Mutolo: «La Castelbuonese sarà più forte»

[LA SICILIA – Giuseppe Spallino] La Castelbuonese volta pagina. Acquisito l’obiettivo salvezza e mancato il sogno play off, la compagine madonita pensa già al futuro. L’allenatore Corrado Mutolo, infatti, sta lavorando per concludere il campionato di Eccellenza con una vittoria, dopo sei giornate a digiuno di successo, nel match del 12 aprile con il Modica e a costruire una squadra più competitiva per la prossima stagione.
Crede che contro il Modica la Castelbuonese ritornerà al successo?
«Ci credo e sono convinto che chiuderemo il campionato con una vittoria che potrebbe significare il quinto posto, anche se i play off non si fanno per il distacco in classifica con la seconda».
La squadra ha raggiunto solo la salvezza. È ugualmente soddisfatto?
«Anche se sono arrivato alla quarta di ritorno, nel complesso ci dobbiamo ritenere tutti soddisfatti. Basta pensare che dietro di noi ci sono società con un passato glorioso che addirittura faranno i play out».
Quali giocatori l’hanno entusiasmato di più?
«Per quanto riguarda la mia squadra, sono contento della crescita di Balistreri, Speciale e Megna. Sono ottimi ’96 che possono fare molto di più».
Quali sono i programmi nell’immediato futuro?
«Adesso, appena finisce il campionato, stacchiamo la spina e mi dedicherò alla Mito Cup, il torneo che riguarda la categoria allievi/juniores e che si svolgerà dal 25 maggio al 27 giugno, che quest’anno avrà la Castelbuonese come società collaboratrice».
Cosa state costruendo per la prossima stagione?
«Con il presidente Fabio Capuana e il ds Ivano Vetere ci sentiamo giornalmente. L’intenzione è quella di costruire una grande Castelbuonese».

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.