Castelbuono .Org http://www.castelbuono.org Fatti e opinioni del tutto castelbuonesi. Sun, 25 Feb 2018 17:47:41 +0000 it-IT hourly 1 https://wordpress.org/?v=4.9.1 « Lettera di un “compagno Zeta”». La riflessione di un militante anonimo del PD a sostenere il partito http://www.castelbuono.org/lettera-di-un-compagno-zeta-la-riflessione-di-un-militante-anonimo-del-pd-a-sostenere-il-partito/ http://www.castelbuono.org/lettera-di-un-compagno-zeta-la-riflessione-di-un-militante-anonimo-del-pd-a-sostenere-il-partito/#respond Sun, 25 Feb 2018 17:47:41 +0000 http://www.castelbuono.org/?p=66295 « Lettera di un “compagno Zeta”». La riflessione di un militante anonimo del PD a sostenere il partito LETTERA DI UN COMPAGNO ZETA  ai Candidati del Pd Circoscrizione Sicilia 1  Collegio 05 (Camera) e Collegio 02 (Senato) Il Compagno zeta (zeta come l’ultima lettera dell’alfabeto) è un Uomo leale. E’ antico, non usa facebook e wathsapp; parla con le persone carpendo umori ed indirizzando opinioni. Discute di massimi sistemi, non millanta. Non ha […]]]> « Lettera di un “compagno Zeta”». La riflessione di un militante anonimo del PD a sostenere il partito

LETTERA DI UN COMPAGNO ZETA 

ai Candidati del Pd Circoscrizione Sicilia 1  Collegio 05 (Camera) e Collegio 02 (Senato)

Il Compagno zeta (zeta come l’ultima lettera dell’alfabeto) è un Uomo leale.

E’ antico, non usa facebook e wathsapp; parla con le persone carpendo umori ed indirizzando opinioni. Discute di massimi sistemi, non millanta.

Non ha pacchetti di voti da svendersi, sa di rappresentare esclusivamente il suo di voto che è molto prezioso.

Si vergogna se nel bisogno deve chiedere aiuto al compagno Onorevole e vive in una dignitosa solitudine tale bisogno irrisolto e, spesso, il ricatto.

Non è rancoroso, ancor meno geloso o invidioso. E’ accogliente a nuovi protagonismi, inclusivo rispetto a chi la pensa diversamente da lui. Si “prea” quando è fra  tanti, è sconsolato ma tenace se si rimane in pochi. 

E’ utile alle primarie, alle parlamentarie ed alle elezioni; riempie la lista se necessario, fa campagna elettorale, il rappresentante di lista e contribuisce di tasca propria alle spese elettorali o al sostentamento organizzativo della sezione.

Conserva l’ambizione di cambiare il mondo  e non vive con l’ossessione di essere eletto per cambiare vita.

E non cambia partito se non in quella naturale evoluzione politica che lo stesso assume nel tempo (PCI – PDS – Ds – Ulivo – Pd).

Non partecipa ai cocktail, alle cene ed alle kermesse.

In quelle occasioni lascia che siano protagonisti opportunismi e trasformisti che partecipano solo per farsi vedere e pronti a scendere dal carro se il potere si sposta altrove.

Perché può capitare di perdere le elezioni.

E il 4 marzo, purtroppo, sarà disastroso il risultato.

E il compagno zeta vive come un lutto una sconfitta elettorale.

Ma è pronto ad un’altra fase politica, ad un altro congresso, ad un’altra campagna elettorale. E’ pronto ad una rinnovata appartenenza e militanza anche se per lui non cambia nulla.

Anche se ha misurato la disillusione di non esser considerato una risorsa competente, il compagno zeta ha la presunzione di sentirsi tale.

E usando la testa e il cuore, mai la pancia, rinnova nel voto e con il voto un atto d’amore non corrisposto.

I voti si contano, è vero, ma il voto del compagno zeta si pesa e vale molto di più proprio perché non è un semplice tratto di matita segnato distrattamente su una scheda elettorale ma una INTIMA connessione sentimentale con un simbolo, con una militanza, con una appartenenza.

Non un simbolo, ma IL SIMBOLO del Partito Democratico.

MAI quel segno sulla scheda è un atto di fedeltà ad un candidato o una candidata;  che  sia Luisa Capitummino (politiche 1996 – PDS), Mimì Giannopolo (regionali 2006 – DS), Mario Cicero  (comunali 2007 – Ulivo)  Caterina Chinnici (europee 2014 – PD) il compagno zeta vota, fa campagna elettorale, il rappresentante di lista. 

E con il SI al referendum sulle riforme costituzionali del 4 dicembre dimostra la sua visione riformista e progressista, di sinistra, nei fatti e con i comportamenti.

Non avrà nulla in cambio, ha sempre preteso tutto solo da se stesso coerente e fedele ai suoi ideali, ai suoi principi, ai suoi valori.

Così è stato, così sarà. Sempre dalla stessa parte.

Anche oggi, il Partito Democratico.

E quelli che vanno e vengono e girano per poi tornare non fanno altro che rendere merito alle ragioni, al senso del giusto e alla forza tranquilla del compagno zeta. Anche quando la lusinga o una ossessione, come un tarlo,  sono capaci di insinuarsi nella debolezza dell’uomo, il compagno zeta sa come scacciarli e tenerli a bada. Perché lui è un Dirigente politico ancor prima che esser un uomo o una donna e sa coltivare solo sane legittime ambizioni.

Ecco la bellezza della politica, di una militanza e di una appartenenza quasi partigiana.

Sempre dalla stessa parte; ancora nel Partito nuovo di Calenda e Minniti che il voto del 4 marzo battezzerà pronto a scrivere su “una pagina binaca”.

Non il partito dei candidati e  degli eletti ma il partito dei votanti, degli iscritti e dei militanti.

Il Partito delle tante Compagne e Compagni zeta.

Un Compagno zeta

]]>
http://www.castelbuono.org/lettera-di-un-compagno-zeta-la-riflessione-di-un-militante-anonimo-del-pd-a-sostenere-il-partito/feed/ 0
Potere al Popolo, martedì 27 febbraio incontro con i candidati http://www.castelbuono.org/potere-al-popolo-martedi-27-febbraio-incontro-con-i-candidati/ http://www.castelbuono.org/potere-al-popolo-martedi-27-febbraio-incontro-con-i-candidati/#respond Sun, 25 Feb 2018 11:50:39 +0000 http://www.castelbuono.org/?p=66284 Potere al Popolo, martedì 27 febbraio incontro con i candidati Martedì 27 febbraio alle ore 19.00 a Casa Speciale si terrà un incontro con i candidati della lista di sinistra Potere al Popolo.]]> Potere al Popolo, martedì 27 febbraio incontro con i candidati

Martedì 27 febbraio alle ore 19.00 a Casa Speciale si terrà un incontro con i candidati della lista di sinistra Potere al Popolo.

]]>
http://www.castelbuono.org/potere-al-popolo-martedi-27-febbraio-incontro-con-i-candidati/feed/ 0
GdS, spaccio a Castelbuono. Inflitte otto condanne e due rinvii a giudizio http://www.castelbuono.org/gds-spaccio-a-castelbuono-inflitte-otto-condanne-e-due-rinvii-a-giudizio/ http://www.castelbuono.org/gds-spaccio-a-castelbuono-inflitte-otto-condanne-e-due-rinvii-a-giudizio/#respond Sun, 25 Feb 2018 11:01:06 +0000 http://www.castelbuono.org/?p=66281 GdS, spaccio a Castelbuono. Inflitte otto condanne e due rinvii a giudizio Sul GdS di oggi 25 febbraio (ndr), in un articolo del giornalista Giuseppe Spallino si legge l’esito del processo «All’ombra del Castello», frutto di un’inchiesta partita nel maggio 2005 in seguito a dei controlli effettuati dai carabinieri della stazione di Castelbuono, per la prevenzione e la repressione del traffico illecito di sostanze stupefacenti. Il procedimento, […]]]> GdS, spaccio a Castelbuono. Inflitte otto condanne e due rinvii a giudizio

Sul GdS di oggi 25 febbraio (ndr), in un articolo del giornalista Giuseppe Spallino si legge l’esito del processo «All’ombra del Castello», frutto di un’inchiesta partita nel maggio 2005 in seguito a dei controlli effettuati dai carabinieri della stazione di Castelbuono, per la prevenzione e la repressione del traffico illecito di sostanze stupefacenti.
Il procedimento, che si è svolto con il rito abbreviato, si è concluso con otto condanne, due rinvii a giudizio e una posizione stralciata.
Le condanne per gli spacciatori, alcuni dei quali hanno collaborato con la giustizia, vanno da alcuni mesi di reclusione e multe intorno ai mille euro. Il massimo della pena è stata inflitta a une dei due pusher che che ha avuto due anni di reclusione e 2.600 euro di multa, perché la posizione è stata riunita a quella di un altro processo in cui era imputato per lo stesso tipo di reato.
L’inchiesta ha rivelato una significativa attività illecita che a Castelbuono coinvolge “esponenti della cosiddetta «Castelbuono bene», cioè figli di politici, liberi professionisti, avvocati, medici, commercianti e imprenditori” – secondo quanto riporta il giornalista.

]]>
http://www.castelbuono.org/gds-spaccio-a-castelbuono-inflitte-otto-condanne-e-due-rinvii-a-giudizio/feed/ 0
Museo del Giro Podistico Internazionale di Castelbuono, l’apertura tra qualche mese http://www.castelbuono.org/museo-del-giro-podistico-internazionale-di-castelbuono-lapertura-tra-qualche-mese/ http://www.castelbuono.org/museo-del-giro-podistico-internazionale-di-castelbuono-lapertura-tra-qualche-mese/#respond Sat, 24 Feb 2018 15:58:07 +0000 http://www.castelbuono.org/?p=66270 Museo del Giro Podistico Internazionale di Castelbuono, l’apertura tra qualche mese [Riceviamo e pubblichiamo] “La corsa su strada più antica d’Europa…un racconto lungo oltre 100 anni” L’atleta è in viaggio, ma ha quasi raggiunto il traguardo, l’amministrazione comunale porta avanti i suoi punti del programma elettorale, i “ragazzi” del gruppo atletico e la comunità Castelbuonese sono molto contenti dell’idea, il cda del Museo Naturalistico sta lavorando […]]]> Museo del Giro Podistico Internazionale di Castelbuono, l’apertura tra qualche mese

[Riceviamo e pubblichiamo] “La corsa su strada più antica d’Europa…un racconto lungo oltre 100 anni”

L’atleta è in viaggio, ma ha quasi raggiunto il traguardo, l’amministrazione comunale porta avanti i suoi punti del programma elettorale, i “ragazzi” del gruppo atletico e la comunità Castelbuonese sono molto contenti dell’idea, il cda del Museo Naturalistico sta lavorando alla forma.
Ma possiamo dire che il cantiere delle idee è partito da tempo, si concluderà prima della prossima edizione del “GIRO PODISTICO INTERNAZIONALE DI CASTELBUONO” si è pensato e condiviso con il CDA del Museo Naturalistico, che una piccola parte del grande Museo del chiostro di San Francesco,potrà ospitare il “MUSEO DEL GIRO PODISTICO INTERNAZIONALE DI CASTELBUONO” per raccontare ogni giorno la gara che può vantare oltre 100 anni di storia.
Per noi è stato naturale pensare a un luogo in grado di ospitare la collezione storica della “CURSA DI S.ANNA” e renderla fruibile a tutti, facendo sì che il grande “Museo di San Francesco” diventi sempre più centro di ricerca e di cultura».
Un angolo di quiete che potrà accogliere i visitatori, ma anche famiglie e bambini non solo amanti della natura,ma anche dello sport, un museo che promuove l’altro e viceversa.
Proprio sotto, nelle stanze che guardano il giardino di Palazzo Failla sará sfruttato il seminterrato che ha la particolarità di poter essere visitato anche singolarmente in quanto parzialmente separato dalle stanze del Museo Naturalistico.
È in questo spazio sotterraneo di grande suggestione che troverà posto il nuovo Museo attualmente occupato da una “mostra fotografica dei manifesti del giro” in occasione dell’evento START.
Un insieme di foto,manifesti,racconti,coppe e cimeli tra i quali il megafono del grande Totò Spallino.
Chiaramente non tutte le foto potranno essere esposte al pubblico, ma risiederanno tutte lì,anche a disposizione di chi vuole approfondire o fare ricerche storiche sulla storia del Giro.
Tutto il materiale sarà curato e valorizzato in questi mesi per dare al museo Naturalistico il sapore di un «Polo di culture», pensato per esporre anche altri oggetti o altri musei.

L’amministrazione Comunale

]]>
http://www.castelbuono.org/museo-del-giro-podistico-internazionale-di-castelbuono-lapertura-tra-qualche-mese/feed/ 0
Domani assemblea PD alla Sala delle Capriate in previsione delle elezioni del 4 Marzo http://www.castelbuono.org/domani-assemblea-pd-alla-sala-delle-capriate-in-previsione-delle-elezioni-del-4-marzo/ http://www.castelbuono.org/domani-assemblea-pd-alla-sala-delle-capriate-in-previsione-delle-elezioni-del-4-marzo/#respond Sat, 24 Feb 2018 15:47:19 +0000 http://www.castelbuono.org/?p=66266 Domani assemblea PD alla Sala delle Capriate in previsione delle elezioni del 4 Marzo [Riceviamo e pubblichiamo] Domenica mattina 25 febbraio 2018, alle ore 10:30, presso la Sala delle Capriate (Badia), il Circolo di Castelbuono del PD terrà un’assemblea pubblica sulle elezioni politiche del prossimo 4 marzo, che segue l’incontro avuto con il segretario provinciale Carmelo Miceli.]]> Domani assemblea PD alla Sala delle Capriate in previsione delle elezioni del 4 Marzo

[Riceviamo e pubblichiamo] Domenica mattina 25 febbraio 2018, alle ore 10:30, presso la Sala delle Capriate (Badia), il Circolo di Castelbuono del PD terrà un’assemblea pubblica sulle elezioni politiche del prossimo 4 marzo, che segue l’incontro avuto con il segretario provinciale Carmelo Miceli.

]]>
http://www.castelbuono.org/domani-assemblea-pd-alla-sala-delle-capriate-in-previsione-delle-elezioni-del-4-marzo/feed/ 0
Comunità Itria. Domenica 25 incontro su “I sacramenti della iniziazione cristiana” http://www.castelbuono.org/comunita-itria-domenica-25-un-incontro-su-i-sacramenti-della-iniziazione-cristiana/ http://www.castelbuono.org/comunita-itria-domenica-25-un-incontro-su-i-sacramenti-della-iniziazione-cristiana/#respond Sat, 24 Feb 2018 09:50:54 +0000 http://www.castelbuono.org/?p=66247 Comunità Itria. Domenica 25 incontro su “I sacramenti della iniziazione cristiana” Domenica 25 febbraio, alle ore 16,30, presso la Parrocchia Natività Maria Vergine si terrà un incontro “I sacramenti della iniziazione cristiana”.]]> Comunità Itria. Domenica 25 incontro su “I sacramenti della iniziazione cristiana”

Domenica 25 febbraio, alle ore 16,30, presso la Parrocchia Natività Maria Vergine si terrà un incontro “I sacramenti della iniziazione cristiana”.

]]>
http://www.castelbuono.org/comunita-itria-domenica-25-un-incontro-su-i-sacramenti-della-iniziazione-cristiana/feed/ 0
“Il Sognalibro”. La Biblioteca Comunale riavvia il progetto http://www.castelbuono.org/il-sognalibro-la-biblioteca-comunale-riavvia-il-progetto/ http://www.castelbuono.org/il-sognalibro-la-biblioteca-comunale-riavvia-il-progetto/#respond Fri, 23 Feb 2018 16:35:24 +0000 http://www.castelbuono.org/?p=66236 “Il Sognalibro”. La Biblioteca Comunale riavvia il progetto [Riceviamo e pubblichiamo] I libri come tappeti volanti: ritorna “Il Sognalibro” Dove andrebbero una bambina o un bambino se avessero a disposizione un tappeto volante? Ogni bambina/o risponderebbe a modo suo, perché nulla può contenere la magnifica immaginazione che hanno i più piccoli. E così avviene anche con i libri che, se letti, portano la fantasia […]]]> “Il Sognalibro”. La Biblioteca Comunale riavvia il progetto

[Riceviamo e pubblichiamo] I libri come tappeti volanti: ritorna “Il Sognalibro”

Dove andrebbero una bambina o un bambino se avessero a disposizione un tappeto volante? Ogni bambina/o risponderebbe a modo suo, perché nulla può contenere la magnifica immaginazione che hanno i più piccoli. E così avviene anche con i libri che, se letti, portano la fantasia dei bambini in mondi da sogno: proprio come un tappeto volante.
Per stimolare la lettura, per far scoprire il piacere dei libri, per creare momenti di gioco educativi, per invitare alla sperimentazione, la Biblioteca comunale riavvia il progetto “Il Sognalibro”.
Come già negli scorsi anni il progetto si articola in diversi laboratori, avviati in giorni diversi della settimana:

Leggere per crescere: laboratorio di lettura per futuri lettori
In questo laboratorio verrà proposta ai bambini la lettura dialogica. Nella lettura dialogica l’adulto stimola il bambino a partecipare alla lettura condivisa di un libro, facendogli domande, espandendone le risposte e mettendo in relazione la storia del libro con l’esperienza del bambino. Questo laboratorio è aperto anche agli adulti che vorranno apprendere questa particolare modalità di interazione con i propri figli.

Il libro e il mio segno: laboratorio di lettura e creatività
In questo laboratorio i bambini sono invitati ad una speciale “caccia al tesoro” all’interno della Biblioteca, durante la quale devono trovare un libro che desiderano leggere e che potranno portare a casa in prestito. La “caccia al tesoro” è un modo giocoso di invitare i bambini a muoversi tra i libri, toccarli con rispetto e amarli perché conosciuti: il prestito è anche un atto di socialità per la responsabilità che ogni bambino/a si assume di un bene comune. Al termine della lettura, ogni bambino/a condividerà il “proprio” libro con gli altri bambini raccontandone il contenuto.
Durante lo stesso laboratorio, i bambini dovranno anche realizzare un personalissimo segnalibro, avendo a disposizione cartoncino e colori con cui dare spazio alla fantasia.

La Storia siamo noi: laboratorio di conoscenza del Castello dei Ventimiglia
Ancora una caccia al tesoro, ma questa volta all’interno del Castello dei Ventimiglia dove i bambini saranno accompagnati da un “menestrello” alla ricerca di messaggi nascosti all’interno delle storiche stanze castellane. Attraverso il gioco della scoperta, i bambini vivranno gli ambienti del Castello con maggiore coinvolgimento ed ogni messaggio sarà l’occasione per raccontare loro la storia del nostro paese.

Ricamiamoci su: laboratorio creativo
Attraverso l’apprendimento del lavoro di ricamo, i bambini saranno accompagnati alla acquisizione di competenze come la precisione e la progettualità, stimolando la manualità e la conoscenza di un antico mestiere della tradizione.

]]>
http://www.castelbuono.org/il-sognalibro-la-biblioteca-comunale-riavvia-il-progetto/feed/ 0
Unione dei Comuni delle Madonie. Macaluso chiederà un incontro alla Regione per il problema del personale precario http://www.castelbuono.org/unione-dei-comuni-delle-madonie-macaluso-chiedera-un-incontro-alla-regione-per-il-problema-del-personale-precario/ http://www.castelbuono.org/unione-dei-comuni-delle-madonie-macaluso-chiedera-un-incontro-alla-regione-per-il-problema-del-personale-precario/#respond Fri, 23 Feb 2018 14:50:06 +0000 http://www.castelbuono.org/?p=66232 Unione dei Comuni delle Madonie. Macaluso chiederà un incontro alla Regione per il problema del personale precario [Riceviamo e pubblichiamo] Amministratori e funzionari dell’area SNAI, riuniti a Geraci Siculo, si sono interrogati sulla strada da seguire per la stabilizzazione dei precari in servizio nei comuni. Stilato un documento da sottoporre all’assessore regionale Bernadette Grasso nell’incontro che sarà richiesto dal presidente dell’Unione delle Madonie Il Presidente dell’Unione dei Comuni delle Madonie Pietro Macaluso […]]]> Unione dei Comuni delle Madonie. Macaluso chiederà un incontro alla Regione per il problema del personale precario

[Riceviamo e pubblichiamo] Amministratori e funzionari dell’area SNAI, riuniti a Geraci Siculo, si sono interrogati sulla strada da seguire per la stabilizzazione dei precari in servizio nei comuni.

Stilato un documento da sottoporre all’assessore regionale Bernadette Grasso nell’incontro che sarà richiesto dal presidente dell’Unione delle Madonie

Il Presidente dell’Unione dei Comuni delle Madonie Pietro Macaluso chiederà un incontro all’Assessore Bernadette Grasso per affrontare la problematica relativa alla stabilizzazione del personale precario in servizio nei comuni aderenti all’area SNAI Madonie.
Questo il primo step deciso nella riunione che si tenuta ieri (22 febbraio 2018) presso l’aula consiliare del Comune di Geraci Siculo alla quale hanno partecipato oltre a tanti sindaci ed amministratori del comprensorio, i segretari comunali, i responsabili dei servizi risorse umane, i responsabili dei servizi finanziari e i rappresentanti della CISL e della CGIL funzione pubblica provinciali.
I presenti hanno affrontato la complessa problematica della stabilizzazione interrogandosi su diverse questioni ritenute fondamentali quali le relazioni che intercorrono tra la normativa statale di attuazione della Legge Madia (che ha visto la luce a maggio scorso) e la normativa regionale, gli aspetti connessi alla storicizzazione (con legge ordinaria della regione) dei trasferimenti regionali che finanziano una quota degli stipendi del personale a contratto ed altre situazioni.
A conclusione dell’incontro è stato costituito un gruppo di lavoro composto dai segretari comunali e dai funzionari amministrativi e contabili di ogni Comune del comprensorio per individuare un percorso comune per procedere all’avvio delle stabilizzazioni dei lavoratori interessati.
E’ stato anche stilato un documento da sottoporre all’attenzione dell’Assessore Regionale delle autonomie locali e della funzione pubblica Bernadette Grasso nell’incontro che sarà richiesto dal Presidente dell’Unione Madonie, Pietro Macaluso.

]]>
http://www.castelbuono.org/unione-dei-comuni-delle-madonie-macaluso-chiedera-un-incontro-alla-regione-per-il-problema-del-personale-precario/feed/ 0
“PotenziaMente”, laboratorio di supporto scolastico http://www.castelbuono.org/potenziamente-laboratorio-di-supporto-scolastico/ http://www.castelbuono.org/potenziamente-laboratorio-di-supporto-scolastico/#respond Fri, 23 Feb 2018 09:50:41 +0000 http://www.castelbuono.org/?p=66222 “PotenziaMente”, laboratorio di supporto scolastico L’Associazione Gea organizza dei laboratorio di supporto scolastico per bambini della scuola primaria o secondaria di primo grado. Qui di seguito la locandina con tutte le info.  ]]> “PotenziaMente”, laboratorio di supporto scolastico

L’Associazione Gea organizza dei laboratorio di supporto scolastico per bambini della scuola primaria o secondaria di primo grado.

Qui di seguito la locandina con tutte le info.

 


]]>
http://www.castelbuono.org/potenziamente-laboratorio-di-supporto-scolastico/feed/ 0
SNAI. La firma dell’intesa tra i comuni delle Madonie e Musumeci è il frutto del lavoro di alcuni anni http://www.castelbuono.org/snai-la-firma-dellintesa-tra-i-comuni-delle-madonie-e-musumeci-e-il-frutto-del-lavoro-di-alcuni-anni/ http://www.castelbuono.org/snai-la-firma-dellintesa-tra-i-comuni-delle-madonie-e-musumeci-e-il-frutto-del-lavoro-di-alcuni-anni/#respond Thu, 22 Feb 2018 16:58:53 +0000 http://www.castelbuono.org/?p=66212 SNAI. La firma dell’intesa tra i comuni delle Madonie e Musumeci è il frutto del lavoro di alcuni anni   Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato dell’Unione dei Comuni Madonie, in seguito alla notizia pubblicata ieri dell’intesa raggiunta tra i sindaci dei comuni delle Madonie e il Presidente Musumeci per lo stanziamento di 38 milioni di euro per i 21 comuni madoniti. SNAI. LA FIRMA DEL PROTOCOLLO D’INTESA TRA I SINDACI DELLE MADONIE E […]]]> SNAI. La firma dell’intesa tra i comuni delle Madonie e Musumeci è il frutto del lavoro di alcuni anni

 

Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato dell’Unione dei Comuni Madonie, in seguito alla notizia pubblicata ieri dell’intesa raggiunta tra i sindaci dei comuni delle Madonie e il Presidente Musumeci per lo stanziamento di 38 milioni di euro per i 21 comuni madoniti.

SNAI. LA FIRMA DEL PROTOCOLLO D’INTESA TRA I SINDACI DELLE MADONIE E IL PRESIDENTE MUSUMECI E’ IL FRUTTO DEL LAVORO SVILUPPATO NEL TERRITORIO DA ALCUNI ANNI

La sottoscrizione del Protocollo d’Intesa tra i rappresentanti dei Comuni dell’Area Interna Madonie e il Presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, che ha avuto luogo ieri a Palazzo d’Orleans, rappresenta una tappa importante verso l’Accordo di Programma Quadro (APQ) per l’attuazione della Strategia dell’Area Interna Madonie.
La sottoscrizione di un Atto negoziale tra la Regione e la rappresentanza dei Comuni dell’Area Interna costituisce, infatti, una condizione preliminare per la stipula degli APQ a norma della delibera CIPE (n.9/2015) che ha definito gli indirizzi operativi per l’attuazione della Strategia Nazionale Aree Interne (SNAI) in riferimento alla programmazione dei Fondi Strutturali e d’Investimento Europei 2014-2020.

Questo risultato è il frutto di un lungo e intenso lavoro sviluppato negli anni scorsi che Pietro Macaluso, Presidente dell’Unione dei Comuni Madonie, ripercorre con legittimo orgoglio nelle tappe fondamentali.

Il territorio dei 21 comuni dell’Area Interna Madonie ha avviato l’interlocuzione con i rappresentanti dei Ministeri interessati e della Regione nel Focus SNAI del settembre 2014, organizzato a Gangi con la partecipazione dell’ex Ministro per la Coesione territoriale Fabrizio Barca.
La Giunta regionale del 22 giugno 2015, presieduta da Rosario Crocetta, ha individuato 5 aree interne in Sicilia e ha individuato le Madonie come area prototipale da candidare alla SNAI nella prima fase di attuazione della programmazione 2014-2020.
I documenti relativi alla Strategia d’Area “Madonie resilienti: laboratorio di futuro” sono stati elaborati nel corso di un processo di co-progettazione che ha visto la partecipazione di Gruppi di lavoro territoriali, del Comitato tecnico presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, dei Ministeri interessati e dei Dipartimenti della Regione con responsabilità nei Programmi Operativi regionali 2014-2020 (FESR –FSE – PSR).
La Strategia d’Area definitiva è stata approvata dal Comitato tecnico aree interne nel febbraio 2017 e dalla Giunta regionale il 21 aprile 2017 (DGR n.172). Sono previsti interventi relativi ai servizi essenziali di cittadinanza relativi a istruzione, salute e mobilità e interventi di sviluppo locale relativi alle filiere locali di energie rinnovabili e agroalimentari attraverso reti territoriali per la costruzione di una “green community” in grado di valorizzare il patrimonio dei beni comuni del territorio (sia in riferimento del suo capitale naturale umano e sociale) e di reti digitali nel quadro di una forte innovazione della governance istituzionale, posta in capo all’Unione dei Comuni Madonie.
L’approvazione della SNAI, infatti, richiedeva ai territori un pre-requisito istituzionale con riferimento alla gestione associata di funzioni e servizi comunali, in una prospettiva “permanente” e non più episodica (in ragione della vita finanziaria dei progetti di sviluppo locale). In questa direzione, il territorio ha dato vita all’Unione dei Comuni Madonie (la più grande in Italia per la partecipazione di ben 16 comuni che hanno sottoscritto l’atto costitutivo del 18 marzo 2017). Con i cinque comuni che non hanno aderito l’Unione ha stipulato specifiche convenzioni di servizi ai sensi dell’art. 30 del TUEL.
In accordo con l’Unione dei Comuni è stata costituita anche una Rete Scolastica delle Madonie, con la partecipazione di 17 Istituti Scolastici di diverso ordine e grado (Accordo di Rete del 14 dicembre 2016), quale soggetto beneficiario degli interventi sui processi formativi del capitale umano delle giovani generazioni.

Lo schema di APQ per l’Area Interna Madonie è stato approvato dalla Giunta regionale nella seduta del 23 ottobre 2017 (DGR n. n.453). Il programma di interventi prevede di attivare investimenti per un complesso di risorse finanziarie pari a 37.071.650,00::
a) Legge di stabilità (2014/15/16/17/18): euro 3.740.000,00
b) POR FESR Sicilia: euro 30.999.650,00
c) POR FSE Sicilia: euro 1.312.000,00
d) PSR Sicilia FEASR: euro 1.020.000,00
e) Risorse private: euro 1.962.533,20.

L’APQ Area Interna Madonie sarà sottoscritto dal Presidente dell’Unione dei Comuni Madonie, Pietro Macaluso, e dal Soggetto capofila, a suo tempo indicato nel Sindaco di Gangi Giuseppe Ferrarello (oggi Vice Sindaco di Gangi e Vice Presidente dell’Unione Madonie).

]]>
http://www.castelbuono.org/snai-la-firma-dellintesa-tra-i-comuni-delle-madonie-e-musumeci-e-il-frutto-del-lavoro-di-alcuni-anni/feed/ 0