9° sett.: Baby Sant’Anna

By on 26 gennaio 2007

Escono i primi nomi ufficiali. Proprio come nella processione della nostra patrona: con la parata delle istituzioni ed i gendarmi. C’è anche tutto il resto: la banda, i Giovani, la gente in preghiera e quella scalza. Questi che – devoti – seguono perché hanno “fatto il voto”. Ma stavolta, per non scomodare troppo una similitudine sconveniente, saremo brevi.

Il voto. La firma. 57 firme a sublimare una disponibilità di candidatura risaputa: Marione Cicerone (che a forza di usarlo questo nome c’è oramai il rischio che si consumi). Con la sede del Piddiri che per un’ora sembra una sala d’attesa per un parto che non arriva. Fallace Letteria ad un candidato mai nato.
Per il dispiacere di molti, desiderosi di debuttare – finalmente – con una dialettica interna. Macchè: pasta ca’ sarsa. Sarà che questa pasta è talmente buona che… nessuno si lagna. Più facile credere nella teoria dei gatti sornioni, dalle famose unghie retrattili. Tant’è; sabato si ritorna in assemblea dove, per ratificare la candidatura, si dovrà confermare con almeno il 51% degli iscritti (ca 170). E non è una battaglia così scontata: lui, come Don Chichotte, contro i nemici invisibili. L’Unione – meno i rifondelli – sta a guardare, non più molto disposta ad ulteriori indugi e controconferme. Anche perché – ed è l’altro nome uscito dal cilindro dello scorso weekend – l’Unità Civica ha un proprio candidato, celebrato con brindisi e mangiate: Sandro Bonomo. Una fumata bianca inattesa, che ha lasciato di sasso molti attori del reality. Altri, anche navigati, intravedono che il buonuomo sia di facciata, a “capro” di future strategie.
Dicevamo: c’è la sfilata, c’è Sant’Annuzza coi de-voti, e c’è la banda: già, a destra pare facciano le primarie. Vi promettiamo che cercheremo lo spartito di questa orchestra e vi sveleremo quale è il loro secondo accordo. E soprattutto i ruoli: chi il direttore e chi il primo trombone.

A proposito di Michele Spallino

8 Comments

  1. Testa-Fina

    27 gennaio 2007 at 13:00

    Finalmente una buona notizia! la candidatura di SANDRO BONOMO rappresenta la svolta innovativa che tutti(a parole)invocate, ma avrete il coraggio di sostenerla?
    La candidatura BONOMO deve andare oltre la lista civica e oltre gli schemi ideologici, poichè è in grado di disintossicare il clima politico castelbuonese, intriso di odi repressi e vendette personali.
    Per chi, come il sottroscritto, ha vissuto da vicino la politica o meglio la “non politica” castelbuonese si rende conto di quanto sia importante liberarci di certe “CONGREGAZIONI DI POTERE” sia a destra che a sinistra se vogliamo veramente il bene del paese, ora è il momento di farlo e questa candidatura ci fornisce l’occasione, fruttiamola.

  2. Testa-Fina

    27 gennaio 2007 at 13:25

    che bravi! pure la censura…

  3. Testa-Fina

    27 gennaio 2007 at 22:09

    per commentare bisogna essere di sinistra?

  4. Michele Spallino

    28 gennaio 2007 at 14:22

    No, stiamo calmi, “Testa-Calda”… I commenti – e lo ribadisco per tutti – devono essere prima approvati (perchè altrimenti saremmo già colmi di spam porno). Nel fine settimana – perdonatemi, ma non vivo solo per questo – ci metto un po’ più di tempo visto che non dispongo facilmente del computer. E’ lecito?

  5. oltre

    29 gennaio 2007 at 13:37

    caro michele volevo farti i complimenti…davvero…mi sono divertito tanto a leggere il reality sui possibili candidati…sarei contento se più persone lo conoscessero…mi duole soltanto leggere che chi vuol governare il paese siano sempre gli stessi…e tutti loro sia da destra che da sinistra sentono come se quell’ambita poltrona l’abbiano ottenuta in eredità dalle loro famiglie…certo se un volto nuovo si vuole presentare…deve soddisfare le esigenze gli altri e diventare automaticamente alla pari dei vecchi volti…se ne potrebbe parlare all’infinito tanto avremo subito al potere il prossimo genio che non sapendo più cosa inventarsi dopo gli asini…le luci blu al castello e le palme …manderà a prendere delle scimmie dall’Africa per completare l’Opera…naturalmente sto scherzando su fatti realmente accaduti…un abbracio che va OLTRE

  6. Michele Spallino

    29 gennaio 2007 at 21:44

    Grazie “oltre”, gentilissimo. Ricambio l’abbraccio alla cieca e appunto l’importazione di “scimmie dall’Africa”: potrebbe essere un buon punto programmatico su cui qualcuno potrebbe impostare una futura candidatura.

  7. gioacchino cannizzaro

    30 gennaio 2007 at 02:46

    no, Michè, certe cose non le dire neppure, che Qualcuno potrebbe prenderti sul serio, purchè la stampa ne parli …

  8. Giuseppe Fiasconaro

    3 febbraio 2007 at 13:07

    Non credo che la questione sia volti nuovi sì-volti vecchi no. In entrambi i casi non è pacifico che si tratti della soluzione, della più efficace soluzione. Io penso che il tema deve essere: quali idee, quali proposte, quali prospettive per far crescere e sviluppare questo paese. Poi, vengono le persone.

Effettua il log in per postare un commento Login

Lascia un commento

Per continuare ad usare il sito, accetta i cookies. Leggi la cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi