GdS: Plesso di San Leonardo, botta e risposta tra il collaudatore e il sindaco. Cicero: «Se è vero dovremmo denunciare il mio predecessore»

Continua la polemica sulla sicurezza del plesso scolastico «San Leonardo», dopo la lettera aperta del collaudatore, l’architetto Ivano Guarcello, sulle colonne del Giornale di Sicilia di ieri, in un articolo a firma del giornalista castelbuonese Giuseppe Spallino, è arrivata la risposta del sindaco Mario Cicero. «Io ritengo – afferma Cicero – che sia una polemica sterile quella che sta facendo un professionista. Se è vero quello che afferma lui, cioè che la scuola non è sicura, dovremmo subito denunciare il precedente sindaco Antonio Tumminello che in quel plesso ci ha mandato i bambini ed ha fatto fare le elezioni amministrative lì. Quindi, non può prendersela con me, perché io sono il sindaco che ha fatto uscire la mensa e le classi, che erano presenti fino a tre mesi or sono, e non gliele ha messe il sottoscritto».
«Lui che è amico di Tumminello – continua – dato che erano sul palco insieme durante la campagna elettorale, avrebbe dovuto redarguirlo visto che, secondo quanto afferma, è passato tanto tempo da quando ha segnalato delle anomalie riscontrate durante il suo collaudo. Perciò mi sorprende questa sua presa di posizione».

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.