Offese alla polizia su FB, indagini partite da un post di una ragazza castelbuonese

Segnaliamo la notizia riportata sul Giornale di Sicilia di oggi in un articolo a firma del giornalista Giuseppe Spallino. Secondo la notizia, due giovani di Palermo – di 22 e 33 anni – sono stati denunciati per aver scritto dei messaggi violenti su Facebook indirizzati alla polizia.

I fatti risalgono al 2016. Le indagini sono state condotte dal Commissariato di Cefalù e dalla Digos di Palermo e sono cominciate a partire da un messaggio violento condiviso su Facebook da una ragazza di Castelbuono. Questa ragazza, figlia di un pregiudicato locale condannato proprio in quei giorni, aveva reagito alla cosa condividendo un post offensivo contro le forze di polizia. Il messaggio non era passato inosservato e ad esso erano seguite delle indagini approfondite. Alla fine, sono stati identificati due ragazzi palermitani come autori del post originale, che adesso sono accusati di vilipendio aggravato alla Repubblica.