21 esima edizione del jazz Festival: il programma completo

By on 3 luglio 2018

[riceviamo e pubblichiamo] Si è svolta oggi presso la sala Borsellino dell’Assessorato al Turismo della Regione Siciliana la conferenza stampa di presentazione della 21^ edizione di Castelbuono Jazz Festival.
Presenti l’assessore Sandro Pappalardo, il Sindaco di Castelbuono Mario Cicero, il Direttore creativo Angelo Butera e l’assessore al turismo del Comune di Castelbuono Dario Guarcello.
L’Assessore Pappalardo ha evidenziato che Castelbuono Jazz Festival è una delle manifestazioni siciliane più importanti sia per storia che per qualità e soprattutto perché ha saputo, in tutti questi anni, contribuire moltissimo all’incremento turistico della cittadina madonita.

L’assessore ha proseguito dicendo che già da settembre 2018 il suo dipartimento promuoverà a livello internazionale le grandi manifestazioni siciliane che si svolgeranno nel 2019, e Castelbuono Jazz Festival sarà tra queste.
Il Sindaco Cicero ha chiesto all’assessore di intervenire soprattutto presso le compagnie aeree perché è inaudito che i voli per e dalla Sicilia costino più di un volo per New York.

Angelo Butera ha sottolineato che finalmente in assessorato si respira una nuova linea rivolta più alla qualità non solo per Castelbuono Jazz Festival ma anche per tutte le altre grandi manifestazioni che in questi ultimi anni sono state penalizzate.

La conferenza si è conclusa con la degustazione dei fantastici dolci dei F.lli Fiasconaro di Castelbuono.

L’edizione n. 21 di Castelbuono Jazz Festival ha come tema “il ’68 il Jazz la Libertà i diritti Umani” e dunque il primo concerto evento ha come titolo IL ’68 DI TOMMIE SMITH, un’icona dell’antirazzismo. È una delle immagini più famose del Novecento, quella in cui Tommie Smith e John Carlos si trovano sul podio dei 200 metri alle Olimpiadi a Città del Messico, il 16 ottobre 1968, con i pugni alzati, i guanti neri (simbolo del black power), i piedi scalzi (segno di povertà), la testa bassa e una collanina di piccole pietre al collo. Dopo cinquant’anni forse è cambiato poco.
Dicevamo concerto evento perché a salire sul palco il 14 agosto non una cantante jazz ma una icona della musica lirica mondiale: Laura Giordano.
Laura Giordano è considerata una dei più talentuosi soprani della sua generazione, apprezzata da pubblico e critica per la sua impeccabile tecnica vocale e timbro seducente, arricchiti da una presenza scenica affascinante e spiccate doti attoriali.
Laura Giordano è nata a Palermo e ha debuttato giovanissima nel ruolo della protagonista ne “I pazzi” per progetto di Donizetti e nell’Adina di Rossini al Teatro Massimo di Palermo.
In seguito ha calcato i palcoscenici di alcuni fra i più prestigiosi teatri internazionali fra i quali il Teatro alla Scala di Milano, il Festival di Salisburgo, l’ Opéra National de Paris, il Théâtre des Champs-Elysées de Paris, il Théâtre du Châtelet de Paris, l’Opernhaus di Zurigo, la Semperoper di Dresda, l’Accademia di Santa Cecilia a Roma, il Festival Mozart de La Coruña, il Teatro Real di Madrid, il Barbican Center di Londra, l’Opéra de Montecarlo, il Théâtre Royal de la Monnaie de Bruxelles, il Teatro Nacional de Sao Carlos de Lisboa, l’Opera Royal de Wallonie di Liege, Opera di Lyon, il Santa Fe Opera Festival, il Teatro Municipal di Santiago del Cile. (solo per citarne alcuni)
A Castelbuono Jazz Festival la Signora Giordano assieme al M. Giuseppe Urso presterà la sua meravigliosa voce ad un repertorio jazz.
Ad aprire il concerto l’attrice Giuditta Perriera che racconterà al pubblico cosa avvenne il 16 ottobre ’68 a Città del Messico.

Il 15 agosto un’altra Signora del jazz Lucy Garsia. Figlia del grande Ignazio, creatore e fondatore del Brass Group di Palermo, Lucy con il suo gruppo farà un omaggio al Brass che è stato ed è un punto di riferimento dei più grandi jazzisti al mondo.

Il 16 agosto Protagonista assoluto sarà Stefano Di Battista una icona internazionale del jazz italiano.

Come di consueto grande spazio ai giovani siciliani che si stanno imponendo nel panorama nazionale. E dunque il 17 agosto protagonista sarà Claudio Giambruno quintet che presenterà per questa occasione il suo nuovo disco inedito. Giambruno avrà come guest star l’armonicista Giuseppe Milici. Al termine del concerto sarà consegnata una targa al giornalista Gigi Razete per il suo impegno nella diffusione della musica jazz.

Il 18 agosto ancora spazio ad una signora del Soul Daria Biancardi.
Il titolo del concerto “Anche senza la pelle nera” perché la sua voce assolutamente straordinaria, non ha nulla da invidiare alle grandi cantanti afro americane.

Il 19 agosto il mondo si trasferirà a Castelbuono con Orchestra di Piazza Vittorio

Musicisti che provengono da dieci paesi e parlano nove lingue diverse. Insieme, trasformano le loro variegate radici e culture in una lingua singola, la musica. Questa è l’Orchestra di Piazza Vittorio. Partendo dalla musica tradizionale di ogni paese, mischiandola e intingendola con rock, pop, reggae, e classica, si arriva alla sonorità unica dell’OPV. Tra musicisti che partono e altri che arrivano, cambia il suono dell’orchestra senza mai tradire la vocazione iniziale a sfide nuove e orizzonti aperti al mondo intero. Una fusione di culture e tradizioni, memorie, sonorità antiche e nuove, strumenti sconosciuti, melodie universali, voci dal mondo.

Grandissima serata il 20 agosto con la Bellini Jazz Orchestra la sezione jazz del Conservatorio Bellini di Palermo. 25 elementi diretti magistralmente dal M. Giuseppe Urso. Guest star della serata la cantante americana Joy Garrison. Nata a New York e figlia d’arte, comincia a cantare sotto la guida di suo padre Jimmy Garrison per anni contrabbassista dello storico quartetto di John Coltrane.

Anche il grande jazz napoletano a Castelbuono con James Senese e Napoli Centrale.
È un gruppo che ha saputo operare una vera fusione, creando un suono rispettoso della tradizione popolare, ma aperto ad ogni forma di arricchimento strutturale, in grado di rendere il linguaggio proposto, universalmente fruibile. Senese riunisce in se la musica afro americana ed il blues napoletano. Unico esempio al mondo.

14 agosto
Chiostro di San Francesco

IL ’68 DI TOMMIE SMITH
con
LA SOPRANO LAURA GIORDANO & GIUSEPPE URSO JAZZ QUINTET
L’ATTRICE GIUDITTA PERRIERA

15 agosto
Chiostro di San Francesco

GRAZIE BRASS
LUCY GARSIA QUARTET

16 agosto
Piazza Castello

IL JAZZ ITALIANO NEL MONDO
STEFANO DI BATTISTA

17 agosto

DEDICATO A CHI PROMUOVE IL JAZZ
CLAUDIO GIAMBRUNO QUARTET
GIUSEPPE MILICI
PREMIO CASTELBUONO JAZZ A GIGI RAZETE

18 agosto

ANCHE SENZA LA PELLE NERA
DARIA BIANCARDI

19 agosto

IL MONDO A CASTELBUONO
ORCHESTRA DI PIAZZA VITTORIO

20 agosto

IL SOGNO DI MARTIN LUTHER KING
ORCHESTRA JAZZ DEL CONSERVATORIO BELLINI DI PALERMO
JOY GARRISON
PREMIO MARCO TAMBURINI

21 agosto

BLUES JAZZ AMERICA E NAPOLI
JAMES SENESE E NAPOLI CENTRALE

 

CASTELBUONO JAZZ INCONTRA
Dal 14 Al 21 Agosto
Ore 18,00 Piazza Margherita

14/8 “Sicilia a tavola” un pomeriggio dedicato ad uno dei maggiori attrattori turistici che la Sicilia possiede: l’enogastronomia. La buona cucina, l’eccellenza dei vini siciliani sono oggi un valido motivo per venire nella nostra regione. Ce ne parleranno il Dr. Leonardo Agueci Presidente
Providi Sicilia Associazione Produttori di Vini e Distillati di Sicilia ; l’imprenditore Manfredi Barbera, il Dr. Mimmo Targia, Paolo Caracausi del Comune di Palermo e lo storico Gaetano Basile.

15/8 “La politica in televisione” sarà l’argomento del pomeriggio successivo. Quanto le trasmissioni televisive possano influire e indirizzare l’opinione pubblica. Ospiti della serata il giornalista Rai Francesco Vitale e il giornalista Giampiero Cannella.

16/8 “La Sicilia un bene Culturale” sarà l’argomento che sarà approfondito il sedici agosto. Tra gli ospiti l’On.le Rosa Di Giorgi componente Commissione Cultura camera dei deputati, il mecenate Antonio Presti, l’assessore regionale ai Beni Culturali Dr. Sebastiano Tusa. Ancora l’assessore alla cultura del Comune di Palermo Dr. Andrea Cusumano ed il Sindaco metropolitano Leoluca Orlando. A fare da padrona di casa la Dr.ssa Angela Sottile Presidente del Museo Civico di Castelbuono.

17/8 “Sicilia Europa – come avvicinarle” ne parlerà il Vice Presidente alla Regione Sicilia ed Assessore all’economia Gaetano Armao con lui il giornalista Vittorio Corradino, Andrea Naselli.

18/8 “Il ‘68 il ‘78 – Aldo Moro e Peppino Impastato” la storia degli ultimi quarant’anni che inevitabilmente ha cambiato il paese sarà analizzata da due grandi giornalisti italiani Andrea Purgatore e Francesco La Licata. Con loro un protagonista siciliano dei fatti Giovanni Impastato.
L’attrice Stefania Sperandeo leggerà alcune pagine tratte dal testo di Salvo Toscano dal titolo “Quel maledetto 9 maggio”.

19/8 “Turismo in montagna – Le Madonie” l’assessore Salvatore Cordaro, Raoul Russo dell’assessorato regionale al turismo, il Dr. Santo Inguaggiato presidente Gal Madonie ed il Commissario dell’Ente Parco delle Madonie Salvatore Caltagirone ci parleranno del turismo di montagna in Sicilia.

20/8 “La Sicilia” a parlare del futuro della nostra regione il Governatore Nello Musumeci. Sarà un excursus a trecentosessanta gradi per parlare di scuola, lavoro, infrastrutture, accoglienza, cultura e turismo.

21/8 “Il Turismo”? La Sicilia può vivere di turismo. Una frase che abbiamo sentito migliaia di volte e che spesso lascia dubbiosi. Ci spiegheranno come si può vivere di turismo esperti del settore. L’assessore regionale Sandro Pappalardo, l’imprenditore Antonio Mangia, il Direttore di Travelnostop Toti Piscopo, il Presidente del Gal Isc Madonie Santo Inguaggiato e il Dr. Alessandro Rais direttore della Film Commission siciliana.

A proposito di Redazione

La Redazione di Castelbuono.Org, deus ex machina del progetto sin dal 2007, coordinata da Michele Spallino.

Effettua il log in per postare un commento Login

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.