Lettera di Babbo Natale al Capo del Villaggio.

By on 16 dicembre 2006

Caro Capo del Villaggio,
chi ti scrive è Babbo Natale.
Di solito le lettere le leggo, stavolta ne scrivo una. Tu te lo meriti.
Ho saputo che nel tuo Villaggio hai reclutato degli asinelli per la raccolta dei rifiuti. Sono contento che esistono ancora persone come te. Pensavo di essere il solo a resistere alle tentazioni tecnologiche. Vista la tua encomiabile sensibilità, volevo metterti a conoscenza di una brillante iniziativa che un tuo collega, il sindaco di Acquanegra (Cremona), ha coraggiosamente intrapreso.
Il signor Luciano Manfredi, che ha avuto la briga di mettere al mondo 6 pargoletti, si è fatto due conti durante le sue ripetute notti insonni: nei primi tre anni di vita per ogni culetto si consumano più o meno 4500 pannolini, con un impatto sull’ambiente a cui nessuno pensa e che rappresenta una tassa quotidiana per le giovani e spesso squattrinate coppie. Si calcola che la spesa per i pannolini sia di 1200 euro all’anno e che il culetto, finchè non siederà comodamente su un vasino, arrivi a produrre 900 chili tra cacchine, pipì e fibre plastiche, quest’ultime sostanze inquinanti e di difficile smaltimento. Nei pannolini ecologici le fibre plastiche vengono sostituite con sostanze naturali come il Pla, costituito da zuccheri estratti dai vegetali e cotone biologico.

Ebbene, caro Capo del Villaggio, il sindaco di Acquanegra, nome abbastanza evocativo, ha deciso di invogliare i genitori ad acquistare pannolini lavabili, al posto di quelli usa e getta.
Non si tratta dei vecchi ?triangoli? o ?sorrisi di stoffa”, ma di un ?indumento? che può essere riutilizzato fino a 250 volte e regolato secondo le fasi di crescita del culetto. Costo 12,5 euro l?uno. Pensa, con soli venti pannolini, si può coprire il fabbisogno dei tre anni (addirittura è dimostrato che i culetti abituati a un pannolino ecologico imparano molto prima ad usare il vasino). 250 euro di spesa invece di 3600.
Un risparmio di più di 3000 euro a culetto e se in una famiglia ci sono due culetti il risparmio è di 6000 euro, se i culetti sono tre, 9000, e così via. Con tale somma ci si potrebbe arredare un bagno nuovo per quando i culetti impareranno a usarlo, oppure perché no, decidere di mettere al mondo un altro culetto.
Quanti culetti avete al Villaggio? 200? Fanno 600.000 euro di prodotto interno lordo in più. Ok, qualcuno avrà da ridire sul lordo ma le madri di Acquanegra promettono che viene via bene.
E l?ambiente? Ci guadagna ancora di più. Alla fine ci saranno da smaltire 8 chili di eco-pannolini invece degli 800 chili di usa e getta che ogni culetto dei paesi ricchi consuma normalmente. Capisco che il sospetto per la novità e la paura di un ritorno all?antico e al lavabo, rendono titubanti molte mamme. Ma ecco che il sindaco di Acquanegra ha pensato di dare un contributo comunale pari al 50% della spesa alle famiglie che compreranno i pannolini ecologici al posto di quelli ormai diventati tradizionali. Naturalmente, chi deciderà di dare una svolta ecologista anche a questo “ingombrante” problema, riceverà l?assegno del comune di Acquanegra solo se esibirà lo scontrino di acquisto.

Bello no? Ti assicuro che la cosa è efficiente, figurati che li uso anch’io! Caro Capo del Villaggio pensaci su. Anzi, ti do i recapiti del signor sindaco, così ci pensi meglio:
mail sindaco@comune.acquanegra.cr.it
numero di telefono 0372 70003
fax 0372 72967

Caro Capo del Villaggio, fai un regalo ai tuoi villeggianti: Toglili dalla cacca.
Auguri.
Babbo Natale.

Ps Purtroppo le renne che mi hai chiesto per la raccolta dei rifiuti, non posso dartele.
Vabbè che ti frega, anche lo scecco vola.

A proposito di Luca Di Garbo

Un commento

  1. pampers

    18 dicembre 2006 at 19:46

    hyp hyp mutandine slip.

Effettua il log in per postare un commento Login

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Per continuare ad usare il sito, accetta i cookies. Leggi la cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi