Dopo 500 anni l’ariete di bronzo ritornerà a Castelbuono

By on 28 Set 2011

(MADONIELIVE.COM – Giuseppe Spallino) Grazie al lavoro svolto dal CdA del Museo Civico, il grande ariete in bronzo, che ornava il sepolcro di Giovanni I Ventimiglia, dopo 500 anni ritornerà a Castelbuono, a seguito di un prestito concesso dal Museo Archeologico “Antonio Salinas” di Palermo. Un “ritorno”, seppur temporaneo, auspicato da decenni, icona di una riappropriazione di un?ambizione culturale per quella cittadina, Castelbuono, che fu a pieno titolo la capitale del grande principato dei Ventimiglia. L’opera, unanimemente considerata uno dei grandi capolavori in bronzo, al pari delle statue di Riace e del satiro danzante, sarà oggetto di un convegno internazionale di studio, che verrà organizzato proprio a Castelbuono, nel quale verranno presentati gli importanti risultati delle indagini effettuate in occasione dell’ultimo restauro dell’opera.

A proposito di peppenews

Non è raro, è unico. Di tutti sa tutto. Giornalista per passione, storico per vocazione, rompicastole per professione.

3 Comments

  1. nicol? cusimano

    2 Ott 2011 at 09:49

    sicuramente il nostro valido cda star? lavorando all’idea della realizzazione di una copia, in raccordo con il Dipartimento universitario competente, da esporre perennemente nel nostro Castello informando, ovviamente, i visitatori che di copia si tratta.
    V ivo compiacimento per l’evento

  2. saro zito

    3 Ott 2011 at 17:14

    una buona e capillare informazione per questo evento credo servirebbe a tutti i cittadini

  3. Michele Spallino

    4 Ott 2011 at 10:57

    L’enfasi dell’annuncio, come spesso accade, trascura il lavoro ancora necessario per adempiere a delicati prerequisiti dirimenti. Ma il nostro ottimismo, ovviamente, ? sulla stessa corda.

    A tempo debito, e cio? in prossimit? del trasferimento, cercheremo di dare la giusta risonanza fuori e dentro il paese. L’evento ? storico, oltre che un’irripetibile occasione per comunicare in s? l’ambizione e la qualit? di un grande museo fuori dai nostri soliti confini.
    A proposito della copia, gentile sig. Cusimano, ? la prima “autorizzazione” ottenuta dal ns Museo da parte del Museo Salinas e del Dipartimento Regionale. Contiamo, durante i mesi dell’esposizione, di reperire le risorse necessarie per riuscire anche in questo.
    Cordiali saluti ?

Effettua il log in per postare un commento Login

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Per continuare ad usare il sito, accetta i cookies. Leggi la cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi