CastelbuonoScienza. Programma attività sull’alimentazione preventiva delle malattie

[Riceviamo e pubblichiamo] L’Associazione CastelbuonoSCIENZA, l’Amministrazione Comunale di Castelbuono, l’ARNAS Ospedale Civico di Palermo, l’Associazione Ristoratori Castelbuono, il GAL isc Madonie, la Coldiretti e il CO.RI.BI.A comunicano che è stato avviato un programma di iniziative sull’alimentazione preventiva delle malattie da civilizzazione, per portare avanti un percorso che ha come obiettivo la valorizzazione di un corretto stile alimentare nell’ambito della prevenzione primaria. Specificatamente si vuole porre l’attenzione sull’influenza di una sana alimentazione per la prevenzione della malattia oncologica.

Il progetto è anche la naturale prosecuzione del convegno sulla regolazione genica tenutosi a Castelbuono nel giugno del 2014 e rientra, tra l’altro, nelle finalità del GAL Madonie di valorizzazione delle esperienze di sviluppo e gestione del territorio rurale, nell’ottica di un crescente valore internazionale riconosciuto alla Dieta Mediterranea come stile di alimentazione sano.

Le attività promosse sono rivolte alle scuole e ai cittadini e passano finalmente dall’aspetto teorico a quello pratico-applicativo, il cui fulcro consiste nella realizzazione di un corso teorico pratico di cucina preventiva, realizzato in collaborazione con l’ARNAS Ospedale Civico di Palermo, il Maestro Pasticcere Salvatore Cappello e l’IPSSEOA “P. Piazza” di Palermo, con la guida del Prof. Pietro Pupillo. Il corso si articolerà attraverso la trattazione dei seguenti gruppi di alimenti: 1) Cereali e legumi; 2) Carne e pesce; 3) Frutta e verdura; 4) Dolci.

PROGRAMMA DELLE ATTIVITA’

SABATO 14 marzo 2015

  • Ore 11,00 Conferenza presso l’Istituto “F. Minà Palumbo” Via S. Pertini Castelbuono, rivolto ai ragazzi e alle famiglie della Scuola Secondaria di I Grado di Castelbuono, e lancio di un concorso a premi per la realizzazione di un logo che identifichi il legame tra cibo e salute, realizzato dagli studenti con il patrocinio degli enti partner del progetto.

 

  • Ore 16,30Conferenza tenuta presso la Sala del Principe del Castello dei Ventimiglia, dal titolo “Il destino dell’uomo è scritto nei geni o c’è spazio per una scelta?Come il cibo influisce sulla salute”, relatori: il Prof. Giuseppe Carruba, il Prof. Biagio Agostara e la Dott.ssa Adele Traina. Durante l’incontro si procederà anche all’iscrizione dei partecipanti al corso di cucina preventiva.

SABATO 28 MARZO

Incontro sulla prevenzione, la diagnosi e la cura della malattia oncologica a cura dell’Associazione Serena a Palermo onlus, gestito con il metodo dello Storytelling, un processo di espressione e comunicazione diinformazioni mediante il quale i partecipanti diverranno protagonisti nella condivisione di codici narrativi comuni.

VENERDÌ 10 APRILE E VENERDÌ 8 MAGGIO

Corso teorico pratico di cucina,  rivolto agli operatori della ristorazione

SABATO 11 APRILE E SABATO 9 MAGGIO

Corso teorico pratico di cucina rivolto all’e-public, per un massimo di 30 partecipanti che si potranno prenotare al numero 338 3127730 dalle ore 14.00 alle ore 16.00. Il corso prevede un costo che servirà a coprire le spese di gestione. Tale contributo dovrà essere versato all’atto della regolarizzazione che avverrà giorno 14 marzo alla Sala del Principe, dopo la conferenza.

DOMENICA 24 MAGGIO

Escursione guidata dal Prof. Rosario Schicchi ai fini del riconoscimento e della raccolta delle piante alimurgiche della tradizione contadina castelbuonese che, come dimostrato da studi scientifici, presentano proprietà importanti per  la nostra salute.

DOMENICA 21 GIUGNO

Giornata conclusiva nel solstizio estivo: la scienza va in piazza con un percorso gastronomico che si snoda parallelamente ad un percorso di valorizzazione dei beni architettonici castelbuonesi.

Il circuito si snoderà lungo il corso principale di Castelbuono e offrirà ai partecipanti un pasto completo, dietro pagamento di un ticket, preparato in quattro postazioni secondo i principi ispiratori del corso.

Ogni postazione offrirà preparazioni diverse afferenti alle diverse portate: la prima postazione per gli antipasti, una seconda per i primi, a seguire una per i secondi e infine una postazione per i dolci.

Nelle diverse postazioni o in luoghi significativi dal punto di vista storico-architettonico opportunamente scelti saranno organizzati brevi incontri a tema, con mini lezioni teorico-pratiche ad orari programmati, in modo da poter trattare i quattro temi anche con un pubblico più ampio.

Si realizzeranno anche mostre a tema e uno spettacolo teatrale a cura dell’Associazione Progetto Amazzone ArleniKa onlus.

In occasione della giornata conclusiva sarà proclamato il vincitore del concorso e il logo scelto  diverrà il simbolo del nuovo circuito eno-gastronomico di cibo inteso come sinonimo di salute.

locandina_cibo&salute