Presentato Mr. Y Stage, quarto palco di Ypsigrock Festival

By on 21 luglio 2016

[espresso] A poco più di due settimane dalla sua XX edizione, Ypsigrock ormai ha raggiunto la sua notorietà come boutique festival riuscendo a ritagliarsi un posto tra gli eventi più importanti che si svolgono in Italia e in tutta Europa.

Il merito di questo successo è da attribuire a un’originale formula, che unisce una ricercata miscela di generi musicali con la bellezza di un territorio straordinario, che nel corso di questi anni è riuscita ad accendere i riflettori su Castelbuono, paesino di poco meno 9000 anime immerso nel Parco delle Madonie in Sicilia, come una delle capitali mondiali della musica indie alternative rock.

“Ypsigrock – spiegano Gianfranco Raimondo e Vincenzo Barreca, fondatori e direttori artistici del festival – deve necessariamente avere nei luoghi in cui rivive i suoi fattori di distinzione e la sua forza consiste nel racchiudere tutti i lati più affascinanti di un Festival in un unico e irresistibile contesto. Se da un lato, infatti, cerchiamo di avere sui nostri palchi show esclusivi, dall’altro puntiamo a valorizzare la bellezza estetica degli ambienti del Festival che ci consentono di offrire al nostro pubblico quella dimensione ideale e familiare, accentuata da Castelbuono e i suoi abitanti, in cui godere ottima musica abbinata ad una vacanza in uno dei contesti più accoglienti d’Italia”.

Per il “Festival dell’estate Italiana” la novità di quest’anno è il quarto palco, Il Mr. Y Stage che si aggiunge all’Ypsi Once Stage, lo storico palco di piazza Castello, all’Ypsi & Love Stage, presso il Chiostro di San Francesco e al Cuzzocrea Stage, inaugurato lo scorso anno all’interno dell’Ypsicamping, nell’area attrezzata di San Focà. Il Mr. Y Stage sarà collocato nell’ex Chiesa del Crocifisso, lungo il corso principale del paese, all’interno del neonato Centro Sud realizzato grazie al contributo della Fondazione con il Sud, che ha individuato nel sistema territoriale di Castelbuono un’area di sperimentazione per un intervento integrato di sviluppo locale.

13775976_1075351249219707_3000936916986440221_n
Foto di Robert Goodman 

La line up di quest’anno è impreziosita da una cascata di esibizioni esclusive nazionali e, come di consueto, è stata costruita attorno alla regola dell’Ypsi Once, marchio di fabbrica ed elemento distintivo del Festival, che porta gli artisti sui palchi di Ypsigrock solo una volta nella vita sotto lo stesso moniker.

Gli headliner del Festival saranno i Crystal Castles, e The Vaccines, nelle loro uniche esibizioni in Italia, insieme ai Daughter. Mentre sugli stage di Ypsigrock saliranno come co-headliner i Mudhoney, e in esclusiva italiana i Kiasmos e le Savages. Ma le chicche non finiscono qui: la line up della XX edizione è infatti ricca di esclusive che, delineano un cast di assoluto prestigio, con Minor Victories, per la loro prima e unica data italiana, Giant Sand,  nella loro ultima esibizione in Italia, gli attesissimi LUH, Georgia, Willis Earl Beal, Loyle Carner, Federico Albanese, Oscar, The Vryll Society, Niagara, Birthh, Capibara, L I M e Daniele Sciolla, ai quali si aggiungono Yombe, il Cielo di Bagdad e Torakiki che hanno vinto il concorso “Avanti il prossimo…2016”, attraverso il quale l’associazione Glenn Gould seleziona i migliori talenti italiani emergenti.

A proposito di Redazione

La Redazione di Castelbuono.Org, deus ex machina del progetto sin dal 2007, coordinata da Michele Spallino.

Effettua il log in per postare un commento Login

Lascia un commento

Per continuare ad usare il sito, accetta i cookies. Leggi la cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi