Cefalù, un comitato di sindaci: ?Il tribunale non va soppresso?

[LAVOCEWEB] Un comitato e una raccolta di firme a sostegno di una proposta di legge di iniziativa popolare. A Cefalù riparte la lotta per il tribunale che, secondo il piano di ristrutturazione delle sedi giudiziarie preparato dal governo Monti, dovrebbe essere soppresso. Del comitato fanno parte numerosi cittadini e anche i sindaci di otto paesi del comprensorio. Sono i primi cittadini di Cefalù, Gratteri, Collesano, Campofelice di Roccella, Petralia Sottana, Lascari, Castelbuono e San Mauro Castelverde.
Dal 17 al 29 marzo si passerà a una raccolta firme a dsostegno della proposta di legge di iniziativa popolare già depositata al Senato (?Riforma della geografia giudiziaria?). Le firme raccolte saranno inviate a tutti i gruppi parlamentari, affinché nell?immediatezza inseriscano all?ordine del giorno dei lavori delle rispettive Camere la discussione della proposta di legge.
Secondo il sindaco di Cefalù, Rosario Lapunzina, ? è necessario che il Parlamento riveda le scelte fatte nel senso di concertare con i territori una più efficace razionalizzazione della rete degli Uffici giudiziari, in linea con le reali esigenze dei cittadini?.
?Il taglio lineare delle sezioni distaccate dei tribunali ? aggiunge ? non consente un efficace accesso alla giustizia da parte dei cittadini del territorio madonita, non considera la preziosa attività a presidio della legalità che viene quotidianamente svolta dalla sezione staccata di Cefalù, non consente un reale risparmio di costi, in considerazione del fatto che i locali che ospitano attualmente la sezione sono di proprietà comunale, mentre nel caso di accorpamento con il tribunale di Termini Imerese sarebbe necessario il reperimento di altri locali con probabile aumento dei costi a carico del Ministero della Giustizia?.
Un banchetto per la raccolta firme sarà collocato nei giorni 16, 17 e 24 marzo in piazza Garibaldi e dal 18 al 22 e dal 25 al 29 presso l?angolo di Via Gagini proprio in prossimità del tribunale.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.