La Giunta Musumeci in ritiro a Rocca di Gonato: “Rimettere la Sicilia in carreggiata”

By on 18 marzo 2018

[palermo.meridionews.it] «Regola prima: ognuno paga la propria quota». Il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci continua nella propria opera di normalizzazione del potere. E tenta di dare un’immagine sobria e formale del governo. Il commento giunge dopo il buen ritiro della giunta a Castelbuono, alla Masseria Rocca di Gonato.

Il motivo lo spiega lo stesso Musumeci nella sua pagina Facebook. «A mille metri, tra i boschi delle Madonie, insieme alla giunta di governo per discutere, in serenità per tre giorni, di Finanziaria, Bilancio e delle grandi riforme per rimettere la Sicilia in carreggiata». Nella foto postata dal presidente della Regione spicca l’assenza di Vittorio Sgarbi, in dirittura d’arrivo nel suo breve e tempestoso incarico come assessore ai Beni Culturali. Tutti gli altri assessori della giunta, invece, erano presenti. Alla spicciolata stanno lasciando in questo momento l’agriturismo madonita per tornare a Palermo.

Nessun commento filtra dalla Masseria sulla visita del governo regionale, probabilmente su sollecitazione dell’apparato di sicurezza del governatore. Ma di sicuro sarà una buona pubblicità per le Madonie, che invocano da tempo una maggiore attenzione da parte della Regione, tra problemi atavici che si trascinano da tempo immemore. Lo si nota ad esempio dai numerosi commenti su Facebook in calce al post di Musumeci. Tra l’ironia («non vi stancate») e il ruolo di Sgarbi («era in bagno?»), c’è chi poi sottolinea il cambio di marcia rispetto a Crocetta. «Il nuovo metodo è lodevole, apprezzabile – scrive ad esempio Salvatore Pace – e non è il metodo di chi faceva avanti indietro da Tusa mille volte al giorno a spese nostre».

A proposito di Redazione

La Redazione di Castelbuono.Org, deus ex machina del progetto sin dal 2007, coordinata da Michele Spallino.

Effettua il log in per postare un commento Login

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Per continuare ad usare il sito, accetta i cookies. Leggi la cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi