Parco. Riunione operativa per definire il piano neve nella zona di Piano Battaglia

Petralia Sottana – Si è tenuta, nella sede degli uffici comunali di Petralia Sottana, una riunione tecnico operativa per definire il piano neve nella zona di  Piano Battaglia, in vista del prossimo week end durante il quale è previsto l’arrivo di numerosi visitatori. Presenti all’incontro, il sindaco di Petralia Sottana Leonardo Neglia, il vice sindaco Santo Inguaggiato, i rappresentanti della Protezione civile della Città metropolitana di Palermo Ing. Serio, il Commissario Straordinario dell’Ente Parco delle Madonie Salvatore Caltagirone, la Polizia municipale di Isnello e Petralia Sottana e i Comandanti dell’Azienda Foreste demaniali, della Stazione dei Carabinieri e della Guardia di Finanza di Petralia Sottana.

Tutti i presenti al tavolo tecnico, hanno convenuto di proseguire nell’azione di costante monitoraggio della situazione al fine di poter definire  eventuali provvedimenti da adottare per migliorare il piano neve. Al momento sono in corso, da parte della città metropolitana, lavori di bonifica e sgombro della carreggiata stradale e dei parcheggi per rimuovere gli ammassi  nevosi e permettere una più fluida viabilità ai mezzi che transiteranno nei giorni tra sabato e domenica nell’area di Piano Battaglia. Nel corso della riunione,  sono state individuate anche i varchi di chiusura (cancelli) che saranno posti sui rispettivi versanti di accesso lato Petralia Sottana in località Piano Farina e Piano Zucchi lato Isnello, che  verranno presidiati da uomini della Guardia Forestale e della Guardia di Finanza per controllare se gli automezzi siano provvisti di catene. La sicurezza, sarà garantita dal Comando dei Carabinieri. 

Con questa riunione, dice il Commissario straordinario dell’Ente Parco Salvatore Caltagirone, abbiamo fortemente voluto fare con tutte le Istituzioni presenti, il punto della situazione per evitare inutili incidenti di percorso e rendere più efficace l’apparato organizzativo. Certamente il piano neve  può e deve essere migliorato e per questo, a livello di protezione civile, abbiamo fatto un’ attenta analisi per capire nei prossimi giorni  le atttività e le azioni da porre in essere. Certamente, conclude il Commissario, i singoli piani preparati da ogni unità coinvolta, dovranno convergere in un programma unico. Uno dei punti di forza sarà il potenziamento della comunicazione fra le interforze e la segnaletica che sarà apposta in prossimità dei parcheggi. Si raccomanda, altresì ai visitatori che prima di mettersi in viaggio, si informino sulle condizioni delle vie da percorrere. Ciò eviterà inutili ingorghi e potrà  garantire la massima percorribilità delle strade, senza provocare disagi all’area turistica, alla sicurezza dei cittadini e alle attività imprenditoriali.

Si segnala, infine che, l’area destinata al parcheggio a ridosso di Piano Battaglia (POP 10) è interdetta al parcheggio delle autovetture essendo destinata esclusivamente agli autobus. Sono a disposizione dei visitatori le seguenti avvertenze e i numeri utili da contattare per segnalare situazioni di emergenza:

  • Numero di Reperibilità Protezione Civile Metropolitana: 329-650.98.57
  • Corpo Forestale, Centro operativo provinciale: 091.7070744 – 091 7070748
  • Responsabile interventi di Protezione Civile Metropolitana: 320-798.07.65
  • Coordinatore Protezione Civile Metropolitana: 329-650.98.24
  • Carabinieri di Petralia Sottana: 0921 -641.400
  • Carabinieri di Isnello: 0921 -662.044
  • Corpo Forestale di Petralia Sottana: 380-459.21.86
  • Soccorso Alpino e Speleologico: 334-95.10.149
  • Protezione Civile Petralia Sottana: 320-481.70.69
  • Soccorso Sanitario: 118
  • Guardia Medica Piano Battaglia (di fronte Pianoro): 0921- 649.957
  • SORIS (Sala Operativa Dipartimento Protezione Civile Regionale): 091-743.31.11

11 Raccomandazioni e precauzioni minimali ai fruitori della neve  a Piano Battaglia

1. Tenersi informati sulle previsioni e sulla evoluzione del tempo a scala locale (molto affidabile risulta il Meteomont – del Corpo Forestale Regione Siciliana od anche con il meteo.it;

2. Preferire, per quanto possibile, l’utilizzo dei mezzi pubblici a quello delle auto private e, tra queste ultime, optare possibilmente per quelle a trazione anteriore o 4×4;

3. Dotare l’auto di gomme da neve o portare a bordo catene (ripassare le modalità di montaggio delle catene, controllando di avere in dotazione il tipo adatto alla propria auto ed anche un paio di guanti da lavoro);

4. Utile portare in auto una pala da neve o badile;

5. Memorizzare nel proprio cellulare i numeri di soccorso;

6. Nei casi di nuovi apporti di neve fresca e di avverse condizioni meteorologiche, per le attività al di fuori delle piste battute e segnalate è richiesta una buona valutazione locale della stabilità dei pendi e dell’itinerario; in particolare sono da evitare zone di accumulo, conche, pendii sottovento, prestando attenzione alle insidie determinate da eventuali lastroni superficiali da fusione e rigelo, anche se portanti. Meteomont consiglia ARTVA (Apparecchio di Ricerca dei Travolti in Valanga) in trasmissione, pala e sonda sempre al seguito.

7. Avviarsi nelle zone di montagna durante le nevicate solo se effettivamente necessario.

8. Non avventurarsi in auto senza avere a bordo catene da neve di ottima qualità e controllare il funzionamento dei tergicristalli.

9. Fondamentale l’abbigliamento, cosiddetto a “cipolla” ovvero a strati.

10. Si consigliano comodi scarponi da trekking invernale. (Da non dimenticare mai, comunque, un ricambio di calze).

11. Evitare di bere alcolici per “riscaldarsi” in quanto contribuiscono a far abbassare repentinamente la temperatura corporea. Si consiglia un thermos di te caldo ben zuccherato.