“Castelbuono: una lezione di inciviltà”

Scrive Mirko Raimondo sul proprio profilo Facebook, e ci invita a pubblicare anche noi per amplificarne la portata, un breve testo di sdegno che, dopo i sogni dell’Ypsigrock, ci riporta subito alla triste e talvolta disgustosa realtà. Pubblichiamo di seguito le sue parole e la foto meno esplicita del pietoso ritrovamento in contrada Boscamento.

Questa è un’immagine triste e la mia vuole essere una denuncia.
Nel Comune di Castelbuono, dove tutti ci vantiamo della nostra civiltà (?), certa gente ritiene normale abbandonare rifiuti in luoghi non adibiti a tale scopo. Nessuno trova o cerca rimedio a questa vergogna.
La vergogna diventa sdegno quando ci si ritrova davanti a questa scena: 4 cuccioli di cane appena nati, e chissà dopo quanto tempo morti, gettati via come immondizia.
E qui mi chiedo perché molti sfogano il loro perbenismo in cause più lodevoli che criticabili, e poi si tappano gli occhi e le orecchie laddove servirebbero sensi attenti, perché evidentemente fa loro comodo. Un modo di pensare che in fondo rispecchia, ahimè, l’immagine molto reale che nel mondo si ha di noi siciliani.
Spero che qualcuno decida finalmente di intervenire.
A voi intanto la libertà di indignarvi o di far finta di niente.