Nasce “Sicilian Plaster in the hair”, un progetto di valorizzazione del territorio

By on 15 settembre 2017

[Riceviamo e pubblichiamo] Nasce “Sicilian Plaster in the hair” un progetto di valorizzazione della bellezza storica del territorio castelbuonese. Domani il primo “shooting” in contrada fiumara.
Il concorso “Italian hairdresser Award 2017” ha messo insieme sinergie locali che hanno unito le proprie forze creando un progetto unico di valorizzazione territoriale.

Il progetto consiste nella realizzazione di un total look che comprende un abito di ispirazione Sicilia Barocca creato da Giusi Cusimano, con una particolare attenzione verso un’acconciatura articolata, realizzata su una base in ferro di Salvatore Cordone.

Il filo conduttore sarà l’applicazione sia nel abito, che tra i capelli, di ceramiche/ maioliche di chiara derivazione sicula, prodotte dalle artiste castelbuonesi Valeria Cordone e Marianna Di Pasquale. Gli scatti fotografici saranno effettuati dal fotografo Roberto Bonomo e la modella sarà Virginia Martorana.
“Sicilian Plaster in the hair” è un progetto che ha il fine di valorizzare il nostro territorio nella bellezza e nella storicità dell’elemento maiolica che da sempre ha rivestito e reso lussuoso ogni angolo che lo possiede. Le ceramiche in questione sono ispirate al disegno delle maioliche del Palazzo Mirto di Palermo.
Questi scatti oltre ad essere presentati al concorso sopra citato potranno essere input per qualcosa di più importante che valorizzi l’ anima locale della nostra amata cittadina e sono chiaramente il frutto di forze giovanili e artistiche che hanno come punto in comune la continua ricerca del bello in tutto ciò che li circonda.
L’amministrazione comunale invita la cittadinanza ad intervenire
allo “shooting fotografico” che si terrà sabato 16 settembre alle ore 16,00 nel campo di grano di contrada Fiumara.
L’invito è aperto a tutti gli amanti del settore ed i curiosi.

A proposito di Redazione

La Redazione di Castelbuono.Org, deus ex machina del progetto sin dal 2007, coordinata da Michele Spallino.

Effettua il log in per postare un commento Login

Lascia un commento

Per continuare ad usare il sito, accetta i cookies. Leggi la cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi