Dal Comune – Castelbuono .Org http://www.castelbuono.org Fatti e opinioni del tutto castelbuonesi. Wed, 17 Jan 2018 11:59:33 +0000 it-IT hourly 1 https://wordpress.org/?v=4.9.1 Avviso pubblico per l’affidamento della “potatura, cimatura e taglio delle alberature nelle aree di proprietà comunale” http://www.castelbuono.org/avviso-pubblico-per-laffidamento-della-potatura-cimatura-e-taglio-delle-alberature-nelle-aree-di-proprieta-comunale/ http://www.castelbuono.org/avviso-pubblico-per-laffidamento-della-potatura-cimatura-e-taglio-delle-alberature-nelle-aree-di-proprieta-comunale/#respond Tue, 16 Jan 2018 08:59:44 +0000 http://www.castelbuono.org/?p=65252 Avviso pubblico per l’affidamento della “potatura, cimatura e taglio delle alberature nelle aree di proprietà comunale” [Riceviamo e pubblichiamo] Il Comune di Castelbuono (PA) intende acquisire manifestazione di interesse per procedere, secondo la normativa vigente, all’affidamento a titolo gratuito del servizio di “potatura, cimatura e taglio delle alberature nelle aree di proprietà comunale” come da elenco sotto riportato. Con il presente avviso non è indetta alcuna procedura di affidamento concorsuale e non è prevista la […]]]> Avviso pubblico per l’affidamento della “potatura, cimatura e taglio delle alberature nelle aree di proprietà comunale”

[Riceviamo e pubblichiamo] Il Comune di Castelbuono (PA) intende acquisire manifestazione di interesse per procedere, secondo la normativa vigente, all’affidamento a titolo gratuito del servizio di “potatura, cimatura e taglio delle alberature nelle aree di proprietà comunale” come da elenco sotto riportato. Con il presente avviso non è indetta alcuna procedura di affidamento concorsuale e non è prevista la formazione di graduatorie di merito o attribuzione di punteggi. Intenzione della Amministrazione è di affidare preferibilmente ad un unico soggetto l’incarico del servizio di “potatura, cimatura e taglio delle alberature nelle aree di proprietà comunale”. Nel caso l’interesse venisse manifestato da più soggetti, l’Amministrazione provvederà all’affidamento mediante sorteggio, tra i soggetti in possesso dei requisiti richiesti dal Comune. L’affidatario risponderà dei danni che dovessero verificarsi a cose/persone durante il taglio e il ritiro della legna, esonerando il Comune da ogni responsabilità; rimangono, pertanto, in capo agli affidatari le responsabilità civile e penali per gli interventi effettuati.

N.B.: gli interventi verranno eseguiti solo previa verifica dello stato delle piante ed autorizzazione del personale comunale all’uopo incaricato e coadiuvato dall’Agronomo indicato dal Comune.

LISTA DEGLI INTERVENTI RICHIESTI, CON INDICAZIONI STRADALI:

sono state individuate le seguenti aree con le rispettive modalità di intervento:

1. Area sottostante Via E. Forte taglio alberi e piantumazione di piante di alberi da frassino;
2. Potatura o taglio alberi di Via Geraci, Viale dietro il Castello, Area Castellana, Parco Urbano dietro il Castello, Parco delle Rimembranze, torrente San Calogero altezza Madonna del Palmento;
3. Potatura alberi nella fontana sita all’ingresso tra Via Mazzini e Via Cefalù, area Villetta Pontesecco e altri alberi sparsi nel territorio del Comune.

TUTTI GLI INTERVENTI SOPRA CITATI DOVRANNO ESSERE AFFIDATI ENTRO IL 31 MARZO 2018 , EVENTUALI DEROGHE POTRANNO ESSERE CONCESSE DAL COMUNE SOLO DOPO IL PARERE
FAVOREVOLE DELL’AGRONOMO.

In relazione ai lavori da affidare, si precisa quanto segue:

COMMITTENTE Comune di Castelbuono, con sede in Via S. Anna ,25 90013 PA, Ufficio tecnico tel.0921671013

CARATTERISTICHE DEI LAVORI
Luogo di esecuzione: Castelbuono – intero territorio comunale;
Il servizio dovrà essere eseguito secondo le indicazioni dell’U.T.C. coadiuvato dell’Agronomo indicato dal Comune di Castelbuono e dal responsabile di Polizia Municipale Rurale per “Manutenzione ordinaria, segnaletica verticale e orizzontale”, il quale provvederà ad indicare al soggetto affidatario gli esemplari su cui intervenire e le modalità. Allo scopo verrà predisposta mappa utile alla individuazione delle piante interessate.
Le lavorazioni consistono:
– Posizionamento della segnaletica prescritta per la regolamentazione del traffico e per l’individuazione del cantiere nel rispetto della vigente legislazione sulla sicurezza di cantieri temporanei e mobili D.Lgs. n.81/08 e s.m.i.;
– Potatura e/o cimatura delle ramificazioni e/o taglio del tronco fino alla base dello stesso con eventuale utilizzo di scale”o ponteggi a norma.
– Raccolta e trasporto di tutto il legname tagliato (La ditta esecutrice:-Resta proprietaria di tutto il legname tagliato).
– Pulizia dell’area di intervento da rami e vegetazione compreso il carico del materiale su mezzo comunale. Il trasporto per lo smaltimento degli sfalci saranno effettuati con un mezzo comunale utilizzato da un dipendente addetto all’uso del mezzo ed il conferimento sarà c/o il centro di compostaggio in C.da Cassanisa.

– la ditta dovrà:

– garantire la tempistica correlata all’esecuzione materiale dei disposti interventi di potatura, diramatura e taglio, che dovrà avvenire entro il 31 marzo 2018. In ogni caso giornalmente, a fine lavori, dal tramonto all’alba, i tratti di viabilità comunale e/o provinciale (traverse urbane) e statali interessati dagli interventi in oggetto dovranno essere restituiti alla pubblica transitabilità fino alla completa spazzatura e pulitura della carreggiata stradale interessata.
– rispettare l’ordine cronologico per l’esecuzione degli interventi nelle aree sopra indicate come stabilito dal Comune.
– garantire il rispetto della normativa sulla sicurezza sui luoghi di lavoro di cui al D.Lgs.81/08 e ss.mm. e ii. al riguardo deve essere depositato il POS prima dell’inizio dei lavori.

REQUISITI DI PARTECIPAZIONE
Il soggetto interessato dovrà essere in possesso di certificazione camerale riportante tra le attività anche interventi riconducibili a lavori di “taglio e trasporto di alberi” o lavori analoghi e/o similari. Inoltre dovrà essere in regola con la normativa sul DURC (documento unico di regolarità contributiva). Questo Ufficio procederà alla verifica delle manifestazioni pervenute e a formulare un elenco di soggetti ammissibili. La Ditta affidataria dovrà obbligatoriamente essere coperta da Assicurazione di responsabilità civile valide sino al 31/03/2018; nel caso fosse in scadenza prima del termine indicato, in tempo utile dovrà presentare deposito del rinnovo decaduto.

COMUNICAZIONE
L’impresa interessata dovrà, obbligatoriamente, indicare un numero di contatto telefonico (preferibilmente cellulare) ed eventualmente un indirizzo di posta elettronica a mezzo dei quali ricevere tutte le comunicazioni della stazione appaltante successive alla manifestazione di interesse, che avverranno con le precisate modalità.
Le manifestazioni di interesse dovranno pervenire all’ufficio protocollo di questo Ente entro le ore 12,00 del 19/01/2018. La consegna potrà avvenire brevi mano presso l’Ufficio Protocollo dalle ore 8.00 alle ore 13.00 di ogni giorno lavorativo, oppure mediante posta elettronica certificata (comune.castelbuono@pec.it). Le manifestazioni di interesse, inoltre, dovranno essere rese sull’allegato “ALLEGATO A” corredato da copia di un documento di riconoscimento del sottoscrittore in corso di validità nonché della documentazione richiesta. Si informa che, al fine dell’eventuale invito alla partecipazione della procedura non verranno prese in considerazione manifestazioni di interesse inoltrate con modalità non conformi a quanto precedentemente precisato.

INFORMATIVA SULLA PRIVACY
Il trattamento dei dati dei soggetti partecipanti verrà effettuato nel rispetto di quanto previsto dal D.Lgs. n. 196/2003. I dati saranno trattati esclusivamente per finalità connesse allo svolgimento della procedura ed il loro trattamento garantirà i diritti e la riservatezza dei Soggetti interessati.

INFORMAZIONE E CHIARIMENTI
Per eventuali informazioni tecniche rivolgersi al responsabile del procedimento geom. Paolo Barca presso l’Ufficio Tecnico del Comune di Castelbuono in Via S.Anna n° 25, dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 13.00, oppure al n° Tel. 0921671013 interno 242.

ULTERIORI DISPOSIZIONI
L’invio della manifestazione di interesse comporta accettazione integrale del presente avviso. Il presente avviso è pubblicato all’albo del Comune di Castelbuono provincia di Palermo e nel sito internet istituzionale www.comune.castelbuono.it. L’Ente si riserva la facoltà di apportare integrazione e/o rettifiche al presente avviso dandone semplice comunicazione sul sito internet istituzionale.

IL RESPONSABILE DEL III SETTORE
(Ing. Santi Sottile)

Qui trovate il PDF del documento più l’Allegato A.

]]>
http://www.castelbuono.org/avviso-pubblico-per-laffidamento-della-potatura-cimatura-e-taglio-delle-alberature-nelle-aree-di-proprieta-comunale/feed/ 0
Mario Cicero: “Testardamente affermiamo di avere l’acqua piú buona al mondo” http://www.castelbuono.org/mario-cicero-testardamente-affermiamo-di-avere-lacqua-piu-buona-al-mondo/ http://www.castelbuono.org/mario-cicero-testardamente-affermiamo-di-avere-lacqua-piu-buona-al-mondo/#respond Tue, 09 Jan 2018 15:49:04 +0000 http://www.castelbuono.org/?p=65125 Mario Cicero: “Testardamente affermiamo di avere l’acqua piú buona al mondo” [Riceviamo e pubblichiamo] Alla fine degli anni ’80 e l’inizio degli anni ’90 i Sindaci e i Tecnici di quella stagione politico-amministrativa, hanno avuto l’intuito di aumentare la dotazione idrica del nostro Comune, prelevando l’acqua da un bacino artificiale formatosi tra due briglie di sostegno nel torrente Vicaretto, captando l’acqua dalle risorgenti Canna e Centomasi. […]]]> Mario Cicero: “Testardamente affermiamo di avere l’acqua piú buona al mondo”

[Riceviamo e pubblichiamo] Alla fine degli anni ’80 e l’inizio degli anni ’90 i Sindaci e i Tecnici di quella stagione politico-amministrativa, hanno avuto l’intuito di aumentare la dotazione idrica del nostro Comune, prelevando l’acqua da un bacino artificiale formatosi tra due briglie di sostegno nel torrente Vicaretto, captando l’acqua dalle risorgenti Canna e Centomasi.
Chi ha la memoria storica e l’onestà intellettuale, non può aver dimenticato lo scempio perpetrato nelle nostre montagne con il pretesto dell’emergenza idrica in Sicilia (vedi la realizzazione di una condotta di collegamento tra la traversa di quota 905 e la diga di Blufi che ha solo provocato ingenti danni alle nostre sorgenti per un’opera che non è stata mai completata).
Questa premessa è fondamentale, per riaffermare con forza, che l’acqua prelevata e che iniziamo a riprelevare dal torrente Vicaretto, è buona.
All’inizio, il mezzo utilizzato per il prelievo dell’acqua, era un motore a scoppio.
Per permettere l’erogazione senza interruzioni, sul posto vi erano degli operai addetti alla manutenzione del motore, responsabili del monitoraggio del prelievo dell’acqua, giorno e notte.
Non sto qui ad elencare i Sindaci i quali, nell’arco di questi anni, si sono presi, con coraggio e determinazione, la responsabilità del prelievo dell’acqua dal torrente.
Ricordo che, alla fine degli anni ’90 e inizio degli anni 2000, sono stati acquistati i motori e i filtri per la purificazione dell’acqua. Tutto ciò è stato reso possibile grazie al coraggio di chi ha saputo assumersi le responsabilità per alleviare l’esigenza di una comunità.
Certamente le Amministrazioni che si sono succedute dagli anni ’80 ad oggi, non hanno ritenuto prioritaria (sbagliando) la messa in regola per il prelievo dell’acqua dal torrente Vicaretto.

Questa mancata priorità va attribuita a diversi fattori, come ad esempio la mancanza di tempo, poche risorse economiche, superficialità amministrativa.
A mio parere invece, tutto questo è avvenuto perchè la maturità politica e il buon senso popolare, hanno portato a pensare, prima di ogni altra cosa, al bene comune di Castelbuono; mai nessuno avrebbe creduto che si potesse assistere in una comunità culturalmente e socialmente matura come Castelbuono alla “guerra” dell’acqua per vendetta politica!
Oggi stiamo vivendo una situazione che mette in difficoltà non l’amministratore di turno ma l’intera comunità castelbuonese.
In data 22 Novembre 2017, con nota prot. n° 20770, questa Amministrazione comunale ha dato indicazioni ai funzionari preposti di avviare l’iter per l’autorizzazione del prelevamento d’acqua dal torrente Vicaretto. Siamo testardamente convinti che l’acqua è buona, confortati pure dai risultati delle analisi effettuate periodicamente (ogni 15 giorni) dal laboratorio che ha vinto la gara per monitorare la salubrità dell’acqua che viene erogata alla nostra comunità.
L’ASP, inoltre, in questi mesi, non ci ha MAI diffidati ad erogare l’acqua per carenze igienico-sanitarie, cosa avvenuta nel passato, quando per negligenza e superficialità non si è clorata l’acqua nei serbatoi d’accumulo per diversi giorni o forse mesi.
Con ordinanza Sindacale n°5 del 09.01.2018 mi assumo la Responsabilità come Autorita’ Sanitaria Locale, di riattivare i motori dei filtri posizionati nel torrente Vicaretto e permettere alla comunità di Castelbuono di avere adeguati quantitativi d’acqua (con i motori accesi al serbatoio di Liccia afferiscono 25 l. di acqua al secondo mentre con i motori spenti arrivano 15 l. di acqua al secondo). Considerando che il 50% di essa si disperde lungo il corso della rete idrica, ognuno calcoli quanta acqua viene erogata al giorno al fine di sopperire alle esigenze igienico-sanitarie di ogni cittadino, di ogni attività imprenditoriale, degni di una società del 21° secolo.

]]>
http://www.castelbuono.org/mario-cicero-testardamente-affermiamo-di-avere-lacqua-piu-buona-al-mondo/feed/ 0
Il Sindaco ordina il prelievo dell’acqua dal Torrente Vicaretto per far fronte alla crisi idrica http://www.castelbuono.org/il-sindaco-ordina-il-prelievo-dellacqua-dal-torrente-vicaretto-per-far-fronte-alla-crisi-idrica/ http://www.castelbuono.org/il-sindaco-ordina-il-prelievo-dellacqua-dal-torrente-vicaretto-per-far-fronte-alla-crisi-idrica/#respond Tue, 09 Jan 2018 09:41:29 +0000 http://www.castelbuono.org/?p=65108 Il Sindaco ordina il prelievo dell’acqua dal Torrente Vicaretto per far fronte alla crisi idrica In conseguenza del perdurare dell’attuale crisi idrica, il Sindaco Mario Cicero ha emesso un’ordinanza che dispone, con decorrenza immediata, il prelievo e l’immissione nella rete idrica comunale dell’acqua del Torrente Vicaretto. Questa decisione è stata presa in seguito alle analisi effettuate su dei campioni d’acqua del Torrente, i cui risultati sono stati pubblicati per sottolinearne […]]]> Il Sindaco ordina il prelievo dell’acqua dal Torrente Vicaretto per far fronte alla crisi idrica

In conseguenza del perdurare dell’attuale crisi idrica, il Sindaco Mario Cicero ha emesso un’ordinanza che dispone, con decorrenza immediata, il prelievo e l’immissione nella rete idrica comunale dell’acqua del Torrente Vicaretto. Questa decisione è stata presa in seguito alle analisi effettuate su dei campioni d’acqua del Torrente, i cui risultati sono stati pubblicati per sottolinearne l’idoneità all’utilizzo. Controlli verranno effettuati con cadenza quindicinale per assicurare la qualità della risorsa utilizzata. Qui il documento per intero.

]]>
http://www.castelbuono.org/il-sindaco-ordina-il-prelievo-dellacqua-dal-torrente-vicaretto-per-far-fronte-alla-crisi-idrica/feed/ 0
Sull’acqua ci mettiamo la faccia. I Democratici per Castelbuono sul problema idrico http://www.castelbuono.org/sullacqua-ci-mettiamo-la-faccia-i-democratici-per-castelbuono-sul-problema-idrico/ http://www.castelbuono.org/sullacqua-ci-mettiamo-la-faccia-i-democratici-per-castelbuono-sul-problema-idrico/#respond Sat, 06 Jan 2018 15:54:14 +0000 http://www.castelbuono.org/?p=65063 Sull’acqua ci mettiamo la faccia. I Democratici per Castelbuono sul problema idrico [Riceviamo e pubblichiamo] Riteniamo che uno dei valori essenziali per un buon amministratore sia il senso di responsabilità nei confronti dei propri concittadini. Responsabilità nel far rispettare i doveri, ma soprattutto responsabilità nel garantire i diritti. Il diritto all’acqua è riconosciuto da diverso tempo come un diritto umano universale e fondamentale, quale estensione del diritto alla vita. Andrebbe aperta una […]]]> Sull’acqua ci mettiamo la faccia. I Democratici per Castelbuono sul problema idrico

[Riceviamo e pubblichiamo] Riteniamo che uno dei valori essenziali per un buon amministratore sia il senso di responsabilità nei confronti dei propri concittadini. Responsabilità nel far rispettare i doveri, ma soprattutto responsabilità nel garantire i diritti. Il diritto all’acqua è riconosciuto da diverso tempo come un diritto umano universale e fondamentale, quale estensione del diritto alla vita. Andrebbe aperta una discussione generale sulle politiche nazionali ed europee che negli ultimi vent’anni hanno prestato sempre meno attenzione al miglioramento e alla gestione delle risorse idriche e delle infrastrutture ad esse dedicate, troppo spesso indirizzando (o imponendo) le amministrazioni locali verso la strada della privatizzazione, nonostante la volontà espressa dal popolo italiano per il diritto all’acqua pubblica.
E’ una priorità assoluta, nella nostra azione amministrativa, quella di trovare tutte le risorse necessarie per il rifacimento della rete idrica, ma il dramma di una terribile stagione di siccità e assenza di precipitazioni, che ha provocato il prosciugamento delle falde acquifere e delle sorgenti, specialmente quelle superficiali, obbliga l’Amministrazione comunale ad adottare provvedimenti di emergenza e necessità.
Nel nome di quella responsabilità nei confronti dei cittadini, che hanno il diritto ad aver garantito un bene essenziale come l’acqua, nei mesi passati è stato avviato un lavoro di razionalizzazione che ha
consentito di poter erogare l’acqua con continuità, nonostante la situazione di emergenza. E per questo sentiamo di ringraziare gli operatori e i dipendenti comunali che ad ogni ora del giorno sono stati pronti ad intervenire per aprire e chiudere le condotte, controllare i serbatoi, portare le riserve d’acqua laddove vi era necessità.
Questa è stata la nostra responsabilità nei confronti dei cittadini: garantire il diritto all’acqua anche in condizioni di emergenza, nel pieno rispetto della tutela della salute dei cittadini stessi, a differenza del recente passato, quando ci si “dimenticava” di effettuare i controlli perfino nei serbatoi di Liccia e Pontesecco, dove l’acqua non veniva clorata con continuità provocando un grave inquinamento microbiologico sfociato nel divieto assoluto di utilizzo dell’acqua per usi potabili e alimentari. Con il perdurare della drammatica emergenza idrica è stato necessario recuperare anche l’acqua dispersa dalle sorgenti, che ha tutte le caratteristiche organolettiche idonee al consumo umano: così l’acqua è stata raccolta dal torrente Vicaretto – come avviene da oltre 25 anni grazie alla lungimiranza di quegli amministratori – filtrata e pompata verso il serbatoio di Liccia per poi essere clorata e immessa nella condotta idrica. Ovviamente con la garanzia della qualità chimica e batteriologica, come tra l’altro dimostrano le analisi di controllo da parte del Comune (oltre a quelle dell’A.S.P.) che sono regolarmente effettuate, con cadenza quindicinale, in diversi punti: attraverso incisioni torrentizie a monte e a valle, al filtro del torrente Vicaretto, nei serbatoi di accumulo di Centomasi, Liccia e Pontesecco, nella fontana di San Leonardo, al canale di S.Vito e ai “quattru cannola”.
Ad oggi, com’è noto, non è più possibile mettere in campo la suddetta soluzione, a causa dell’azione politica del gruppo di minoranza guidato dall’ex Sindaco Tumminello, che ha ritenuto necessario sollevare polemiche strumentali sull’approvvigionamento dell’acqua, con interrogazioni in Consiglio comunale ed esposti all’A.S.P., pur sapendo che questo avrebbe compromesso la possibilità di garantire il servizio con continuità alla cittadinanza. Ritiene, il gruppo di minoranza, che quel tipo di appresamento “non va incontro a quelle che sono le dichiarate esigenze dei cittadini”. Ci chiediamo quali siano le dichiarate esigenze dei cittadini: provocare la sospensione del servizio idrico attraverso cavilli burocratici e procedurali, oppure avere garantita l’erogazione dell’acqua nelle case per le famiglie, nelle attività per i lavoratori, artigiani, commercianti, ristoratori, nelle scuole per i nostri bambini?

Da parte nostra l’impegno è quello di trovare il più velocemente possibile soluzioni che garantiscano la vita del nostro paese, attraverso la regolare erogazione di acqua potabile, forti del fatto che si stanno perfezionando tutte le procedure finalizzate ad ottenere le autorizzazioni necessarie da parte degli organi preposti. Riteniamo legittime tutte le forme di opposizione e contestazione politica. Tutte, tranne una: quella fatta con la pelle dei cittadini. Non si fa politica mettendo in discussione i beni comuni, i diritti delle comunità. Il nostro dovere di amministratori, non di una parte politica ma di tutta la comunità, ci impone di confrontarci giornalmente con le problematiche che vive il paese, e per questa ragione, come in più occasioni ha evidenziato il Sindaco, ribadiamo la necessità di un coinvolgimento di tutte le forze
politiche e sociali che operano nel nostro paese con un unico fine, superiore ad ogni contrapposizione politica: il bene della nostra comunità.

Coordinamento politico e Gruppo consiliare Democratici per Castelbuono

Alleghiamo il risultato delle analisi dell’acqua prelevata e filtrata dal torrente Vicaretto, per dare serenità alle famiglie castelbuonesi e per ribadire il nostro impegno a trovare il più velocemente possibile una soluzione idonea a garantire regolarmente il servizio idrico.

Risultati laboratorio

]]>
http://www.castelbuono.org/sullacqua-ci-mettiamo-la-faccia-i-democratici-per-castelbuono-sul-problema-idrico/feed/ 0
“Valorizzazione e gestione del Campetto Totò Spallino”. Grande partecipazione al convegno A.S.D. Kairos http://www.castelbuono.org/valorizzazione-e-gestione-del-campetto-toto-spallino-grande-partecipazione-al-convegno-a-s-d-kairos/ http://www.castelbuono.org/valorizzazione-e-gestione-del-campetto-toto-spallino-grande-partecipazione-al-convegno-a-s-d-kairos/#respond Fri, 05 Jan 2018 12:02:54 +0000 http://www.castelbuono.org/?p=65043 “Valorizzazione e gestione del Campetto Totò Spallino”. Grande partecipazione al convegno A.S.D. Kairos [Riceviamo e pubblichiamo] Grande partecipazione, entusiasmo e ringraziamenti in occasione del convegno “Valorizzazione e gestione del Campetto Totò Spallino” svoltosi presso l’aula consiliare del Comune di Castelbuono giovedì 28 Dicembre alle ore 18:00. Il convegno è stato organizzato dall’A.S.D. Kairos Castelbuono – capofila dell’A.T.S. “Valorizziamo il Campetto Totò Spallino” costituita con l’Ass. Culturale Neuroninatto e l’Ass. Raggio Di Sole – a conclusione delle […]]]> “Valorizzazione e gestione del Campetto Totò Spallino”. Grande partecipazione al convegno A.S.D. Kairos

[Riceviamo e pubblichiamo] Grande partecipazione, entusiasmo e ringraziamenti in occasione del convegno “Valorizzazione e gestione del Campetto Totò Spallino” svoltosi presso l’aula consiliare del Comune di Castelbuono giovedì 28 Dicembre alle ore 18:00. Il convegno è stato organizzato dall’A.S.D. Kairos Castelbuono – capofila dell’A.T.S. “Valorizziamo il Campetto Totò Spallino” costituita con l’Ass. Culturale Neuroninatto e l’Ass. Raggio Di Sole – a conclusione delle attività progettuali finanziate dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale – nell’ambito dell’Avviso Pubblico “Giovani per la valorizzazione dei beni pubblici demaniali”.
All’apertura del Convegno ha preso parola il Sindaco Mario Cicero, che ha voluto ringraziare l’A.S.D. Kairos Castelbuono per l’impegno e le competenze messe in atto ai fini della valorizzazione e riqualificazione di un impianto sportivo comunale di particolare rilievo per Castelbuono e per tutto il comprensorio Madonita. Saluti e ringraziamenti istituzionali anche da parte degli Assessori Dario Guarcello e MariaEnza Puccia. Aperti i lavori, è intervenuto l’Avv. Salvatore Marandano (Presidente dell’A.S.D. Kairos Castelbuono) il quale, dopo aver ringraziato l’Amministrazione Comunale in tutte le sue componenti per la fiducia, il sostegno e la vicinanza alla propria Associazione, ha evidenziato le varie fasi operative che hanno portato all’ottenimento del co-finanziamento pubblico volto a far “risorgere” il Campetto Totò Spallino. L’Ing. Vincenzo Scialabba ha poi descritto dettagliatamente gli interventi di Manutenzione Straordinaria che sono stati eseguiti ai fini del raggiungimento dell’agibilità dell’impianto sportivo in argomento, mentre il Dott. Mario Alessi (Projet Manager) ha esposto tutte le attività svolte dall’A.S.D. Kairos Castelbuono in ambito sportivo, sociale e culturale durante i due anni di gestione del “Campetto Totò Spallino” (corsi di calcio a 5 femminile, di tennis, di Ping Pong, laboratori di arte e pittura con giovani con disagio psichico, campionati di calcio a 5 con giovani con disagio psichico e normodotati, Centri Estivi “KairoSummer”,  ornei di calcio a 5 e pallavolo, gonfiabili per bambini/e, feste a tema, collaborazioni con palestre ed associazioni sportive del territorio).

Il Dott. Giuseppe Battaglia, responsabile scientifico del Progetto, si è concentrato sulla fase del monitoraggio del progetto, concludendo con una valutazione decisamente positiva sia per quanto riguarda lo svolgimento delle varie attività sia per quanto riguarda l’organizzazione generale, mentre il Dott. Alessandro Alagna, educatore professionale della C.T.A. Fauni, ha evidenziato il rapporto di collaborazione tra la suddetta comunità terapeutica assistita e l’Asd Kairos Castelbuono facendo particolare menzione alla 1° edizione di “SportivaMente”, manifestazione sportiva svoltasi il 22 maggio 2017 presso il Campetto Totò Spallino in cui si sono attuati differenti approcci terapeutici in favore dei soggetti diversamente abili attraverso la pratica sportiva. Spazio anche per l’intervento della Dott.ssa Rossella Conoscenti, che ha accennato alla sua tesi di laurea su “Il ruolo della pratica sportiva nella promozione dello stato di salute di soggetti psicotici” con dati tratti dal progetto “Valorizzazione e gestione del Campetto Totò Spallino”, nonché per gli interventi dei Presidenti delle due Associazioni che hanno fatto da partners dell’Asd. Kairos Castelbuono: il Dott. Giuseppe Carrozza (Ass. Culturale Neuroninatto) ha rammentato
l’entusiasmo e l’emozione con cui si è portato avanti e si è concluso il “Laboratorio di tecnica teatrale con i giovani diversamente abili e soggetti normodotati” realizzato nei locali dell’impianto polivalente “Campetto Totò Spallino”; la Sig.ra Rita Franco (Ass. Raggio di Sole) ha invece descritto i laboratori “arte & pittura” e “onoterapia” con i giovani diversamente abili e normodotati, evidenziando l’importanza delle attività dal punto di vista sociale, ludico e ricreativo.
Infine, saluti e ringraziamenti da parte del Dott. Vincenzo Schillaci, Dirigente del Comune di Castelbuono – Settore Servizi Sociali, che ha fatto riflettere tutti i presenti sulla enorme rilevanza sociale e culturale che ha avuto l’intervento “sportivo” attuato dall’Asd Kairos Castelbuono. L’evento ha voluto mostrare un modello d’intervento di valorizzazione e riqualificazione di un bene pubblico da destinare a tutti i cittadini proponendo attività sociali, culturali, sportive e ludico-ricreative.

]]>
http://www.castelbuono.org/valorizzazione-e-gestione-del-campetto-toto-spallino-grande-partecipazione-al-convegno-a-s-d-kairos/feed/ 0
“Castelbuono è una Favola Winter”. Rassegna teatrale presso i locali del Centro Sud http://www.castelbuono.org/castelbuono-e-una-favola-winter-rassegna-teatrale-presso-i-locali-del-centro-sud/ http://www.castelbuono.org/castelbuono-e-una-favola-winter-rassegna-teatrale-presso-i-locali-del-centro-sud/#respond Tue, 02 Jan 2018 10:26:50 +0000 http://www.castelbuono.org/?p=64726 “Castelbuono è una Favola Winter”. Rassegna teatrale presso i locali del Centro Sud [Riceviamo e pubblichiamo] “Castelbuono è una Favola”, annuale rassegna teatrale estiva, ritorna per arricchire il palinsesto del programma natalizio: dopo 20 anni del tradizionale evento, si dà il via alla prima edizione di “Castelbuono è una Favola Winter”. L’amministrazione comunale con la collaborazione del Centro Polis, organizza tre giornate riservate ai bambini e alle loro […]]]> “Castelbuono è una Favola Winter”. Rassegna teatrale presso i locali del Centro Sud

[Riceviamo e pubblichiamo] “Castelbuono è una Favola”, annuale rassegna teatrale estiva, ritorna per arricchire il palinsesto del programma natalizio: dopo 20 anni del tradizionale evento, si dà il via alla prima edizione di “Castelbuono è una Favola Winter”. L’amministrazione comunale con la collaborazione del Centro Polis, organizza tre giornate riservate ai bambini e alle loro famiglie, dedicando loro degli spettacoli ricchi di significato, confermando così l’importanza assunta dal teatro, delineandosi sempre di più come un’importante strumento per stimolare ed incuriosire i più piccoli su tematiche sociali di vario genere, generando al contempo momenti di svago e di divertimento. L’evento si svolgerà dal 2 al 4 Gennaio presso i locali del Centro Sud (ex Chiesa del Crocifisso).
La prima giornata sarà interamente dedicata al tipico intrattenimento natalizio: “La Tombolata con Babbo Natale” dalle ore 10:00 alle ore 12:30 e dalle ore 16:00 alle ore 18:30.
Nelle giornate successive, il 3 e 4 Gennaio, si entrerà nel vivo dell’evento poiché sarà la volta delle rappresentazioni teatrali, rispettivamente “Natale in Allegria” e “Il vestito nuovo dell’Imperatore” che avranno inizio alle ore 18:30.
L’ingresso delle tre giornate è gratuito e aperto a famiglie e bambini!

]]>
http://www.castelbuono.org/castelbuono-e-una-favola-winter-rassegna-teatrale-presso-i-locali-del-centro-sud/feed/ 0
“Ma di cosa stiamo parlando”. Comizio di fine anno per l’amministrazione Cicero http://www.castelbuono.org/ma-di-cosa-stiamo-parlando-comizio-di-fine-anno-per-lamministrazione-cicero/ http://www.castelbuono.org/ma-di-cosa-stiamo-parlando-comizio-di-fine-anno-per-lamministrazione-cicero/#respond Thu, 28 Dec 2017 17:08:35 +0000 http://www.castelbuono.org/?p=64872 “Ma di cosa stiamo parlando”. Comizio di fine anno per l’amministrazione Cicero Domenica 31.12.2017 alle ore 12,00 in Piazza Margherita, il Presidente del Consiglio, il Sindaco insieme all’Amministrazione Comunale, incontrano i cittadini per il periodico confronto pubblico che l’attuale compagine amministrativa ha promesso di mantenere, al fine di informare l’ attività svolta e quelle da svolgere in futuro. Mai  avremmo pensato di dover comiziare in Piazza in […]]]> “Ma di cosa stiamo parlando”. Comizio di fine anno per l’amministrazione Cicero

Domenica 31.12.2017 alle ore 12,00 in Piazza Margherita, il Presidente del Consiglio, il Sindaco insieme all’Amministrazione Comunale, incontrano i cittadini per il periodico confronto pubblico che l’attuale compagine amministrativa ha promesso di mantenere, al fine di informare l’ attività svolta e quelle da svolgere in futuro.

Mai  avremmo pensato di dover comiziare in Piazza in un giorno particolare, l’ultimo dell’anno, ma riteniamo sia necessario.

Situazioni contingenti ci obbligano a comunicare con la cittadinanza, in quanto le scelte che si faranno, sicuramente avranno un impatto nella vita quotidiana di ognuno di noi.

Parliamo dell’acqua,  Bene Prezioso e Indispensabile, Fonte di Vita,  elemento fondamentale per la vita  dei popoli, che spesso ha causato e causa lo scoppio di guerre.

Pensavamo che Castelbuono per la maturità politica raggiunta nei decenni passati non avrebbe dovuto affrontare questa “guerra”, ma, ci siamo sbagliati.

A seguito dell’esposto presentato all’ASP da parte del Gruppo che sostiene l’ex Sindaco Antonio Tumminello, a Castelbuono, siamo al “conflitto  dell’acqua”.

Per tale ragione, siamo  costretti ad indire un comizio domenica 31.12.2017, per spiegare alla cittadinanza, i fatti  relativi alla vicenda e le conseguenti risultanze che ne deriveranno.

]]>
http://www.castelbuono.org/ma-di-cosa-stiamo-parlando-comizio-di-fine-anno-per-lamministrazione-cicero/feed/ 0
L’Amministrazione Comunale augura Buon Natale con un video http://www.castelbuono.org/lamministrazione-comunale-augura-buon-natale-con-un-video/ http://www.castelbuono.org/lamministrazione-comunale-augura-buon-natale-con-un-video/#respond Sun, 24 Dec 2017 11:32:16 +0000 http://www.castelbuono.org/?p=64787 L’Amministrazione Comunale augura Buon Natale con un video [Comune di Castelbuono] È GIUNTA l’ora di farvi gli auguri…su questo nessuno può SINDACARE! AUGURI DA PARTE DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE A TUTTI VOI. E’ Natale ogni volta che sorridi a un fratello e gli tendi la mano. … E’ Natale ogni volta che riconosci con umiltà i tuoi limiti e la tua debolezza. E’ Natale ogni […]]]> L’Amministrazione Comunale augura Buon Natale con un video

[Comune di Castelbuono] È GIUNTA l’ora di farvi gli auguri…su questo nessuno può SINDACARE!
AUGURI DA PARTE DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE A TUTTI VOI.
E’ Natale ogni volta che sorridi a un fratello e gli tendi la mano. … E’ Natale ogni volta che riconosci con umiltà i tuoi limiti e la tua debolezza. E’ Natale ogni volta che permetti al Signore di rinascere per donarlo agli altri.
(Madre Teresa di Calcutta)

]]>
http://www.castelbuono.org/lamministrazione-comunale-augura-buon-natale-con-un-video/feed/ 0
L’Amministrazione Comunale ricorda la lettera di ringraziamento del Prof. Stefano Neglia al Sindaco e a tutti i Castelbuonesi http://www.castelbuono.org/lamministrazione-comunale-ricorda-la-lettera-di-ringraziamento-del-prof-stefano-neglia-al-sindaco-e-a-tutti-i-castelbuonesi/ http://www.castelbuono.org/lamministrazione-comunale-ricorda-la-lettera-di-ringraziamento-del-prof-stefano-neglia-al-sindaco-e-a-tutti-i-castelbuonesi/#respond Fri, 22 Dec 2017 15:38:00 +0000 http://www.castelbuono.org/?p=64747 L’Amministrazione Comunale ricorda la lettera di ringraziamento del Prof. Stefano Neglia al Sindaco e a tutti i Castelbuonesi [Riceviamo e pubblichiamo] Giorno 15 dicembre 2017 presso l’Aula Consiliare, l’Amministrazione Comunale ha consegnato degli attestati di riconoscimento per l’attività svolta a diversi cittadini che hanno operato e operano nelle istituzioni Comunali. Tra questi abbiamo dato anche un attestato al prof. Neglia Stefano andato in pensione nel 2012, dopo trentasette anni di insegnamento presso l’I.P.S.A […]]]> L’Amministrazione Comunale ricorda la lettera di ringraziamento del Prof. Stefano Neglia al Sindaco e a tutti i Castelbuonesi

[Riceviamo e pubblichiamo] Giorno 15 dicembre 2017 presso l’Aula Consiliare, l’Amministrazione Comunale ha consegnato degli attestati di riconoscimento per l’attività svolta a diversi cittadini che hanno operato e operano nelle istituzioni Comunali. Tra questi abbiamo dato anche un attestato al prof. Neglia Stefano andato in pensione nel 2012, dopo trentasette anni di insegnamento presso l’I.P.S.A
Di seguito pubblichiamo la lettera inviata dallo stesso all’Amministrazione Comunale nel settembre 2012, ritenendola molto significativa in quanto offre una lettura di Castelbuono che sa accogliere e fa sentire a “casa” quanti vengono a vivere nella Nostra comunità, offrendoci la loro professionalità.

]]>
http://www.castelbuono.org/lamministrazione-comunale-ricorda-la-lettera-di-ringraziamento-del-prof-stefano-neglia-al-sindaco-e-a-tutti-i-castelbuonesi/feed/ 0
Processo”Black Cat”. Il Sindaco Mario Cicero interviene sulla questione della mafia nelle Madonie http://www.castelbuono.org/processoblack-cat-il-sindaco-mario-cicero-interviene-sulla-questione-della-mafia-nelle-madonie/ http://www.castelbuono.org/processoblack-cat-il-sindaco-mario-cicero-interviene-sulla-questione-della-mafia-nelle-madonie/#respond Fri, 15 Dec 2017 12:54:39 +0000 http://www.castelbuono.org/?p=64568 Processo”Black Cat”. Il Sindaco Mario Cicero interviene sulla questione della mafia nelle Madonie Abbiamo appreso dal Giornale di Sicilia, a firma del giornalista Spallino Giuseppe, i dettagli dell’indagine che la magistratura sta portando avanti sull’attività della mafia nelle Madonie. Fenomeno che ha coinvolto anche Castelbuono con imprenditori che sono stati avvicinati per riscuotere il pizzo. Tutto ciò ci allarma come amministratori di questa comunità, ci impone di rivedere […]]]> Processo”Black Cat”. Il Sindaco Mario Cicero interviene sulla questione della mafia nelle Madonie

Abbiamo appreso dal Giornale di Sicilia, a firma del giornalista Spallino Giuseppe, i dettagli dell’indagine che la magistratura sta portando avanti sull’attività della mafia nelle Madonie. Fenomeno che ha coinvolto anche Castelbuono con imprenditori che sono stati avvicinati per riscuotere il pizzo. Tutto ciò ci allarma come amministratori di questa comunità, ci impone di rivedere il nostro comportamento, infatti, abbiamo l’esigenza di mettere al centro dell’azione politica una maggiore consapevolezza sul fatto che non bisogna abbassare il livello di attenzione su tutto ciò che si muove nel nostro territorio.

L’altro aspetto che è utile sottolineare, e che per fortuna sia gli arrestati o indagati non sono di Castelbuono, se qualche concittadino è coinvolto, sicuramente sono persone che hanno poca rilevanza sociale nel nostro comune.

Questo mi permette di ribadire che sono orgoglioso di vivere in una comunità senza mafia, dove la parola omertà non attecchisce, questo lo voglio sottolineare per evitare che passi il messaggio che a Castelbuono esista una famiglia mafiosa, il signor Scola e Maranto non sono di Castelbuono, concittadini che negli anni hanno avuto il ruolo di controllori del nostro territorio non ne esistono. Con questo non mi voglio nascondere dal fatto che nel nostro comprensorio la mafia sia presente, abbia un suo potere e una sua ramificazione. Ecco allora l’esigenza di alzare il livello di attenzione, di rimettere al centro della politica del nostro comprensorio la questione morale ed etica, di pretendere che la politica non sia affare o carriera e chi si occupa di cosa pubblica abbia un comportamento sobrio, che si adoperi affinché le leggi e le normative vengano rispettate, che si lavori di concerto con tutte le forze dell’ordine presenti per un maggiore controllo del territorio, che vi sia più rispetto per il nostro ecosistema, si blocchi qualsiasi fenomeno di abusivismo edilizio, vi sia un contrasto reale all’abusivismo commerciale ed imprenditoriale.

Tutto ciò non può essere relegato solo alla politica, un ruolo fondamentale, a mio parere, lo devono svolgere gli organi d’informazione, i blog, che ho notato fatemelo evidenziare hanno preferito sorvolare su questi argomenti, mentre su altre questioni sicuramente meno preoccupanti, si sono imbastite azioni martellanti che sono servite solo ad alimentare sterile polemiche, utili solo a denigrare il personaggio di turno.

Riflettiamo, non lasciamo solo ai “Comunisti” il compito di contrastare il fenomeno mafioso, io sono orgoglioso di venire da quella tradizione, noto anche che i mafiosi sanno distinguere, non perché hai una tessera, ma perché hai una cultura.

Saranno i magistrati a ricercare i colpevoli, a noi politici il compito di dare fiducia e un progetto ai nostri cittadini, dicendo con chiarezza che la mafia uccide il futuro, ribadendo che la mafia mortifica le comunità.

L’amministrazione da me guidata, sarà a fianco di tutti coloro che vogliono vivere liberi da qualsiasi condizionamento, che amano fare impresa restando sul mercato con le regole dello stesso. La forza politica che mi sostiene aprirà un confronto pubblico affinché, la società castelbuonese possa incontrarsi, senza sottrarsi per ribadire che a Castelbuono vige solo una volontà: il rispetto delle regole democratiche; che l’acqua e i tributi vari li paghiamo tutti; che l’abusivismo non viene tollerato; che i rifiuti vanno conferiti in modo corretto; che i furbi non avranno cittadinanza; che questa comunità ha sconfitto i comitati di affare e non tollererà rigurgiti di arroganza o di appiattimento a chi si sente furbo.

Castelbuono ha dimostrato di essere libera da condizionamenti, continueremo su questo percorso, anzi invitiamo le forze dell’ordine, a un maggior controllo del territorio, attività che egregiamente stanno già effettuando.

Nel nostro comprensorio ci faremo promotori affinché si apra un confronto con le altre istituzioni, con le forze sociali, poiché le Madonie oltre a essere brave nella gestione delle risorse statali, comunitarie e regionali, siano liberate da questa cappa, (mafia) che oscura l’immagine di un popolo operoso, di imprenditori coraggiosi e di politici che nella maggioranza sono leali alle regole democratiche e che ogni giorno operano per dare risposte agli interessi collettivi del nostro comprensorio.

Voglio ribadire, che questa terra di Sicilia, che è stata venduta da una classe politica mediocre, alle volontà di Roma, può dare speranza alle future generazioni solo se dai territori nasce il riscatto e la voglia di costruire occasioni di crescita sostenibile e libera.

Oggi tocca a noi fare ciò! Il Comune che io amministro ha le porte aperte per iniziare insieme questo percorso.

Il Sindaco
Mario Cicero

]]>
http://www.castelbuono.org/processoblack-cat-il-sindaco-mario-cicero-interviene-sulla-questione-della-mafia-nelle-madonie/feed/ 0