Sala delle Capriate. Presentazione del libro “Inventario per il Macellaio” di Nicola Grato

By on 8 novembre 2018

[Riceviamo e pubblichiamo] Eccoci a voi con il terzo “Incontro con l’autore” di questa nuova stagione: dopo quelli dedicati ad Angelo Aliquo’ e al suo romanzo, “L’ amore a prescindere”a settembre, e alla poetessa Lucia Ferraro e al suo libro “Crudeltà della luce” nel mese di ottobre, adesso è la volta di un poeta, Nicola Grato che dialogherà con la prof.ssa M.Angela Pupillo e i cui versi ascolteremo dalla voce della nostra brava attrice Stefania Sperandeo.

Nicola Grato ( Palermo, 1975) si è laureato in Lettere moderne con una tesi su Lucio Piccolo. Insegnante di scuola media, ha pubblicato un libro di poesie ( Deserto giorno, La Zisa 2009) e un libro di racconti per Aletti,( Teresa vestita di vento, 2015), oltre ad alcuni saggi sulle biografie popolari, in collaborazione con Santo Lombino. Autore, infine , di molti testi drammaturgici per le scuole, tratti dalle opere di Stefano D’Arrigo, Tournier, Turoldo, Elsa Morante.

“Inventario per il macellaio” raccoglie 98 poesie scritte tra il 2014 e il 2017. Lo scenario di ambientazione spazia dalla città, Palermo, ai paesi della provincia, seguendo i percorsi di vita dello stesso poeta. “Il paese” è sentito e descritto come spazio sacro, spazio del sacro, luogo del quale avere cura, nel quale esercitare l’attenzione, e la raccolta è concepita come espressione di una tensione tra l’autore e i morti, i perduti che vivono in un lumino, una vecchia chiave, un santino, un settimanile… oggetti attraverso cui riaffiorano i ricordi ,i racconti ascoltati nell’infanzia, la vita e la storia di questi esseri mai conosciuti ,ma che costituiscono le assi reggenti la vita del poeta, fortemente impresse nel paese, spazio etico di vita, luogo di venti e alberi che hanno nomi, che anche nella desolazione dell’abbandono, riesce a dare la gioia profonda di essere uomini.
La raccolta è un catalogo di gesti, fatti, persone, venti, campi …quella del poeta è una religione dello sguardo. Perché “Inventario per il macellaio”?
Lo scopriremo insieme.

I componenti del Consiglio di Biblioteca

A proposito di Redazione

La Redazione di Castelbuono.Org, deus ex machina del progetto sin dal 2007, coordinata da Michele Spallino.

Effettua il log in per postare un commento Login

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Per continuare ad usare il sito, accetta i cookies. Leggi la cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi