Lia Romè, lettera ai Castelbuonesi: “Il Cambiamento gentile”

By on 27 aprile 2017

Cari amici e concittadini,

io credo che ognuno debba sentirsi primo cittadino di questo paese. Una comunità forte, unita e orgogliosa che mi ha permesso di dedicare il mio tempo per gli altri fin dal 2002 prima con l’Associazione Genitori Simpson, poi aderendo alla missione sociale dell’Associazione Sant’Anna.

Ho avuto l’onore di ricoprire la carica di assessore, dal 2008 al 2012, ed ho conosciuto una Castelbuono che accoglie e non rifiuta, che lavora e spera, che coinvolge e progetta.

Questo popolo siamo noi.

Ognuno di noi sente quella passione civica che ci trasforma in ambasciatori della Castelbuonesità quando raccontiamo la nostra storia ricca e gloriosa, quando promuoviamo le nostre eccellenze artistiche ed enogastronomiche.

Sentiamo una passione forte per questo paese, anche quando guardiamo con occhio critico ai problemi e siamo sempre pronti a proporre una soluzione per il bene comune.

Sì, questo popolo, questa comunità siamo noi.

Gente dallo sguardo fiero, che fa tesoro degli errori e delle glorie del passato, che si approccia con coraggio al futuro. Per questo insieme abbiamo iniziato un percorso civico, un patto consapevole per andare oltre.

Un movimento di cittadini, “Andiamo Oltre”, che ha fatto una scelta di buon senso: puntare sulle nuove energie e sulle competenze, portando con sé gli uomini e le donne di esperienza pronti a dare una mano, a correggere gli errori e ad indicare la strada.

Noi proponiamo un cambiamento gentile, che non crei fratture con il passato, che si liberi degli scontri e dei personalismi e che punti tutto sul futuro.

Noi crediamo nelle competenze e nella loro centralità di un progetto politico sano che non sia ostaggio di tatticismi e padrini politici.

Noi vogliamo rinnovare Castelbuono e portarla a competere davvero, forte delle sue eccellenze, a livello sovraterritoriale e regionale.

Castelbuono ha bisogno di questa naturale evoluzione politica e sociale.

Chi vorrà unirsi a questo cammino dovrà portare con sé una personale dose di castelbuonesità: quel sentimento di orgoglio che ci ha reso un popolo dall’intelligenza collettiva, che ci ha reso comunità di avanguardia nel nostro territorio.

Quella inarrestabile forza interiore che mettiamo in gioco quando c’è in discussione il futuro del nostro paese.

Andiamo oltre, insieme.

A proposito di Redazione

La Redazione di Castelbuono.Org, deus ex machina del progetto sin dal 2007, coordinata da Michele Spallino.

Effettua il log in per postare un commento Login

Lascia un commento

Per continuare ad usare il sito, accetta i cookies. Leggi la cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi