Cicero e Vasta, comizio: “Un cambiamento nel quale possiamo credere”