A proposito di Castelbuono Jazz Festival 2016

By on 17 luglio 2017

[Riceviamo e pubblichiamo] Ci sentiamo in dovere di sottolineare alcuni punti fondamentali, per chiarire a tutti coloro che usano l’Agorà come unico mezzo di comunicazione, di quanto accaduto nella scorsa edizione del festival.

Purtroppo a causa della lentezza della burocrazia regionale il Comune di Castelbuono a oggi non ha ricevuto i trasferimenti spettanti.

Il Comune, in qualità di Ente organizzatore, ha potuto pertanto soltanto anticipare somme esigue che hanno in piccolissima parte coperto alcune spese.

L’amministrazione regionale a breve dovrebbe   effettuare tali trasferimenti che, aggiunti a quanto è già nelle casse comunali (sponsorizzazione da noi acquisite),  permetterà finalmente di poter saldare tutte le fatture ancora in sospeso come quelle di tutti i musicisti, il service audio luci, gli oneri siae e quant’altro.

Personalmente da cinque anni come direttore artistico non ho percepito un solo euro, rimettendoci anche i soldi della benzina per percorrere giornalmente Palermo Castelbuono Palermo 

Non è un problema sorto soltanto per Castelbuono Jazz festival ma per tutte le manifestazioni regionali di grande richiamo turistico.

L’attuale amministrazione, comunque, si è impegnata a risolvere l‘increscioso problema verificatosi.

Detto ciò ci fa piacere comunque comunicare che questo intoppo burocratico non ci ha fermati nella promozione del festival e di conseguenza di Castelbuono e dell’intero comparto madonita.

Lo sorso febbraio alla Borsa Internazionale del Turismo di Milano a nostre spese e con l’aiuto di qualche sponsor,  abbiamo distribuito migliaia di brochure che “raccontavano”  Castelbuono e dell’eccellente ospitalità dei castelbuonesi (cosa di cui  nonostante tutto siamo ancora fermamente convinti). Abbiamo portato     10 roll up promozionali ed, oltre le nostre, anche  una grandissima quantità di brochure fornite direttamente dall’assessorato al turismo di Castelbuono.

Se oggi Castelbuono è conosciuta nel mondo e meta di migliaia di turisti che la visitano durante l’intero arco dell’anno,  crediamo (senza presunzione alcuna) che un piccolo merito vada anche a Castelbuono Jazz Festival che ha saputo dirottare in questi 22 anni (22 anni 20 edizioni) un target di pubblico medio alto che ha fatto si che la comunità dovesse adeguarsi a questo nuovo e intenso flusso turistico. Ecco perché sono sbocciati tantissimi ristoranti, eccellenti alberghi e accoglienti B&B e case vacanza. 

Angelo Butera

Direttore artistico

A proposito di Redazione

La Redazione di Castelbuono.Org, deus ex machina del progetto sin dal 2007, coordinata da Michele Spallino.

Un commento

  1. Alessandro Piro

    22 luglio 2017 at 15:52

    Interessante queste precisazioni dalla direzione artistica del Jazz Festival. E’ un bellissimo lavoro quello fatto in 22 anni e nessuno a Castelbuono vorrebbe che non ci fosse più il festival.
    Certo che sarebbe più utile sentire da chi dirige questi festival, più che gli auto elogi, una dimostrazione che tutte le voci che si sentono siano infondate.

    Mi spiego meglio: se fosse vero che c’è stato un ritardo nei pagamenti dalla regione, perché non precisarlo prima ai diretti interessati, che lo scoprono solo adesso? Perché non impegnarsi a coprire immediatamente tutti i debiti prima di lanciare in pompa magna la nuova edizione con costose campagne pubblicitarie?

    E se invece il problema dei servizi alberghieri non pagati riguardasse anche le edizioni passate? E se si facessero avanti tutti gli artisti che solo sottovoce hanno detto di aspettare ancor ai compensi di edizioni di 5, 10 anni fa?
    Potremmo giustificare tutto con la scusa che nell’ultima edizione la regione ha ritardato i trasferimenti?

    Ma queste sono solo voci che i diretti interessati potrebbero confermare anche qui su questo blog.

    Ad ogni modo è forse fuorviante un comunicato dove si parla dei meriti che tutti sappiamo, ma una presa di posizione sulla volontà netta di una gestione che non danneggi ristoratori, albergatori e artisti, pagando nei termini quanto pattuito.

Effettua il log in per postare un commento Login

Lascia un commento

Per continuare ad usare il sito, accetta i cookies. Leggi la cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi