Il Museo Naturalistico F. M. Palumbo aderisce il 23 e 24 marzo alle Giornate FAI di Primavera

Anche questo anno il Museo Naturalistico Francesco Minà Palumbo parteciperà alle giornate  FAI di Primavera giunte alla 27° edizione. Questa edizione vedrà protagonisti 1.100 luoghi aperti in 430 località in tutte le regioni, grazie alla spinta organizzativa dei 325 gruppi di delegati sparsi in tutta Italia e grazie ai 40 mila Apprendisti Ciceroni che guideranno i visitatori. Un lavoro mastodontico, quello del Fai, che, prendendo per  mano tutti e accompagnando gli italiani a specchiarsi nella stupefacente varietà del Paese più bello, è riuscito nell’impresa di aprire luoghi spesso inaccessibili e dar loro un eccezionale visibilità.

All’interno del nostro Museo i nostri Apprendisti Ciceroni i ragazzi dell’Istituto 
Professionale Agrario Luigi Failla Tedaldi di Castelbuono, faranno conoscere la biodiversità delle Madonie attraverso le collezioni del nostro scienziato Francesco Minà Palumbo e di altri naturalisti locali.
La manifestazione si concluderà alle 19.30 con il Concerto di Primavera che si svolgerà nella sala convegni Michele Morici del Museo.

Partecipare alle Giornate FAI di Primavera significa fare un gesto concreto a tutela del 
patrimonio d’arte e natura. A fronte di ogni visita effettuata i nostri volontari chiedono un contributo facoltativo – a partire da 2, 3 o 5 – a sostegno di quella missione in cui il FAI si impegna da oltre 40 anni: la cura, la tutela e la valorizzazione dei luoghi e delle storie che rendono unico il nostro Paese. Puoi rendere ancora più significativo il tuo sostegno iscrivendoti al FAI in tutti i luoghi aperti durante l’evento.

Per sapere quali sono tutti i siti che parteciperanno alla manifestazione vai su:
www.giornatefai.it
www.fondoambiente.it