Castelbuono pirotecnico, 5 gol al Kamarat

[MADONIEPRESS] In gol tutto il reparto avanzato

Kamarat: Dani, Quattrocchi, Immesi (69’ Comparato), Di Piazza, Alagna, Lo Bianco, Lo Guasto (69’ Dragna), Privitera, Pirrotta, Ceraulo, Calì. A disp.: Lo Nardo, Raccuglia, Munì, Madonia, Corso. All.: Marco Di Piazza (Paolo Scalia da oggi).

Pol. Castelbuono: Fagone, Megna, Inserauto, Alosi, Bertolino, Parisi, Raia (82’ Di Salvo), Morello, Calabrese (71’ Sorrentino), Guastella, Venuti (36’ pt Salerno). A disp.: Cicero, Arena, Lanza, Città. All.: Salvo Ricca.

Arbitro: Mauro Gangi di Enna; assistenti Santino Spina e Domenico Giuseppe La Monica, entrambi di Palermo.

Reti: 7’ Morello, 17’ Calabrese, 21’ Privitera (rig.), 1’ s.t. Guastella, 74’ Calì, 79’ Salerno, 90’ Sorrentino.

La Polisportiva Castelbuono ritrova la vittoria e lo fa nel modo più entusiasmante, rifilando 5 reti al Kamarat di mister Marco Di Piazza. Una partita accesa, sotto tutti i punti di vista, piena di gol (7) e di cartellini (10 fra ammoniti ed espulsi). Lo spettacolo non è dunque mancato malgrado un campo ai limiti della praticabilità a causa delle forti piogge che hanno interessato praticamente tutta la Sicilia.

A parte i 7 gol da segnalare anche una brutta rissa, all’inizio della ripresa, che ha costretto il sig. Gangi ha sventolare parecchi cartellini.

Per la cronaca è andato a segno praticamente tutto il reparto offensivo della Pol. Castelbuono. Ad aprire le marcature è stato Morello al 7’. Poi il raddoppio di Calabrese al 17’. Privitera accorcia le distanze su rigore al 21’ e si va negli spogliatoi sul risultato di 2-1. All’inizio della ripresa altra doccia fredda per i locali che subiscono il gol di Guastella. Il Kamarat non si dà ancora per vinto e accorcia per la seconda volta le distanze con Calì. Ma il col al 79’ del giovane Salerno spezza le gambe ai locali che al 90’ subiscono il 5-2 finale di Sorrentino.

Bella prova quindi del Castelbuono che riprende confidenza con la vittoria e mantiene un posto al sole in chiave play off. Prossimo turno casalingo contro il Paceco che, pura avendo ritrovato la vittoria (in casa contro il fanalino di coda Pro Favara) sembra aver perso lo smalto delle prime 4 giornate.