Freddo nelle scuole. Le proteste degli studenti anche al Liceo L.F.Tedaldi

By on 10 Gennaio 2019

[Riceviamo e pubblichiamo] Come ogni anno si ripresenta il problema del freddo nelle scuole e come ogni anno diversi istituti della provincia di Palermo lamentano la mancanza di fondi o strutture adeguate a garantire il normale svolgimento delle lezioni.

Alcuni esempi sono quelli del Liceo Francesco Scaduto di Bagheria dove manca il certificato di prima accensione e quindi non possono essere utilizzati, il Liceo Scientifico Galileo Galilei di Palermo dove, dal rientro dalle vacanze, i riscaldamenti sono stati accesi solo per tre ore su sei, il Liceo Failla Tedaldi di Castelbuono a cui non sono stati assegnati i fondi per il gasolio e dove gli studenti scioperano da due giorni e l’ITET Marco Polo di Palermo dove l’impianto non può essere acceso non essendo messo a norma.

“La Rete degli Studenti Medi, il sindacato studentesco, è in prima linea in questa battaglia, è inaccettabile che le istituzioni non rivolgano un’attenzione particolare a situazioni del genere, in alcune scuole la temperatura nelle aule è arrivata addirittura a 6°, quando il minimo previsto per legge è 20°” dichiara Marta Sabatino dell’esecutivo provinciale della Rete degli Studenti Medi Palermo, “chiediamo al Sindaco della Città Metropolitana di ricevere al più presto i rappresentanti degli studenti ed invitiamo i Dirigenti Scolastici a farsi garanti delle nostre istanze ed accompagnarci in questo percorso rivendicativo”

About Redazione

La Redazione di Castelbuono.Org, deus ex machina del progetto sin dal 2007, coordinata da Michele Spallino.

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Per continuare ad usare il sito, accetta i cookies. Leggi la cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi