Le 10 domande al commissario del Pdl Gianclelia Cucco [e risposte]

By on 28 dicembre 2012
rompiscatole

1) Iniziamo con una domanda di carattere generale. Da donna, cosa ne pensa dell’uso che ha fatto del genere femminile il suo “dio in terra” Silvio Berlusconi?

2) Alla vigilia delle elezioni amministrative è scoppiato il caso “Erica”. Tutto parte da un’e-mail indirizzata all’ex assessore Nicola D’Ippolito che lei, insieme al suo collega dell’epoca Peppinello Mazzola, avete trovato in una carpetta. Ma questa e-mail l’ha scoperta per caso o ha avuto una soffiata magari da qualche suo familiare?

3) A proposito del caso “Erica”, come sono adesso i suoi rapporti con l’ex assessore D’Ippolito?

4) Il 18 dicembre dell’anno scorso lei si è apertamente scontrata con il presidente di Giovane Italia Giorgio Campo. Quest’ultimo, rispondendo a un’apposita domanda su questa rubrica, ci ha dichiarato: “Il nostro impegno e la nostra costante azione è sempre stata scevra da ogni condizionamento di qualsiasi natura, pertanto nel momento in cui abbiamo capito che la signora Cucco voleva limitare la nostra libertà di opinione,  addirittura demistificandola a suo favore, non abbiamo esitato a denunciarlo pubblicamente in quella sede, provocando le ire della stessa che ha ritenuto opportuno reagire insultandoci gratuitamente”. Qual è invece la sua versione dei fatti?

5) Passiamo alle elezioni amministrative. In passato, lei è stata politicamente vicina al deputato regionale Salvino Caputo. Come mai in questa occasione lui ha preferito sostenere un’altra candidatura piuttosto che la sua?

6) L’ex sindaco Mario Cicero ha affermato che alcuni giorni dopo le amministrative ?il segretario regionale Giuseppe Lupo è venuto a cenare in paese con i nostri avversari, tra cui Gianclelia Cucco, una donna culturalmente fascista!?. E’ vero quanto ha dichiarato e cosa ne pensa della frase finale che ha detto su di lei?

7) E’ vero che in occasione della sua elezione a presidente del Consiglio comunale ci sono stati dei “mal di pancia” nel gruppo femminile di Castelbuono in Movimento?

8) Il suo capogruppo Santo Leta ci ha confermato che tra di voi esiste un accordo che prevede le sue dimissioni a due anni e mezzo di consiliatura dalla carica di presidente del Consiglio e subentra lui. Perché avete raggiunto questo compromesso?

9) Come valuta la sua esperienza a 6 mesi dalle elezioni e quanto guadagna?

10) Concludiamo facendo un salto indietro nel tempo. Nella passata consiliatura lei è stata eletta consigliere comunale. Cosa ne pensa dell’operato della giunta Cicero e di quello sinora svolto dalla giunta Tumminello?

A proposito di peppenews

Non è raro, è unico. Di tutti sa tutto. Giornalista per passione, storico per vocazione, rompicastole per professione.

Per continuare ad usare il sito, accetta i cookies. Leggi la cookie policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close