Duomo di Cefalù. Assegnati i fondi per il restauro dell’ingresso monumentale

Falcone: "Segnale concreto per le esigenze infrastrutturali del territorio delle Madonie”

(Palermo, 9/4/2019) Oltre 600mila euro sono stati assegnati dalla Regione Siciliana al Comune di Cefalù per il restauro e la sistemazione dell’accesso monumentale alla Basilica Cattedrale della città, bene dal 2015 inserito nella lista dei Patrimoni dell’Umanità Unesco. Il Governo Musumeci ha formalizzato il decreto di finanziamento – complessivi 619.756,72 euro – che si inquadra nel più ampio progetto di riqualificazione urbana teso a dare risalto a una delle zone dal punto di vista territoriale, turistico e paesaggistico più in vista della Sicilia.

Nei giorni scorsi l’assessore regionale alle Infrastrutture, Marco Falcone, assieme all’assessore al Territorio Totò Cordaro, aveva incontrato il vescovo di Cefalù Giuseppe Marciante e i sindaci per un focus sulle priorità del territorio madonita. «In quell’occasione, raccogliendo l’accorato appello proveniente dai rappresentanti istituzionali – dichiara Falcone – il Governo Musumeci ha preso l’impegno a fornire risposte rapide e concrete a partire dalle esigenze infrastrutturali del comprensorio di Cefalù. Oggi l’intervento sulla Cattedrale è un segnale concreto in favore della crescita di quel territorio. Preannunciamo – conclude l’assessore alle infrastrutture – che nelle prossime settimane ci saranno ulteriori provvedimenti nel campo delle opere pubbliche in favore di queste comunità».