L’assordante silenzio sulla Chiesa dell’Annunziata

Nonostante l’impegno di Salvalarte 2013, nonostante gli articoli di Anna Studiale in proposito, nulla è stato fatto per la Chiesa dell’Annunziata, gioiello in Piazza Castello da anni in totale abbandono e adesso a serio rischio di disgregazione. Condividiamo nuovamente l’allarme di un attento e competente concittadino, nonché collaboratore del nostro blog, Angelo Cucco, e le sue foto a corredo, nella speranza che la sensibilità particolare dei candidati in campagna elettorale li spinga ad “impegnarsi” anche in tal senso.

 

A Castelbuono c’è questo luogo. Un luogo in cui arte e storia si incontrano, un luogo che purtroppo non è al centro dei riflettori e che rischia di essere distrutto dal tempo e dall’incuria. un luogo che non può, non deve, diventare NON LUOGO. Un terremoto l’ha profondamente ferito, nessuno si sbraccia per guarirlo. Un luogo che è identità ma che l’identità ignora. Speriamo di non dover ripetere le parole del poeta che, dopo il disastro della Madrice Nuova nel 1820, commentò “la cupula brillanti, lu specchiu i tri paisi, tu facisti cadiri ngratu castreddrabunisi!”.
Auspico una presa di coscienza, un moto dell’animo, un orgoglio comune che consenta a questa chiesa di tornare un gioiellino: una delle tante perle che impreziosiscono il nostro paese. Ci vantiamo tanto di essere un paese d’arte e cultura… dimostriamo praticamente di non voler perdere un luogo così speciale…c’è urgente bisogno di far qualcosa….di intervenire! diamo voce alla chiesa dell’Annunziata così che smetta di essere un luogo qualunque e diventi l’orgoglio di tutti!

Angelo Cucco

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.