In arrivo su Sky Atlantic un docu-film scritto da Lirio Abbate sulle gang Latinos a Milano

By on 18 maggio 2018

[ansa.it] Sono armati di coltelli, machete e armi tradizionali. Per autofinanziarsi mettono a segno rapine e spacciano droga. Sono in costante contatto con il loro paese d’origine dove tengono banco le bande di strada latinoamericane, dette anche “pandillas”, presenti nel Centro America e da qualche anno pure a Milano. Lirio Abbate, vicedirettore de L’Espresso, giornalista che vive sotto scorta dal 2007, ha scritto per Sky Atlantic un docu-film, prodotto da Magnolia per Sky, sulle bande di latinos, le cui riprese sono in corso in questi giorni a Milano, con la regia di Gabriele Gravagna. La messa in onda è prevista in autunno su Sky Atlantic in due puntate. È il nuovo racconto reale dell’Italia di oggi tra violenza, criminalità e mancata integrazione in una città come Milano.

Abbate, che di queste bande che operano a Milano aveva scritto a suo tempo un reportage per l’Espresso, racconta una situazione criminale reale a Milano, che ha provocato omicidi, tentati omicidi, aggressioni, violenze e stupri. Ricostruisce con testimonianze come nasce il fenomeno sotto la madonnina, raccontando le gang presenti che si sono divise il territorio della città: Latin King, Barrio 18, Ms13, Trinitarios.

Immagini inedite, video e audio originali permettono di far venire alla luce ciò che queste bande hanno tenuto nell’ombra. La sceneggiatura di Abbate, 46 anni, autore di numerosi libri d’inchiesta, mette anche in risalto un aspetto interessante ovvero le storie di ragazzini adolescenti che vivono nel culto delle bande sudamericane che basano la loro supremazia solo sulla violenza e sull’aggressione. Queste gang sono attive a Milano e nell’hinterland della città e hanno come obiettivo il controllo dei luoghi dove vivono gli immigrati sudamericani e la conquista di nuovi quartieri. La docufiction si avvarrà anche di video testimonianze di alcuni ex affiliati che hanno deciso di uscire da queste bande raccontando agli investigatori la verità, inoltre si ripercorreranno storie attraverso la ricostruzione di intercettazioni che svelano un mondo poco esplorato e le indagini che hanno portato negli anni ai fermi di sudamericani con le accuse di associazione per delinquere, tentato omicidio, detenzione di armi, rapina, spaccio.

A proposito di Redazione

La Redazione di Castelbuono.Org, deus ex machina del progetto sin dal 2007, coordinata da Michele Spallino.

Effettua il log in per postare un commento Login

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Per continuare ad usare il sito, accetta i cookies. Leggi la cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi