La manna, tra i 14 scatti di Oliviero Toscani in mostra al Salone del Gusto

[resapubblica.it] Il fotografo di fama internazionale, estroso e spesso discusso per le trovate pubblicitarie provocatorie, ha voluto stavolta immortalare tutti i cibi in via d’estinzione dei presidi Slow Food salvati dal progetto Arca del Gusto, tema al centro del Salone del Gusto e Terra Madre 2014.

Nell’obiettivo di Toscani sono impresse le meraviglie naturali gastronomiche provenienti dai 4 angoli della terra; dal caffè selvatico della foresta di Harenna, in Etiopia, al pane di farina di castagne toscano e poi ancora il pomodoro regina di Torre Canne pugliese e i formaggi, la frutta e le spezie, del Brasile, del Senegal ed altri posti ancora.

Ma tra i 14 scatti di Oliviero Toscani c’è anche la Manna delle Madonie, in Sicilia, dolcificante naturale a basso contenuto di glucosio e fruttosio che deriva dall’incisione del frassino. È un prodotto tipico siciliano, come tale è riconosciuto e rientra nell’elenco dei prodotti agroalimetari tradizionali (PAT) stilato dal ministero delle politiche agricole e forestali. La coltivazione del frassino da manna risale presumibilmente alla dominazione islamica (IX-XI secolo d.C.); il più antico documento che menziona la manna risale al 1080 in un diploma del vescovo di Messina.

La Sicilia divenne la maggiore produttrice nella seconda metà dell’Ottocento. Oggigiorno la coltivazione è limitata a poche zone della Sicilia, precisamente solo al territorio di Pollina e Castelbuono.

Qui“Terra Madre secondo Oliviero Toscani”, i 14 scatti d’autore in mostra a Torino.

 

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.