n.1 – “Il piatto che non piange”

By on 8 febbraio 2012


Signore e signori: il reality c’è, e ci continuerà ad essere. Solo che cambia conduttore (su suggerimento dei colleghi dell’Isola dei famosi) a favore di una nuova penna e soprattutto di nuovi occhi, certamente più “sul pezzo” e pronti a raccontare. Non muta la regola: è tutto un divertissement, i fatti sono verosimili, le voci di corridoio, il tono mitologico, gli indizi compromettenti e quindi chi s’inalbera è un fesso.
E’ stato un piacere. E continuerà ad esserlo.
Michele Spallino

Anno nuovo reality vecchio. Distribuito il panettone fra tutte le compagini politiche, mangiato e digerito, possiamo dire con grande soddisfazione che nessun allenatore è stato esonerato entro l?anno e
tutti sono pronti ai nastri di partenza per spronare il proprio cavallo per la nomination finale.
L’Insindacabile ricomincia con tanta carne al fuoco, tanto che – per evitarvi l’indigestione – ci tocca proporvela a porzioni razionate, specie dopo una puntata zero che già imbandiva ed imbastiva molto. Uno
spezzatino in salsa, come vedremo, piuttosto piccante.
Indeciso se iniziare a destra o a manca decido di far scegliere alla sorte e con la monetina dico “testa-destra, croce-sinistra”: per stavolta ha vinto la destra (una volta tanto…).
E allora via con la narrazione di come si è celebrata l?ultima assemblea di Castelbuono Unita: innanzitutto molto partecipata – tant?è che la gente arrivava fin sopra i lampadari per assistere ai lavori – e al centro di tutto, come se ci trovassimo al processo di Norimberga, i sei consiglieri capitanati da Peppinello, gran maestro di cerimonia affiancato dai due-llanti Tummy da una parte e Caponzo dall?altra.
Immancabile anche il non più capogruppo Allegra, la lady ferro Cucco e un Ricotta insolitamente taciturno. Quindi al via le danze con l?Allegro ma non troppo che finalmente ci racconta che caspiterina si
sono detti nelle segrete stanze del G6, dopo lunghe settimane di confabulazione, e il perché siano usciti questi nomi dall?urna (e con grande rammarico perché non fosse uscito il suo). Ma evidentemente l?ars oratoria è una dote importante nel modello ideale di razza ariana tracciata dagli uniti e Tummy di oratoria ne ha da vendere, facendone sfoggio nel suo lungo discorso di presentazione. Capunzo invece preferisce la sintesi, certo o quasi di essere il favorito.
Alla fine della fiera verrà deciso che sarà il ?Gran Consiglio?, di littoria memoria, dopo le feste natalizie, a decidere chi sarà il grande dux. Passano le feste e che succede?
Sembra che il panettone sia andato di traverso a qualcuno, magari quello di casa Capunzo, di fiasconara marca, non era ben lievitato (forse i cari fratelli hanno voluto dare una mano al parente Nurat=) tanto
da portare il lombardiano delfino a fare un passo indietro e per Tummy è tutto grasso che cola (altro che sauna…). Ma, dai monti di Milocca, dell?avvocato Mazzola – che dopo aver terminato la sua ?occupazione? decidere di occupare il consiglio comunale – cosa fare?
Ci pensa l?amico fratello Allegro a dividere gli uniti e organizzare riunioni anti Tummy, appoggiato dai ?mazziniani? di giovin…… (ah!!no?) ops!! scusate, mi dicono dalla regia che sono i giovani di
Giovane Italia, ma nemmeno l?avvocato sembra andare giù a tutti (forse nemmeno a se’ stesso), e proprio nel momento in cui si inizia a scrivere la lista dei magnifici 15 arrivato al sesto disse: ?e ora chi cavolo ci metto??
E fu sera e fu mattina e l?avvocato disse addio alla corsa per la poltrona da insindacabile.
Ma ecco allora che, dopo tante preghiere, ?i carmelitani? ricevono il segnale divino: ?Oh!! Carmelo Carmelo, perchè sei tu Carmelo? Rinnega il tuo Mazzolico nome e sarai tu ?l?Allegro? compagno di merende e con una tua lista e ricetta ti potrai candidare?.

Ricetta per la carmelica lista:
200g di socialisti
300g di verdi
Allegri-a a volonta
Santi Leta q.b.
infornare dentro camera del lavoro fino a maggio a temperature variabili…

A manca si inizia a sentire il profumino della pentola che bolle, e infatti i giochi non sembrano ancora del tutto ben definiti. E’ No(ra)to a tutti il candidato, ma forse un fanino al giorno raccoglie qualche
voto di torno e quei giovanotti uddiccini potrebbero essere utili, alla fine saranno ?democratici? anche loro e ormai che ci siamo ci allarghiamo a tutto l?arco parlamentare, mettiamo dentro pure il FLI e fissiamo un meeting la prossima settimana con forza nuova e giovane Italia (orfani ormai del loro leader carismatico)…

E per il primo numero sembrerebbe tutto, vediamo che altri affascinanti manicaretti ci regaleranno i nostri concorrenti?

A proposito di giovanninoce

Effettua il log in per postare un commento Login

Lascia un commento

Per continuare ad usare il sito, accetta i cookies. Leggi la cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi