Concerto “La banda suona e racconta l’Italia”: Strepitoso successo al Teatro Massimo di Palermo

By on 6 ottobre 2018

[Riceviamo e pubblichiamo] Applausi scroscianti si sono intervallati più volte alle musiche magistralmente eseguite dall’Orchestra di Fiati “Patria”, composta dai musicisti delle bande musicali “Francesco Bajardi” di Isnello e “Santa Cecilia” di Cefalù, che si è esibita a Palermo dinnanzi l’ingresso principale del Teatro Massimo, il centro culturale per eccellenza dell’arte musicale del capoluogo siciliano.
Un vero e proprio concerto “nazional-popolare” dinnanzi ad una piazza gremita e attenta che ha seguito con particolare interesse, anche all’in piedi per oltre un’ora, i brani in programma e, soprattutto, ha ascoltato le presentazioni storiche, sociali e
culturali che li hanno preceduti. L’evento, intitolato “La banda suona e racconta l’Italia”, è stato realizzato con la collaborazione della Presidenza del Consiglio Comunale del Comune di Palermo e della Fondazione Teatro Massimo di Palermo e patrocinato da Palermo Capitale della Cultura 2018, dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo per gli eventi dell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale, dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri per gli eventi del Centenario della Grande Guerra 2014/2018e dalla Regione Siciliana – Assessorato del Turismo, dello Sport e dello Spettacolo.
Sono state eseguite le musiche della Grande Guerra, un viaggio tra storia e memoria riproposto con le interpretazioni delle composizioni dell’epoca: da quelle nate negli anni in cui il fervore portava ad incitare con la musica a “gloriose imprese” a quelle
ereditate dai compositori che hanno vissuto in prima persona il conflitto per concludere poi con le composizioni che fanno parte della memoria collettiva di una nazione.
Ma non solo: gli ottanta elementi dell’orchestra magistralmente diretti dai maestri Giuseppe Testa e Fulvio Creux, prestigioso direttore e compositore nonché massima espressione musicale e culturale del panorama bandistico italiano e non solo, hanno
emozionato i presenti con due “momenti” ufficiali che hanno visto l’omaggio ai Caduti con l’esecuzione de “Il Silenzio” e de “Il Canto degli Italiani”. Particolarmente gradito quest’ultimo perché preceduto da una esegesi storica e musicale, curata dal maestro Fulvio Creux, che ha entusiasmato il pubblico presente il quale ha riservato calorosi applausi all’orchestra ed allo stesso direttore.

A proposito di Redazione

La Redazione di Castelbuono.Org, deus ex machina del progetto sin dal 2007, coordinata da Michele Spallino.

Effettua il log in per postare un commento Login

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Per continuare ad usare il sito, accetta i cookies. Leggi la cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi