Irregolarità nell’uso dell’autobotte comunale. Sequestrato il mezzo e denunciato il Sindaco Mario Cicero

Riportiamo la notizia apparsa oggi sul Giornale Di Sicilia, in un articolo a firma del giornalista Giuseppe Spallino, del sequestro dell’autobotte comunale adibita all’erogazione di acqua presso gli esercizi commerciali e le abitazioni private, e della successiva denuncia presentata alla Procura di Termini Imerese nei confronti del Sindaco Mario Cicero. L’autobotte è stata sequestrata a seguito della segnalazione di una guardia ambientale, che ha denunciato le irregolarità nell’applicazione delle norme che ne regolano l’utilizzo, nello specifico: l’autista non avrebbe avuto la patente adatta alla guida del mezzo, e la revisione del mezzo stesso sarebbe scaduta. A seguito dell’intervento dei Carabinieri, sono state confermate tali irregolarità e successivamente, il personale dell’Asp che ha effettuato un controllo sul mezzo, ha aggiunto la presenza di “gravi carenze igienico-sanitarie” e ha sanzionato il Comune per un totale di 6500 euro. Il Sindaco Cicero, che ha immediatamente commentato la vicenda, ha dichiarato l’intenzione di fare ricorso sia sul dissequestro del mezzo che sulle sanzioni.