Parco delle Madonie: Francesco Barranco è il nuovo commissario

By on 29 luglio 2017

[palermo.meridionews.itIl mandato dell’ormai ex presidente è scaduto ieri, dopo dieci anni di gestione dell’ente. Al suo posto il membro della segreteria dell’assessore regionale Maurizio Croce, indicato come soluzione temporanea in attesa di trovare il profilo giusto per ricoprire il ruolo.
È Francesco Barranco, il nuovo commissario del Parco delle Madonie. Prende il posto di Angelo Pizzuto, che ha guidato l’Ente parco da una decina di anni e il cui mandato ha avuto termine ieri. Quella di Barranco, componente della segreteria dell’assessore regionale al Territorio e ambiente Maurizio Croce, è una scelta temporanea in attesa di individuare il profilo adatto alla presidenza del parco.

«Sono stati lunghi anni intensi, caratterizzati da una mia grande crescita professionale ma soprattutto umana» commenta Pizzuto in un lungo post di commiato. L’ormai ex presidente, non sempre in sintonia con le posizioni della Regione, resterà comunque attivo sul territorio visto il suo doppio ruolo amministrativo: consigliere comunale a Castellana Sicula e vicesindaco a Collesano, dove però sul capo del primo cittadino pende una mozione di sfiducia da parte del gruppo consiliare di maggioranza, arrivata proprio dopo la nomina di Pizzuto, che è anche presidente provinciale dell’Aci palermitano.

«Nel mio cammino – continua – ho incontrato tante persone che mi hanno aiutato a capire ed amare la montagna, al punto di fare delle Madonie la mia casa. Ringrazio tutti coloro che hanno collaborato, gli amministratori che ho incontrato lungo la mia strada, i dipendenti del parco nessuno escluso, che mi hanno supportato nello svolgimento della mia attività. Ringrazio i direttori del parco che con me si sono succeduti, Francesco Licata di Baucina, Salvo Carollo e Peppuccio Bonomo, sempre pronti a collaborare ed intervenire in tante tematiche difficili affrontate in questi anni. Ma soprattutto ringrazio la gente, che mi ha accolto con amicizia dandomi la possibilità di apprezzare questa terra e di lavorare alacremente per il suo sviluppo, cosa che non dimenticherò mai come esperienza di lavoro ma, soprattutto, come esperienza di vita. Continuerò ad impegnarmi nelle altre cose che insieme a tanti abbiamo in questi anni costruito. Intanto, con immensa gratitudine, un grazie di cuore a tutti».

A proposito di Redazione

La Redazione di Castelbuono.Org, deus ex machina del progetto sin dal 2007, coordinata da Michele Spallino.

Effettua il log in per postare un commento Login

Lascia un commento

Per continuare ad usare il sito, accetta i cookies. Leggi la cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi