La Sicilia che cambia l’Italia

[RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO] Solidarietà, uguaglianza, civismo, diritti. Moralità e Lavoro. Queste le parole del segretario Pierluigi Bersani nel suo intervento a Palermo. Prima di lui sul palco allestito in una gremitissima piazza Verdi era salito Matteo Renzi, il sindaco di Firenze sconfitto alle primarie, che adesso sta coerentemente sostenendo il candidato premier dell?Italia Bene Comune ?perché questa è la Democrazia?.
E lo fa da militante, come lui stesso afferma. La piazza lo chiama e lui risponde con un intervento che apre la strada ?al prossimo presidente del Consiglio?. Bersani sale sul palco ai piedi del teatro Massimo accolto da un lunghissimo applauso e da tantissime bandiere. Un leader calmo che riesce a coinvolgere chi lo ascolta. Nel suo intervento, ricco di contenuti, la gente lo ascolta attenta e carica per questi ultimi giorni di campagna elettorale. Una campagna elettorale bella, fatte nelle piazze, in mezzo alla gente in giro per l?Italia. Una campagna elettorale che è stata il primo passo per costruire insieme l?Italia Giusta.
Anche il circolo Pd di Castelbuono e il coordinamento territoriale del Pd Madonie, recentemente costituito, hanno partecipato all?iniziativa con diversi autobus partiti dal comprensorio. Il Partito Democratico di Castelbuono chiuderà la campagna elettorale stasera, con un comizio di Mario Cicero e Fabrizio Ferrandelli in piazza Margherita alle ore 19.30.
Lo straordinario coinvolgimento del popolo delle primarie e di tutte le cittadine e i cittadini democratici è stato il punto di forza di una coalizione che punta ad ottenere la maggioranza sia alla Camera che al Senato, dove sarà determinante il voto in Sicilia e in Lombardia. Comunque vada, la Sicilia non è più la terra del 61 a 0. La vittoria del centrosinistra e di Rosario Crocetta alle passate regionali e la partecipata manifestazione di mercoledì ne sono la prova.

Circolo PD Castelbuono