3° sett.: Nun si tocca lu basilicò. (E neppure i ciciri)

By on 7 dicembre 2006

Piccoli grandi colpi di scena. Innanzitutto la campagna dal pollice verde della destra: il primo passo nel duello mediatico che tanto caratterizzerà i prossimi mesi di reality elettorale. Cornice in ferro battuto, pannellature e germoglio; orde di anziani tuttora scrutano e s’interrogano: “ma è basilico o prezzemolo? boh”. Ed anche le rimpatriate goliardiche della sinistra, quale timido tentativo di comunione comunista di banchetti e candidati? Il reality politico castelbuonese continua.

Rimpiangendo forse quell’antico uso politico, perlopiù sinistroide, di conviviare pre, post e durante le conferenze di partito, i rifondini comunisti hanno simpaticamente indetto una serata intitolata “Cicero parti”: tra le mille prelibatezze a base di ceci (panelle e bolliti su tutto) al tavolo presente anche l’omonimo Sindaco, in un contesto di simil-disgelo rispetto alle ultime divergenze in tavolo di Unione. Ammiccante la cadenza verbale nel pronunciare un, del tutto italico, “parti”. Nessuno può trarre con certezza bilanci, esiti e sviluppi scaturiti dalla serata; ma certamente la dieta si presta a conseguenze dai risvolti fisiologici più che filosofici. E per questo non così rassicuranti.
Sempre a proposito di “parti”, stavolta nel senso gravido del termine, pare sia “nato qualcosa di nuovo a Castelbuono”. E, sorprendentemente, i manifesti per il paese non si riferiscono al sito che state navigando. La coalizione di centro destra, come detto in apertura, ha iniziato la propria azione di mobilitazione civile indicendo la prima riunione pubblica. Solo un assaggio, anche questo, di un più esplicito banchetto che Vi lasceremo degustare abbondantemente nella prossima puntata. Perchè, tra banchetti, ciceri e basilico probabili, il grande reality ha invece fame di nomi veri, di nominations circostanziate, e pertanto – in vista degli appuntamenti in calendario per il ponte dell’Immacolata – abbiamo preferito semplicemente stuzzicarvi l’appetito…

A proposito di Michele Spallino

Effettua il log in per postare un commento Login

Lascia un commento

Per continuare ad usare il sito, accetta i cookies. Leggi la cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi