Oltre la castelbuonesità

By on 2 maggio 2017

La campagna elettorale a Castelbuono si sta concentrando molto sulla “Castelbuonesità”, un concetto definito dal compianto Alfredo Maria La Grua e da tutti i castelbuonesi condiviso.
Riteniamo questo concetto superato poiché nella società di oggi bisogna specializzarsi, andare più sul dettaglio e valorizzare le differenze locali in un’ottica di unità nella diversità e di diversità nell’unità preservando le spinte evolutive antropologiche esogene, endogene, non sofferte e maturate come se fosse antani.

E’ per questo che noi suggeriamo ai candidati sindaci di evolvere il concetto di castelbuonesità e spingersi oltre individuando in dettaglio le differenze antropologiche dei castelbuonesi che li distinguono gli uni dagli altri, quartiere per quartiere, contrada per contrada.
Ecco le categorie suggerite:
Chiazzannintrità, Sopraupontità, Chiazzettità, Sanleonardità, Salvaturità, Sanpaolità, Casepopolarità, Cappuccinità, Santacrocità.
O per chi preferisce l’aria aperta:
Liccità, Vinzirità, Lanzerità, Scondità, Donnarosità, Calagiosità, Montenerità. Frassalernità, Mandrazzità, Vignicellità, Chianimonicità, Margiazzità.

A proposito di FarLaFranca

Per continuare ad usare il sito, accetta i cookies. Leggi la cookie policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close