Le 10 domande al segretario del Pd Michele Di Donato [e risposte]

Pubblicato da il 1 marzo 2013
rompiscatole

1) La sua persona è emersa in paese quando l’ex sindaco Mario Cicero l’ha nominata membro del CdA del Centro Polis. E’ stato scelto per meriti speciali o perché ha la tessera del Pd? Ed è vero che l’allora primo cittadino l’avrebbe incaricata di fare un libro sull’artigianato castelbuonese? Anche questa scelta sarebbe stata fatta per meriti speciali o perché ha la tessera del Pd?

2) Parliamo delle passate amministrative. Cosa ne pensa del fatto che dei componenti del coordinamento del Circolo del Pd, soprattutto alcuni assessori mancati, accusano la Cgil di non essersi impegnata durante la campagna elettorale?

3) A proposito del coordinamento, con quali criteri è stato formato? E perché è stato escluso Vincenzo Capuana? Perché ha sempre mostrato spirito critico o perché sarebbe la talpa di Carmelo Mazzola?

4) Passiamo alle ultime regionali. Il Pd è sembrato assente, tanto che non ha nemmeno organizzato i rappresentati di lista, e in molti hanno notato che non ha chiuso la campagna elettorale. Come mai?

5) In questa occasione, perché lei ha ritenuto la necessità di puntualizzare che Carmelo Mazzola e Domenico Prisinzano, nonostante fossero citati come “non graditi” al vostro Circolo, siano invece “espulsi”?

6) Perché non sono stati “espulsi” invece iscritti che nel passato sarebbero stati candidati in una lista di centrodestra e iscritte che sarebbero state vicine all’ex senatore berlusconiano Antonio Battaglia?

7) Durante la campagna elettorale per le primarie del centrosinistra e per le parlamentarie del Pd, si è vista la forte di partecipazione di alcuni componenti del vostro coordinamento, assenti invece in occasione delle regionali e delle nazionali. Hanno avuto per caso degli interessi personali tali da esporsi solo alle primarie e non alle “secondarie”?

8) Lei a chi ha votato all’Ars, alle primarie del centrosinistra (primo turno e ballottaggio) e alle parlamentarie del Pd?

9) Se Carmelo Mazzola non è “gradito” al vostro Circolo, perché è stato consentito a lui e al figlio di fare parte della delegazione castelbuonese per il comizio di Bersani e Renzi il 20 febbraio, usufruendo così dell’autobus da voi prenotato?

10) Cosa pensa del fatto che iscritti/e al Circolo di cui lei è segretario hanno votato la lista Crocetta per il Senato? Sono anch’essi dei “traditori” come i “non graditi”?

About peppenews

Non è raro, è unico. Di tutti sa tutto. Giornalista per passione, storico per vocazione, rompicastole per professione.

Un Commento

  1. Michele Di Donato

    23 marzo 2013 at 17:34

    1) La sua persona è emersa in paese quando l?ex sindaco Mario Cicero l?ha nominata membro del CdA del Centro Polis. E? stato scelto per meriti speciali o perché ha la tessera del Pd? Ed è vero che l?allora primo cittadino l?avrebbe incaricata di fare un libro sull?artigianato castelbuonese? Anche questa scelta sarebbe stata fatta per meriti speciali o perché ha la tessera del Pd?
    I motivi per cui l?ex sindaco Mario Cicero ha ritenuto opportuno nominarmi nel CdA del Centro Polis bisognerebbe chiederli a lui. Posso solo dire di essere stato onorato di farne parte. E credo anche di aver svolto al meglio il mio ruolo; i risultati ottenuti da quel CdA sono sotto gli occhi di tutti. Riguardo invece alla questione ?tessere?, mi risulta che di quel CdA abbiano fatto parte anche persone che nulla hanno a che vedere con il Partito Democratico?.e questo ad ulteriore dimostrazione dell?ecumenismo di Mario Cicero. Inoltre il sottoscritto non ha mai avuto tessere di partito. La mia prima tessera l?ho sottoscritta il giorno 28 febbraio 2013. Come vede, molto dopo la mia nomina nel CdA del Centro Polis. Riguardo al fantomatico libro sull?artigianato castelbuonese, le posso dire con assoluta certezza che la notizia è palesemente falsa.

    2) Parliamo delle passate amministrative. Cosa ne pensa del fatto che dei componenti del coordinamento del Circolo del Pd, soprattutto alcuni assessori mancati, accusano la Cgil di non essersi impegnata durante la campagna elettorale?
    Credo che la mancata vittoria alle scorse amministrative sia da addebitare ad errori, commessi da noi, in campagna elettorale. La FLAI CGIL si è impegnata, come sempre, ma probabilmente non è riuscita ad ottenere i risultati che si prefiggeva.

    3) A proposito del coordinamento, con quali criteri è stato formato? E perché è stato escluso Vincenzo Capuana? Perché ha sempre mostrato spirito critico o perché sarebbe la talpa di Carmelo Mazzola?
    Il coordinamento del Partito Democratico è stato formato come sempre si formano i coordinamenti dei partiti. E? stata avviata una discussione, nel partito, sull?opportunità di cambiare totalmente il gruppo dirigente e, a seguito di questo, sono stati fatti dei nomi che fossero rappresentativi di tutte le professioni. Vincenzo Capuana non è stato affatto escluso. Il coordinamento ha semplicemente ritenuto che fosse l?ora di rinnovare la guida del partito. Sul fatto, poi, che Vincenzo Capuana mostri sempre ?spirito critico? sono d?accordo. Ma nei partiti a forte impianto democratico, come è il PD, questa funzione è importantissima perché fa da pungolo e da sprone a fare sempre di più e meglio. Nella foga di ?pungolare?, a volte Vincenzo Capuana esagera. Ma lui è un uomo generoso ed un appassionato di politica, e qualche ?uscita fuori dal seminato? gli si può pure concedere. Riguardo alle talpe, mi permetto di osservare che è offensivo definire Vincenzo Capuana ?una talpa?. So che porta le lenti a contatto e che ha problemi di vista, ma da qui a definirlo ?una talpa? ce ne vuole! Volevo, inoltre, puntualizzare che la risposta di cui sopra serve anche a giustificare i motivi per cui ?pezzi da novanta? del PD castelbuonese, come Mario Cicero, Martino Spallino e molti altri, sono fuori dal coordinamento. Anzi, giacché ci siamo, mi piacerebbe sapere il motivo per cui a lei interessano esclusivamente le sorti del Capuana?.

    4) Passiamo alle ultime regionali. Il Pd è sembrato assente, tanto che non ha nemmeno organizzato i rappresentati di lista, e in molti hanno notato che non ha chiuso la campagna elettorale. Come mai?
    Le ultime regionali hanno dato luogo ad una campagna elettorale molto sui generis. L?attenzione si è polarizzata principalmente sui candidati alla presidenza e sulle loro storie, piuttosto che sui programmi. Oltretutto il PD regionale si è mosso molto poco preferendo giocare di sponda con il candidato Crocetta. Una decisione che io non ho condiviso e che ha portato ad una vittoria ?monca?. A cascata, anche in provincia e nelle varie realtà territoriali si è deciso di seguire questa linea. Tutto qui. Riguardo ai rappresentanti di lista, lei è stato male informato. Ognuna delle dieci sezioni elettorali di Castelbuono aveva due rappresentanti di lista: uno titolare e l?altro supplente. Bastava farsi un giro per le sezioni, per rendersene conto. E alla nomina dei rappresentanti di lista era presente anche il sottoscritto.

    5) In questa occasione, perché lei ha ritenuto la necessità di puntualizzare che Carmelo Mazzola e Domenico Prisinzano, nonostante fossero citati come ?non graditi? al vostro Circolo, siano invece ?espulsi??
    Perché queste persone sono state ?espulse? dal partito, non sono semplicemente ?non graditi?; tanto che sono stati anche cancellati dalle liste degli iscritti al Partito Democratico. E questo è avvenuto a livello provinciale e regionale. Di questo, però, sembrò non essersene accorto il nostro segretario regionale Lupo, che li invitò a sedersi al tavolo della presidenza in una assemblea elettorale organizzata a Castelbuono. E? per questo motivo che il PD castelbuonese, in quella occasione, si premurò non solo di puntualizzare la realtà delle cose, ma anche di evitare di sedersi allo stesso tavolo.

    6) Perché non sono stati ?espulsi? invece iscritti che nel passato sarebbero stati candidati in una lista di centrodestra e iscritte che sarebbero state vicine all?ex senatore berlusconiano Antonio Battaglia?
    Non sono a conoscenza di quanto scrive. Ma se lei ha notizie diverse, la prego di farmele conoscere.

    7) Durante la campagna elettorale per le primarie del centrosinistra e per le parlamentarie del Pd, si è vista la forte di partecipazione di alcuni componenti del vostro coordinamento, assenti invece in occasione delle regionali e delle nazionali. Hanno avuto per caso degli interessi personali tali da esporsi solo alle primarie e non alle ?secondarie??
    Questa è una leggenda metropolitana che circola in paese, messa in giro ad arte e soprattutto ?ad usum delphini?. Lascio immaginare a lei e ai gentili lettori di questa rubrica chi sia il ?Delfino? presunto erede al trono. Tutti i componenti del gruppo dirigente del partito, ognuno in base ai propri impegni, si sono adoperati sia per le ?primarie? che per le ?secondarie?, che per le regionali e nazionali. Andare a stabilire, col bilancino, chi si sia impegnato di più o di meno mi sembra una inutile e pretestuosa polemica atta solo ad assegnare medaglie il cui valore è pari a zero. L?ho già detto più volte e lo ribadisco: il Partito Democratico è UNO ed è formato da tante persone. Non esiste il partito di tizio o di caio. Tutti lavorano, all?interno del partito, ognuno per la propria disponibilità.

    8) Lei a chi ha votato all?Ars, alle primarie del centrosinistra (primo turno e ballottaggio) e alle parlamentarie del Pd?
    ?Sono solo fatti miei? (cit.).

    9) Se Carmelo Mazzola non è ?gradito? al vostro Circolo, perché è stato consentito a lui e al figlio di fare parte della delegazione castelbuonese per il comizio di Bersani e Renzi il 20 febbraio, usufruendo così dell?autobus da voi prenotato?
    Vede, al sig. Carmelo Mazzola ed a suo figlio non è stato consentito di fare proprio nulla. Al limite gli è stato dato un passaggio sull?autobus che portava a Palermo la delegazione castelbuonese del PD. Dopodiché, sul Mazzola ho già detto prima rispondendo ad una sua precisa domanda. Se poi il Mazzola e tutti gli altri ?fuoriusciti? desiderano venire in pulmann con noi, intervenire alle nostre assemblee e votare alle nostre primarie, lo facciano pure. Noi siamo democratici, e come tali non abbiamo nessuna intenzione di limitare la libertà di chicchessia. Dopodiché saranno loro a dover fare i conti con la propria coscienza e, soprattutto, con i propri elettori, visto che nonostante dichiarino di essere ancora ?con il cuore nel PD? sono, di fatto, dirigenti ed assessori di un movimento di centro-destra.

    10) Cosa pensa del fatto che iscritti/e al Circolo di cui lei è segretario hanno votato la lista Crocetta per il Senato? Sono anch?essi dei ?traditori? come i ?non graditi??
    La lista Crocetta era una lista apparentata con il PD, quindi non vedo nessuno scandalo. Dei traditori, invece, ne ho parlato ampiamente nelle risposte alle domande 5 e 9.

Devi effettuare il login per commentare un post Login

Commenta