Mirabile la risposta – all’ennesimo “Ma, scusi, lei cosa pensa di fare in concreto? Qui, mentre stiamo a teorizzare, da destra ci fanno neri!” – in cui l’avvocato ha sancito: << Io sono qui. Per carità, l'amministrazione richiede di essere amministrata, ma la prassi non è altro che l'applicazione delle teorie che vi stanno sopra.>> Al che, molti dei presenti hanno alzato gli occhi al soffitto, e qualcuno ha pure percepito un sottile riferimento alla contigua Cefop. Ad altri, alzando gli occhi, gli è partita una riflessione sull’architettura post dopoguerra. Un paio di stoccate del bianco avvocato hanno però lasciato il segno: un colpo di fioretto sui sindacati, un periodo sul senso civico e la reazione di commozione autentica per la passione dei “nipoti” che lo hanno trascinato nel reality. Per il resto, un “dibattito pub”: nel senso che togliendo il tema del disagio giovanile l’incontro sarebbe durato il tempo di un caffè (corretto).

Mentre Woody Allen ci insegna che “la psicoanalisi è un mito tenuto vivo dall’industria dei divani”, nel pieno del mio personale disagio insindacabile, vi rimando alla prossima. Ma preparatevi ad una grande sorpresa.

A proposito di Michele Spallino

7 Comments

  1. golaprofonda

    28 marzo 2007 at 11:10

    qualcuno dimentica che i terzi e i quarti rimarranno fuori dal palazzo.
    ed io che da 13 anni voto centrodestra per il rinnovamento mi toccherebbe votare il rinnovamento fasullo con i fratelli allegra, peppinello mazzola e il maestro cipolla?
    abbiamo già perso cari amici,il rinnovamento per tanti motivi si è determinato intorno a mario ed io non andrò a votare

  2. kant

    28 marzo 2007 at 17:10

    vorrei complimentarmi con golaprofonda,per la constanza e la serietà politica che(a quanto pare)lo accompagnano da tredici anni.evidentemente è l’ostilità e la malignità del gola…evidenziano l’istanza di fossilizzarsi al fasullo sistema cicero.buona fortuna.

  3. Osservatore Solitario

    28 marzo 2007 at 19:40

    Da quanto si evince dai primi dibattiti pubblici, si nota una pacata persecuzione all’avversario da parte dei candidati a sindaco. Durerà ?
    Ho i miei dubbi anche perchè Cicero è in vantaggio e come si smonta (vedi sondaggio il primo frullato).
    L’ex candidato Allegra è “VERAMENTE” aspirante.
    L’ex candidato Tumminello è per l’ennesima volta sognatore.
    Terrei d’occhio Bonomo Sandro vero ago della bilancia delle prossime elezioni.

  4. testa-fina

    29 marzo 2007 at 15:42

    ..”aspittari e un viniri suni peni di muriri”,difficilmente caro Spallino rivedrai Sandro Bonomo nell’agone di piazza Marcherita in qualità di candidato sindaco, e ciò mi dispiace molto vista la stima e l’amicizia che a lui mi legano da 1/4 di secolo, ma come ho avuto modo di affermare in precedenti interventi la Lista Civica non è soggetto politico ma solo elettorale.
    Un soggetto politico come Rifondazione comunista o i Verdi (se ritrovano orgoglio e coraggio) in caso di sconfitta elettorale rimarrà tale, continuando da posizione diversa il proprio percorso.
    La Lista Civica, come soggetto elettorale non può arrivare terza o quarta.
    Non mi sento di azzardare previsioni, ma ritroveremo la Civica alleata con una delle due coalizioni in lotta per il primo e il secondo posto e sicuramente giocherà un ruolo decisivo sul risultato finale.
    Non è fantapolitica ma puro realismo.

  5. Assfidanchen

    3 aprile 2007 at 16:39

    Realismo?

  6. golaprofonda

    4 aprile 2007 at 09:56

    mancava solo la Vicari nella giunta di Campo per commissariare un paese e mortificare le nostre competenze!
    Che ne sarà della lista dei 30 assessori papabili del centrodestra???
    che ne sarà del marasciallo capuana?
    che ne sarà di fanino pappalardo?
    che ne sarà di botta?
    che ne sarà dei castiglia???
    Alè VOTO DISGIUNTO!

  7. dario bonomo

    9 aprile 2007 at 01:59

    tutti pensano ke Sandro Bonomo nn sia capace ad amministrare il popolo castelbuonese e x questo nn viene neppure nominato…. IO ke lo conosco da ben 18 anni posso assicurarvi ke oltre ad essere una xsona affidabile ed altruista è anke una xsone ke vuole il bene del proprio paese a tutti i costi. In più a castelbuono ogni volta ke è giunto il momento delle elezioni, i cittadini hanno sempre detto ke x il paese ci vuole un rinnovo x questo motivo sandro ha anke messo nella propria lista degli esponenti giovani ma allo stesso tempo capaci di dare una mano x il rinnovo del paese, adesso ke vi è giunta la possibilità di un candidato sindaco ke oltre ad essere giovanile e socevole e anke una persona ke vuole il bene ed il rinnovo del paese, perchè non sfruttarla?? Campo ha schierato la vicari… se voi foste al posto della vicari ke ha uno stipendio abbastanza alto(circa 20mila euro), voi verreste a castelbuono a fare l’assessore prendendo 800 euro al mese?? inoltre molti componenti della sua lista sono geometri ed architetti secondo voi campo perchè si è candidato a sindaco? se io dovessi scegliere essendo di centro-destra nn voterei campo ma il grande bonomo una persona invidiabile e stimabile
    SANDROOOOOOOOOOOOOO 6 UN GRANDE TI AUGURO DI SELIRE E FAR CAPIRE HAI CASTELBUONESI COME SI AMMINISTRA UN PAESE

Effettua il log in per postare un commento Login

Lascia un commento

Per continuare ad usare il sito, accetta i cookies. Leggi la cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi