GDS: Multe annullate, bufera a Castelbuono. «Favori al consorzio diretto dal sindaco»

Sul Giornale di Sicilia di oggi, un lungo articolo di Giuseppe Spallino dà notizia dell’apertura dell’inchiesta da parte della Procura sull’annullamento delle sanzioni a carico del Consorzio Produttori Madoniti nella gestione dell’Eremo di Liccia. La vicenda, naturalmente oggetto di un intenso scontro sul piano politico locale, torna quindi su un piano giudiziario, in mano alla Procura di Termini Imerese, a seguito della trasmissione degli atti compiuta dai Carabinieri di Castelbuono, la quale dovrà accertare eventuali responsabilità per l’ipotesi di abuso di ufficio.
L’articolo ricostruisce i passaggi che hanno portato ad oggi, iniziati con la denuncia del capogruppo di opposizione Antonio Tumminello circa il “conflitto di interessi” tra il vicesindaco Annamaria Mazzola e il Sindaco Mario Cicero, quest’ultimo rappresentante legale del Consorzio Produttori Madoniti e quindi destinatario di quelle sanzioni poi oggetto dell’annullamento.
Finora – chiarisce l’articolo – non risulta nessun indagato, perché i pm dovranno valutare i documenti e
le testimonianze raccolti dagli investigatori.