Confessa tutto il castelbuonese accusato di aver fornito droga a minorenni in cambio di prestazioni sessuali

Torniamo a parlare del caso dell’uomo arrestato con l’accusa di aver fornito droga a dei minorenni in cambio di prestazioni sessuali. Dopo la notizia dell’arresto di G.F., castelbuonese di 51 anni, a seguito delle indagini condotte dai Carabinieri di Castelbuono, un articolo di oggi del Giornale di Sicilia a firma del giornalista Giuseppe Spallino, riporta che l’uomo, che si era in un primo momento avvalso della facoltà di non rispondere, ha deciso di abbandonare il silenzio e di confessare tutto quanto. L’interrogatorio è stato condotto dal pm Vittorio Coppola del Dipartimento fasce deboli della Procura di Palermo e dal Maresciallo Maggiore Ernesto Nese. Le accuse nei confronti dell’uomo erano quelle di spaccio di droga, violenza sessuale e prostituzione minorile. Il suo racconto è al momento coperto dal massimo riserbo, ma sembra che l’uomo abbia fornito agli inquirenti nuovo materiale su ciò che succedeva nella sua abitazione, ormai ribattezzata la “casa degli orrori”, nonché altri nomi di giovani ragazzi coinvolti, oltre ai sette già identificati.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.