Abusi a Castelbuono. Rinviate a giudizio 2 donne con l’accusa di falsa testimonianza

Segnaliamo la notizia riportata sul Giornale di Sicilia di oggi, in un articolo a firma del giornalista Giuseppe Spallino. Secondo quanto riportato, due donne di Castelbuono, C.M e A.C., rispettivamente madre e figlia di 62 e 23 anni, sono state rinviate a giudizio dietro richiesta del pm Annadomenica Gallucci.

Le due donne sono state coinvolte nell’inchiesta sugli abusi subiti da una ragazza (anche lei di Castelbuono), quattordicenne all’epoca dei fatti, per opera del datore di lavoro dei genitori di lei. Durante il processo, le due donne avevano sì confermato gli abusi, ma avevano difeso l’imputato accusando invece il padre della ragazza delle violenze.

Il Tribunale aveva ritenuto non credibili le testimonianze delle due donne e aveva condannato l’uomo, un 53enne di Castelbuono, a 10 anni di reclusione (sentenza attualmente impugnata). Madre e figlia sono così state rinviate a giudizio con l’accusa di aver testimoniato il falso. Il processo inizierà il 12 Febbraio.