L?insediamento

Con puntualità – pertanto il ritardo è soltanto nostro – abbiamo ricevuto dal consigliere Vignieri la “cronaca” della seduta consiliare del 29 maggio, rispettando un impegno preso con i lettori di Castelbuono.Org. Chiediamo a un consigliere di opposizione di contattarci e sottolineare i passaggi che – secondo lui – non sono stati riportati fedelmente dal Vignieri, o non con le giuste sfumature. Vi ringraziamo anticipatamente.

Sala gremita di cittadini, consiglieri uscenti, uomini di partito, agenti della polizia municipale in alta uniforme e carabinieri per il giuramento del neo-eletto Consiglio Comunale di Catelbuono.

La seduta inizia in perfetto orario alle 19:00 presieduta dal Consigliere anziano (il più votato) Eugenio Allegra, i 15 consiglieri, 9 per l?Ulivo-Sinistra Unitaria e 6 per Castelbuono Unita si insediano; prendono posto anche la Giunta, il Sindaco e la Segretaria ; si procede al giuramento degli eletti.
Prestato giuramento di agire con scrupolo e coscienza nel rispetto degli interessi del Comune in armonia agli interessi della Repubblica e della Regione ogni consigliere entra nella funzione.
I punti all?ordine del giorno sono 9 il più atteso da tutti è il 6° ?Elezione del Presidente del Consiglio Comunale?; non ci sarà molto da attendere perché gli altri punti sono delle procedure formali quali l?esame delle condizioni eleggibilità e candidabilità per la convalida degli eletti , le eventuali surroghe e l?esame delle eventuali situazioni di incompatibilità degli eletti.
Il Presidente nomina scrutatori i Consiglieri Vignieri e Ventimiglia (Ulivo-S.U) e Ricotta (Castelbuono Unita) perché trattasi di votazione su persone quindi a scrutinio segreto.
Il consigliere Tumminello, dichiarandosi capogruppo di Castelbuono Unita, prima di procedere alla votazione, chiede di intervenire esprimendo le sue perplessità sul sistema elettorale e avanzando la richiesta della Presidenza del Consiglio, in quanto la lista Castelbuono Unita ha raccolto 2564 voti rispetto all? Ulivo-Sinistra Unitaria che ne ha riportati 2059 e che il divario tra la sua lista e il candidato Sindaco Antonio Campo esiste perché i loro elettori hanno ritenuto comunque valido il loro progetto politico ma hanno votato per un altro candidato Sindaco; quindi essendo la sua lista la più votata ma penalizzata dal premo di maggioranza attribuito al Sindaco vincente ritiene che per non venire meno alla rappresentatività della propria lista la Presidenza del Consiglio debba essere affidata a loro. Riscuote alcuni applausi.
Chiede la parola Carmelo Mazzola capogruppo dell? Ulivo-Sinistra Unitaria. Dichiarandosi capogruppo e nominando il Consigliere Vignieri Vincenzo vice-capogruppo.
Il Consigliere Carmelo Mazzola elimina ogni dubbio all?opposizione affermando che per il gruppo Ulivo-Sinistra Unitaria il Presidente del Consiglio Comunale è il Consigliere Martino Spallino. Dichiarando che se anche nella più remota ipotesi, ma comunque inesistente, il gruppo avesse voluto dare la Presidenza del Consiglio all?opposizione, tenuto conto delle gravi illazioni, nei confronti del Sindaco Cicero, espresse nell?ultimo comizio della lista Castelbuono Unita da parte del ?Candidato Sconfitto? rimane fuori da ogni possibilità che tale richiesta sia accolta. Il Mazzola tiene anche a precisare che il voto disgiunto, rispetto al quale Tumminello argomentava la sua richiesta, può anche aver avuto una direzione diversa: gli elettori hanno votatato per il Sindaco Cicero essendo elettori di centro-sinistra o sostenitori del progetto, ma per via di parentele, amicizia ed altro, hanno dato il voto ai candidati consiglieri della lista Castelbuono Unita. Incassa molti applausi.
Finalmente si vota. In prima votazione serve la maggioranza assoluta.
Uno per uno, i Consiglieri in segreto votano.
Risultato: Spallino 9 – bianche 1 – Cucco 5.
Viene eletto Presidente del Consiglio Comunale di Castelbuono Martino Spallino, che dallo scranno più alto legge il suo discorso incentrato sul coinvolgimento delle giovani generazioni, sulla necessità di una politica del fare e sulla opportunità di una riduzione dei tempi della politica.
Il Consigliere Tumminello (Castelbuono Unita) dichiara che il loro vice-capogruppo è Capuana e che il loro gruppo non è interessato alla vice-presidenza ma se la maggioranza ritiene di voler votare qualcuno del gruppo Castelbuono Unita può farlo. Lui però non è disponibile.
Chiede parola il Consigliere Mazzola Giuseppe (Castelbuono Unita), che fa notare quanto è strano che il prof. Martino Spallino, che lui tanto stima, si sia votato e la stessa cosa non ha fatto il consigliere Cucco Giovanna commentando l?accaduto come una caduta di stile che lui non si aspettava. In conclusione afferma che dopo la prova di forza della maggioranza il loro gruppo non avrà alcuna pretesa ?faranno anche gli uscieri se è il caso?.
Il Presidente Spallino attesta che il principio etico che lo ha sostenuto in quel momento è che “prima di chiedere fiducia agli altri bisogna averla in se stessi”.
Interviene il consigliere Allegra tentando di far luce su una ?diceria? rispetto alle sue mancate dimissioni da Presidente del Consiglio nella passata consiliatura. Chiarendo che nessun consigliere e nessun gruppo politico ha chiesto ufficialmente tale gesto e quindi non è accettabile che vengono messe in giro tali falsità.
Chiede parola il Sindaco che dice ?come la polemica non ha mai pagato? e ricorda che nel 1993 un Presidente del Consiglio(ndr, il riferimento è proprio allo stesso Mazzola) è stato eletto con 14 voti, tanti quanti erano quelli a disposizione della maggioranza ed a quei tempi non “si pose un problema di stile”.
Il consigliere Mazzola Carmelo (Ulivo ? Sinistra Unitaria), ricevuta la parola dal Presidente, dichiara che il Consigliere che il gruppo voterà come vicepresidente del Consiglio è Marguglio Vincenzo (Ulivo – Sinistra Unitaria). Lo stesso Mazzola, inoltre, smentisce Allegra circa le mancate dimissioni dalla passata carica di Presidente del Consiglio, riferendo che fu fatta richiesta specifica dall’ex vice capogruppo in sedi opportune.
Si vota nuovamente a scrutinio segreto. Richiesta anche qui la maggioranza assoluta.
Risultato:
Marguglio 9 ? Bianche 6.
Marguglio Vincenzo è eletto vicepresidente del Consiglio Comunale.
Il vicepresidente ringrazia la maggioranza della fiducia riposta in lui.
Ottavo punto. Giuramento del Sindaco.
Nono punto. Comunicazione della composizione della Giunta Comunale e rispettive deleghe. In conclusione del suo intervento il Sindaco traccia alcuni punti del programma amministrativo e rende noto che il comune ha ricevuto un decreto di finanziamento per la ristrutturazione e la messa in sicurezza della scuola elementare S. Leonardo.
Il neo-eletto Presidente del Consiglio Comunale di Castelbuono, accertatosi che non vi sono più punti da discutere nè interventi, dichiara chiusa la seduta.

Il consigliere e vicecapogruppo de l’Ulivo-Sinistra Unitaria
Vincenzo Vigneri

5 Commenti

  1. Cari amici dell’opposizione, nn vi aggrappate a stupidaggini tipo “quanto è strano che il prof. Martino Spallino, che lui tanto stima, si sia votato e la stessa cosa non ha fatto il consigliere Cucco Giovanna ” come dice un mio vecchio professore: ” come fanno le persone a votarmi, se nn mi voto nemmeno io, cioè come possono avere fiducia in me se nemmeno io stesso ce l’ho???” e poi riguardo a certe falsità a cui faceva riferimento l’ormai ex presidente del consiglio Allegra,(smentito tra l’altro dal consigliere Mazzola) si pensi a tutte le falsità e ingiurie che i vostri stessi compagni di partito hanno detto in campagna elettorale…
    E poi basta non cadiamo cosi in basso, che sembra di essere ad un programma televisivo di basso profilo e qualità…
    Mi auguro che voi cari amici dell’opposizione capiate ke la campagna elettorale è finita e che è meglio dare credibilità alla vostra coalizzione invece che suscitare come in campagna elettorale inutili polemiche chetrovano il tempo che lasciano….Vorrei inoltre fare gli auguri a Martino Spallino e a Vincenzo Marguglio….

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.