Sebastiano Alessi. A 35 anni dal delitto, nessun colpevole

By on 2 settembre 2018

Il Giornale di Sicilia di stamattina, 2 settembre 2018, dedica un lungo articolo a firma di Giuseppe Spallino all’ultimo omicidio verificatosi a Castelbuono, quando  – il primo settembre del 1983 – venne ritrovato il corpo del contadino Sebastiano Alessi nel suo terreno di contrada Piano Grande, ucciso con colpi di spranga alla testa.

Una vicenda – recita l’articolo – di cui si parlò anche a livello nazionale e che all’epoca destabilizzò diverse famiglie: dai familiari ai primi sospettati, poi dichiarati del tutto estranei e assolti con formula piena. Le indagini difensive del pool di avvocati – composto da Mario Lupo, Giuseppe Seminara e dal praticante Gioacchino Genchi, poi sostituito da Nuccio Di Napoli – riuscirono a dimostrare la non pertinenza di una presunta prova e l’impossibilità ad essere presenti dei tre sospettati nel giorno e ora dell’omicidio.

Un «cold case», a distanza di 35 anni, del tutto irrisolto.

A proposito di Redazione

La Redazione di Castelbuono.Org, deus ex machina del progetto sin dal 2007, coordinata da Michele Spallino.

Effettua il log in per postare un commento Login

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Per continuare ad usare il sito, accetta i cookies. Leggi la cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi