Suprauponti. Le classifiche di redditi, presenze e relative indennità dei politici locali. Tumminello al primo posto

[riceviamo e pubblichiamo] Sull’ultimo numero del quotidiano locale Suprauponti, l’editoriale del direttore Rosario Mazzola ammonisce ed esorta i giovani a non continuare su maldestri fatti di attualità ed apre una nuova rubrica dal titolo “#il posto che c’è”, una finestra sulle offerte di lavoro tratte dal Sole 24 Ore, e si complimenta con la collaboratrice Anna Studiale che dallo scorso fine gennaio ha superato l’ultimo step per l’iscrizione all’Ordine dei Giornalisti.
In primo piano, a firma del vice direttore Giuseppe Spallino, le “speciali” classifiche riguardanti i redditi e le presenze, con relative indennità percepite, dei politici locali. Chi guadagna di più è l’ex sindaco Tumminello mentre i più poveri, in questa graduatoria che tiene conto dei guadagni percepiti nel 2017, risultano essere i giovani Prestianni e Sottile, ancora fermi a reddito zero.
Poi ancora riflettori puntati sulle nomine dei “Consoli-referenti”, sul “Sigillo” dell’Università di Palermo ricevuto dall’azienda Fiasconaro e sulla medaglia d’onore assegnata alla memoria di Angelino Carollo, i 26 anni di intensa attività dell’Avis e le dichiarazioni di Liana Di Pace, vedova dello scrittore Antonio Castelli, che dice tra l’altro: “Mio marito amava il suo paese ma spesso è stato trattato male”.