Adriano Sofri: “Lotta Continua a Castelbuono”

“La piccola posta” di Adriano Sofri su Il Foglio di questa mattina è un ricordo di Castelbuono. Poche righe che, con nostalgia e affetto, riportano alla gloriosa stagione politica dell’estrema sinistra dalle nostre parti. 

Ieri, finalmente, è emersa una divergenza dialettica fra Emanuele Macaluso e me. Si trattava di Castelbuono (la nobile cittadina siciliana nella valle delle Madonie) delle sue glorie antiche, la manna, le ciliegie, la Cappella Palatina, la Testa di turco, l’agrifoglio gigante, il festival jazz, indie ecc., e del suo attuale rinascimento, panettoni Fiasconaro, asini bentrattati della raccolta differenziata eccetera. Allora io ho detto che Lotta Continua a Castelbuono era fortissima. Emanuele Macaluso non ha battuto ciglio. Ho precisato: era più forte del Pci. Emanuele Macaluso ha avuto un soprassalto: “Eh no!”, ha detto. E’ stato bellissimo.