Festa di San Giuseppe: una settimana di incontri e celebrazioni

 

 Cari Castelbuonesi,

I vostri sacerdoti vi scrivono

 Ricorrono in questi mesi anniversari notevoli della nostra consacrazione  sacerdotale:

  1. Calì 50 anni, P. Santino 50 anno, D. Mimmo 20 anni, P. D’Angelo 70 anni, P. Lorenzo 35 anni, 
  2. Antonino 72 anni, P. Gabriele 59 anni.

Il Signore ci ha chiamati ad annunziare il suo Vangelo e dispensare i suo sacramenti a voi suo popolo.

Prendiamo occasione delle nostre ricorrenze sacerdotali per offrirvi un tempo di vicinanza più forte alla persona adorata del Signore Gesù, al suo Vangelo e ai suoi sacramenti.

Abbiamo pensato ad una settimana di incontri e di celebrazioni che dovrebbero coinvolgere tutte le componenti della nostra comunità: i bambini, gli adolescenti, gli adulti, gli anziani, i malati.

Saranno utili raduni per categorie: sposi, operai, artigiani, professionisti, studenti, impiegati.

Ci aiuteranno persone di provata esperienza cristiana e pastorale dotate di carisma per la comunicazione. Il periodo di svolgimento di questa “missione” correrà da sabato 11 marzo a lunedì 20 marzo e comprenderà la seconda e la terza domenica di Quaresima. Il grande sponsor della “Missione” sarà San Giuseppe.

Trasferiremo pertanto la sua cara immagine dalla chiesa di Sant’Agostino alla Matrice Nuova, sabato pomeriggio dell’11 marzo. San Giuseppe sarà l’attrattiva e il protettore. Confidiamo nella sua preghiera a Gesù, sui fu padre, e a Maria, di cui fu sposo.

La festa di San Giuseppe quest’anno in tutta la Chiesa sarà celebrata lunedì 20 marzo per via della terza domenica di Quaresima. Così è disposto per tutta la Chiesa universale.

Il 20 marzo, che prevede nella mattinata le messe festive, come di consueto, si concluderà con la solenne processione che riporterà San Giuseppe nella chiesa di Sant’Agostino.

I cari confrati e le consorelle di San Giuseppe hanno generosamente accolto questa novità eccezionale e assicurano fattiva collaborazione che del resto chiediamo a tutti.

Faremo conoscere per tempo programma e dettagli.

La missione avrà un titolo (logo – come si dice): “Ritornare a me con tutto il cuore” (Gioele 2,11). 

È stata pensata questa formula, presa dal profeta Gioele (ma che attraversa con varie modulazioni tutti i libri sacri) perché è urgente e necessario ritornare al Signore.:

Ritorni la Fede luminosa, viva, corale. Ritorni la carità generosa e operosa. Ritorni la Santa Messa festiva, imprescindibile risorsa di vita spirituale.

Diciamolo forte e chiaro fin da ora “Solo con il Signore verranno le cose buone che attendiamo. Senza di lui il male ci invade e opprime”.

Ricordiamo il detto del Signore stesso: “Chi non raccoglie con me, disperde” (Mt 12,30).

La Madre Sant’Anna che sicuramente ci ha ispirato si unirà a San Giuseppe nell’aiutarci a benedirci.

 

 

 

I Vostri Sacerdoti