I funghi spiegati da un ragazzino di 9 anni. Presentato al Castelbuono Funghi Fest

By on 24 ottobre 2017

[hercole.it] In occasione dell’undicesima edizione del “Castelbuono-Funghi Fest”, al Centro Sud, l’ex chiesa del Crocifisso è stato presentato il libro “I Funghi. Piccolo manuale per ragazzini cercatori di funghi scritto da un ragazzino appassionato dei boschi”. Autore è Alfredo Lio di soli 9 anni. Edito da Pungitopo è stato realizzato con il patrocinio del comune di Castelbuono, del Parco delle Madonie e della Fondazione Famiglia Piccolo di Calanovella di Capo d’Orlando. Sono 65 pagine, con foto a colori, al costo di 9 euro. Il ricavato delle vendite è stato destinato all’acquisto del defibrillatore per il campo sportivo di Castelbuono.

 

Alfredo Lio, frequenta la quarta elementare all’istituto Gonzaga. È cresciuto in questi luoghi ed è nei boschi di Castelbuono che è nata la sua grande passione. Il nonno, Alfredo Pantò, farmacista e appassionato di micologia, a meno di due mesi, lo portava dentro il marsupio per i boschi a cercare funghi. “Posso dire – scrive Alfredo nell’introduzione del suo manuale – che i primi passi, a poco più di un anno, li ho fatti in mezzo alle foglie secche e all’erba del sottobosco”.

Ciò che colpisce non è soltanto la giovane età di chi ha scritto questo manuale ma anche e soprattutto l’intento che lo anima, che è quanto di più anacronistico ed elegante al tempo stesso, si possa ritrovare in una realtà dominata dagli smartphone e dalle connessioni virtuali. Stimolare nei suoi coetanei interesse, sì per i funghi, ma anche semplicemente ad avere un contatto con la natura, a vincere la pigrizia, uscire dalle città e da casa, per esplorare gli scenari naturali che sono a pochi passi dalla città.

Nel suo il breve manuale Alfredo Lio guida il lettore in un viaggio tra i boschi delle Madonie e dei Nebrodi, nei comuni di Castelbuono, Caronia, Santo Stefano di Camastra, San Fratello e Sant’Agata di Militello, selezionando numerose varietà di funghi, velenosi e non, per imparare a studiarli meglio. Perché li conosce praticamente tutti, commestibili e no e con il loro nome scientifico. La prossima sfida di Alfredo è ottenere il patentino perché ormai è un micologo a tutti gli effetti.

A proposito di Redazione

La Redazione di Castelbuono.Org, deus ex machina del progetto sin dal 2007, coordinata da Michele Spallino.

Effettua il log in per postare un commento Login

Lascia un commento

Per continuare ad usare il sito, accetta i cookies. Leggi la cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi