L’encomio rifulgente

By on 17 ottobre 2013

L’encomio rifulgente

Un solo elemento costituisce un gruppo, figuriamoci poi se gli elementi in questione sono due.
Fuor da ogni dubbio dunque che il gruppo esiste. Non importa se gli elementi sono consapevoli di appartenere allo stesso gruppo.
La struttura del gruppo ci porta a riflettere sulla sua natura non Abeliana. Ciò non vuol dire che manchi un Abele. Ci mancherebbe. Ci mancherebbe, in quanto essendo gli elementi due, sarebbero entrambi Caini. La qual cosa non è auspicabile. Ovviamente la caratteristica Abeliana faceva riferimento esclusivamente alla struttura algebrica del gruppo.
Ne deriva che il gruppo costituito dai due elementi non gode della proprietà commutativa.
Volendo attuare un ardito parallelismo insiemistico: la funzione è iniettiva.
Se fosse biiettiva l’encomio rifulgente si volgerebbe al punto di partenza. Così non fu.

Per concludere, dunque, manca una corrispondenza (seppur algebrica) di amorosi sensi.

10

A proposito di la Sgricia

Non disdegna alcuna affettazione di serietà che elabora in prosa o in versi cogliendone il sagace aspetto umoristico che questa possa suscitare. Incline ad un alacre critica semiseria di natura goliardica.

Effettua il log in per postare un commento Login

Lascia un commento

Per continuare ad usare il sito, accetta i cookies. Leggi la cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi