A proposito di Castelbuono Jazz Festival 2016

[Riceviamo e pubblichiamo] Ci sentiamo in dovere di sottolineare alcuni punti fondamentali, per chiarire a tutti coloro che usano l’Agorà come unico mezzo di comunicazione, di quanto accaduto nella scorsa edizione del festival.

Purtroppo a causa della lentezza della burocrazia regionale il Comune di Castelbuono a oggi non ha ricevuto i trasferimenti spettanti.

Il Comune, in qualità di Ente organizzatore, ha potuto pertanto soltanto anticipare somme esigue che hanno in piccolissima parte coperto alcune spese.

L’amministrazione regionale a breve dovrebbe   effettuare tali trasferimenti che, aggiunti a quanto è già nelle casse comunali (sponsorizzazione da noi acquisite),  permetterà finalmente di poter saldare tutte le fatture ancora in sospeso come quelle di tutti i musicisti, il service audio luci, gli oneri siae e quant’altro.

Personalmente da cinque anni come direttore artistico non ho percepito un solo euro, rimettendoci anche i soldi della benzina per percorrere giornalmente Palermo Castelbuono Palermo 

Non è un problema sorto soltanto per Castelbuono Jazz festival ma per tutte le manifestazioni regionali di grande richiamo turistico.

L’attuale amministrazione, comunque, si è impegnata a risolvere l‘increscioso problema verificatosi.

Detto ciò ci fa piacere comunque comunicare che questo intoppo burocratico non ci ha fermati nella promozione del festival e di conseguenza di Castelbuono e dell’intero comparto madonita.

Lo sorso febbraio alla Borsa Internazionale del Turismo di Milano a nostre spese e con l’aiuto di qualche sponsor,  abbiamo distribuito migliaia di brochure che “raccontavano”  Castelbuono e dell’eccellente ospitalità dei castelbuonesi (cosa di cui  nonostante tutto siamo ancora fermamente convinti). Abbiamo portato     10 roll up promozionali ed, oltre le nostre, anche  una grandissima quantità di brochure fornite direttamente dall’assessorato al turismo di Castelbuono.

Se oggi Castelbuono è conosciuta nel mondo e meta di migliaia di turisti che la visitano durante l’intero arco dell’anno,  crediamo (senza presunzione alcuna) che un piccolo merito vada anche a Castelbuono Jazz Festival che ha saputo dirottare in questi 22 anni (22 anni 20 edizioni) un target di pubblico medio alto che ha fatto si che la comunità dovesse adeguarsi a questo nuovo e intenso flusso turistico. Ecco perché sono sbocciati tantissimi ristoranti, eccellenti alberghi e accoglienti B&B e case vacanza. 

Angelo Butera

Direttore artistico