Tasso di occupazione nei comuni delle Madonie. Castelbuono al 54%

E’ stata pubblicata dal Sole24Ore l’elaborazione statistica sul tasso di occupazione in Italia. Un lavoro ottenuto incrociando i dati del Mef (Ministero Economia e Finanze) con quelli dell’Istat che, applicato ai comuni del comprensorio madonita, fornisce spunti interessanti sulla reale situazione dell’occupazione e dello sviluppo dei vari paesi.

Come prevedibile il comune che sta meglio da questo punto di vista è Geraci, realtà ricca di imprese traino per l’intera economia madonita, che sfiora il 60% degli occupati e, insieme alle due Petralie, completano un podio interamente nel segno delle alte Madonie. Fra i comuni della zona costiera il primo, per tasso di occupazione, è Pollina (quinto). Ottava posizione per Castelbuono, con il 54% di occupati.

Numeri insoddisfacenti, che mostrano alla rovescia il tasso di disoccupati e inoccupati, e che naturalmente peggiorano scendendo in classifica, marchiando Sciara, con il suo misero 36%, il comune con il dato più basso non solo delle Madonie, ma di tutta la Sicilia.

PERCENTUALE DELLA POPOLAZIONE OCCUPATA (DAI 15 AI 64 ANNI)


Geraci Siculo 59,22%
Petralia Sottana 59,13%
Petralia Soprana 57,82%
• Sclafani Bagni 57,20%
• Pollina 55,75%
• Blufi 54,29%
• Scillato 54,10%
Castelbuono 53,92%
• Cefalù 53,01%
• San Mauro Castelverde 52,94%
• Isnello 52,45%
• Campofelice di Roccella 51,03%
• Gangi 51,94%
• Lascari 51,02%
• Gratteri 50,57%
• Castellana Sicula 50,60%
• Bompietro 50,06%
• Aliminusa 49,39%
• Caltavuturo 49,17%
• Cerda 48,52%
• Collesano 47,78%
• Alia 46,80%
• Polizzi Generosa 46,54%
• Montemaggiore Belsito 46,49%
• Caccamo 45,01%
• Alimena 44,60%
• Termini Imerese 44,09%
• Valledolmo 42,35%
• Sciara 36,60%

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.