“I nemici da cuntintizza”

Cari amici e concittadini! E’ vero forse noi che stiamo da questa parte della barricata (nel senso che non siamo amministratori!) non siamo mai contenti! Perché una volta tanto che abbiamo come dimenticare l’argomento principe dell’inizio consiliatura Tumminello, ovvero  il problema dei rifiuti, ripristino cassonetti annessi e connessi, noi stiamo sempre a cercare “il pelo nell’uovo”!

Per la cronaca non è che improvvisamente quel problema si sia risolto! Anzi! Lo schifo e la maleducazione dei fruitori dei cassonetti continua e continuerà, nel silenzio generale di gran parte dei difensori storici dell’ambiente! Gli unici che per ovvi motivi ne hanno denunciato l’abuso e la regressione ambientale, è stata la minoranza rappresentata dal gruppo “L’Ulivo per Castelbuono con Unità Civica”

Ma d’altronde in queste sere d’estate siamo stati distratti da ben altro! Tutto sommato sembrava esserci finita bene inizialmente! Nonostante una partenza a rallentatore, o come un vecchio motore a diesel! Tra fine luglio e i primi di Agosto, tutto sommato nonostante il forte calo delle presenze turistiche, sembrava che si sarebbero salvati “capre e cavoli”. Ed invece a un giorno dall’inizio della oramai storica manifestazione “Castelbuono Jazz Festival”, la mannaia del disastro economico della Regione Siciliana, abbandonata dal suo timoniere “Nordico”, cala inesorabile sull’agosto castelbuonese. Inizialmente nessuno ci credeva! Circolavano molte voci, non ufficiali, ma gli organizzatori fino all’ultimo minuto pensavano e speravano che la situazione con un miracolo magari “da Matri Sant’Anna” si risolvesse (senza sapere “cca ci priava contri Santannuzza!!!). Purtroppo con un comunicato ufficiale addirittura dopo tre giorni dal mancato inizio dell’evento, con un cartello fatto trovare all’ingresso del castello sotto l’arco di S.Anna, l’amministrazione comunale informava la cittadinanza, della ferale notizia. Mentre il “Deus Ex Machina” in assoluto del “Jazz Festival”, il direttore artistico Angelo Butera esce con una nota l’indomani. Sostenendo che la colpa è si della Regione Sicilia, ma anche, che bisogna smettere di polemizzare e soprattutto generalizzare, perché non tutti i politici sono disonesti, ma che la colpa è anche dei “nemici da cuntintizza”, che remano contro e godono di queste sfortune.

Personalmente, sapete come la penso! Sulla gestione della Regione Sicilia, come ho anche scritto al signor Butera:

 “è innegabile che l?esito di questi risultati è da ricercarsi nella cattiva gestione dell?intera Regione Sicilia! Sarà vero che non tutti i politici sono disonesti, ma certo che noi in Sicilia ne abbiamo un?alta concentrazione! (Ricordiamoci chi sono stati i ?nostri? 2 ex governatori!!) Ma io faccio populismo, demagogia! E difatti questi poi sono i risultati! Ma siamo al ridosso dell?elezioni, ora grazie a ?Santa Rosalia? chissà quanti miracoli si compiranno!!!”


Ma in tutto ciò chi ci sta rimettendo sono i castelbuonesi stessi, in primis, gli operatori del settore del turismo, che già partivano svantaggiati, per via della crisi, ora hanno subito la mazzata finale, per certi versi!

 Nota “agrodolce”, è l’intervento all’ultimo minuto della nostra amministrazione. Che ha dovuto riempire il vuoto lasciato dal “Jazz Festival”! Stilando una programmazione da “fast food”. Direte voi: “Anzi, che sono riusciti in quattro e quattrotto a organizzare il tutto!” Se permettete non per passare per “nemico da cuntintizza” pure io. Ma se penso che il comune, all’ultimo minuto ha dovuto fare ciò che molti come me pensa che avrebbe potuto fare senza affidarsi ai “Magnati” (E per “Magnate” io intendo chi ci “Magna”!). Ovvero, organizzare piccoli eventi, sfruttando gruppi locali (Musicali, Teatrali, Sportivi) per coprire serate che tragicamente sarebbero rimaste vuote, che ha dovuto quasi pregare ragazzi che fino a qualche settimana prima, manco gli avevano inviato l’elettricista per collegarli alla corrente elettrica o gli hanno presentato una marea di ostacoli per dargli in uso una delle casette di legno, inutilizzate e lasciate “all’acqua e o vienti”! Se ci permettete, credo che non c’è da essere molto contenti!!!

 

E nonostante accorati appelli del sindaco e l’improvvisa gratuità dei posti a sedere durante gli spettacoli, fino a ieri sera, la Piazza Castello (forse anche per la scelta dell’evento!) era semi-deserta (Un successo migliore è stato ottenuto nella serata di martedì con “l’Omaggio ai Beatles”! E si spera nella serata di stasera di un richiamo maggiore visto che si tratta una ottima band Castelbuonese (Deep Black Sees). Certo! Discutibile, a mio avviso, far ripeter a distanza di pochissimi giorni lo spettacolo teatrale dal titolo ?Lunedì riposo? con regia di Clelia Cucco. Ma visto che la location sarà la più frequentata Piazza Castello e trattatasi di Teatro, una replica non fa mai male!

 

Certo, io “nemicu da cuntintizza sugni!!!” Non è vero! Apprezzo lo sforzo! Ma se ci permettete, vorrei sottolineare quello che dissi tempo fa, in tempi non sospetti. Visto i tempi che corrono, si può, per tempo, organizzare eventi con “maestranze locali” (E come sapete ed avete visto ci sono!) risparmiando soldi, valorizzando la bravura di ragazzi, i quali hanno bisogno di visibilità! Valorizzando la cultura, l’amore per la musica, il teatro, che sono sempre stati il fulcro e la storia Castelbuonese. Io lunedì sera ho molto apprezzato la performance di quei “ragazzi” che in passato suonavano nei locali per una birra o per il semplice piacere di suonare. Per non parlare degli artisti, amanti di tutti i tipi di arte in tutte le sue forme! Valoriziamoli! Non ci costa quasi nulla! Se consideriamo quanto ci costa un grande evento! Certo! Il “Jazz Festival” ce l’ho offrivano! Ma a che prezzo? E visti i risultati ed i danni d’immagine che non verranno risarciti. Senza considerare che a causa della disastrosa gestione del governo più dispendioso tra i governi mondiali (La Regione costa più della Camera dei Lord inglese!. Uno spreco di auto-blu, benefit, assunzioni fino alla fine senza criteri di selezione etc. etc.!) Beh! Secondo me è giunto il momento di cambiare rotta! E ad ottobre con l’elezione del nuovo Presidente della Regione, questa terra verrà nuovamente messa alla prova.

Come sapete sono un attivista e sostenitore del MoVimento 5 Stelle Siciliano! Chi conosce bene il nostro MoVimento, sa che siamo anni luce, oltre le logiche di clientelismo della vecchia classe politica attuale! I nostri  principi sono “LEGALITA'”, “AMBIENTE”, “SVILUPPO”, “CITTADINI” e “CULTURA”. Qualora lo voleste a questo link potete leggere la bozza del nostro programma. Al quale ognuno di noi e se vorrete  ognuno di voi, attraverso la rete, sta migliorando sempre di più! Come alla stessa maniera attraverso internet e una votazione palese durante l’incontro tenutosi il 4 Agosto a Caltanissetta, è stato scelto il candidato alla Presidenza Giancarlo Cancelleri. E presto verranno scelti in base ai migliaia di curriculm di cittadini INCENSURATI, i candidati deputati! Noi, sappiamo di essere dei sognatori, che coerentemente decidendo di non allearci con nessuno non potremo farcela! Ma tutto dipende dai siciliani! Se vogliono smettere di essere sempre associati alla terra del “Gattopardo”, in cui tutto sembra mutare, senza farlo mai, ma con un unica certezza…l’essere “muti”!!! Ora è il nostro momento!!!

Cari amici e concittadini! Ogni giorno vedete ciò che la politica ci propina (dal locale, al regionale, al nazionale!) e credetemi, si può fare di meglio, ma se ci mettiamo tutti la faccia e abbiamo il coraggio di osare e di rischiare, perché oramai abbiamo poco da perdere! Perché diversamente il risultato si riassume nel video che vi propongo qua sotto! Guardatelo! Rappresenta la straordinaria teatralità di noi siciliani che abbiamo nell’affrontare “le disgrazie” anche con il sorriso!

 Perdonate come sempre il mio eccesso di presunzione e di moralismo! Ma io come voi sono solo un cittadino stufo!!!

 Con affetto il Grillo Castelbuonese